Vitalizio, cosa conoscere

(Bari)ore 14:06:00 del 30/03/2017 - Categoria: , Denunce, Economia, Politica

Vitalizio, cosa conoscere

Finchè pagheremo anche da morti tutti questi vitalizi o chiamateli come volete il debito pubblico non si abbasserà mai!

Strano che un governo cosiddetto di sinistra, rottamatore e riformista, non abbia eliminato questo sconcio, compresa la reversibilità al 60% + 20% per ogni figlio, alla moglie, e alla sua morte per i figli (o fratelli dell'onorevole) per tutta la vita. Veramente strano che un governo cosiddetto di sinistra non riesca ad aumentare manco le pensioni di 260 euro agli invalidi al 100 %, ma lascia invariati questi "diritti acquisiti" da gente che ha maturato vitalizi anche per un solo giorno di ... ehm.... "lavoro" a camera o senato.
Strano davvero. Saranno state informate la signora Boschi o Renzi ?.... mah....

Finchè pagheremo anche da morti tutti questi vitalizi o chiamateli come volete il debito pubblico non si abbasserà mai! E' inutile togliere soldi alla sanità, ai disabil o a chi ne ha veramente bisogno. Chi se ne frega se dicono (sarà vero?) che i politici di oggi si tolgono i vitalizi....bisogna toglierli completamente anche a quelli di ieri perchè con tutto quello che hanno preso è impossbile che oggi muoiano di fame se gli mancano quei soldi!!!

Il caso Cossiga - Con i suoi 22 anni da Senatore a vita, Andreotti non è stato il più longevo: nella classifica generale viene battuto da Cesare Merzagora (28 anni), Amintore Fanfani (27) e Giovanni Leone (23). Poi c'è Cossiga con 18 anni di Senatore a vita: il suo è l'unico caso in cui l'assegno di fine mandato è stato inserito nel bilancio pubblico del Senato. Per inciso, nel fondo di solidarietà per i senatori dell'anno 2010 è indicato il "pagamento agli eredi di persona deceduta" della cifra di 901.818,23 euro. E Cossiga era il solo senatore in carica deceduto nel 2010. 

Gli altri nomi - Tra gli altri Senatori a vita deceduti nella storia repubblicana, tra gli altri, si rircordano Norberto Bobbio (20 anni di attività), Leo Valiani (19 anni), Giuseppe Saragat (17), Giovanni Gronchi(16 anni), Eugenio Montale (14 anni), Oscar Luigi Scalfaro (13 anni), Gianni Agnelli (12 anni) e Rita Levi Montalcini (11 anni). Tra i meno longevi, Arturo Toscanini (1 giorno solo, poi le dimissioni), Trilussa (20 giorni), Mario Luzi (4 mesi) e Vittorio Valletta (9 mesi).

Se l'Italia non cresce da 15 anni significa che i nostri rappresentanti Politici non sono stati all'altezza di amministrare il nostro Paese, quindi (altro che chiedere soldi) per fine rapporto di lavoro: da Andreotti in poi dovrebbero pagare i danni agli Italiani "vittime" dell'attuale "disastro sociale ed economico" dovuto anche ai vari malgoverni del passato.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
NO agli sbarchi di Salvini come gli 80 euro di Renzi?
NO agli sbarchi di Salvini come gli 80 euro di Renzi?
(Bari)
-

Portare a casa un risultato subito, quale che sia: che differenza c’è tra il blocco delle navi delle Ong imposto da Salvini e la mancia degli 80 euro concessi da Renzi?
Portare a casa un risultato subito, quale che sia: che differenza c’è tra il...

Reddito Base Incondizionato: guadagneremo in un futuro senza LAVORO
Reddito Base Incondizionato: guadagneremo in un futuro senza LAVORO
(Bari)
-

Voglio iniziare con una domanda inquietante: secondo voi stiamo andando verso un futuro con più o meno posti di lavoro?
di Beppe Grillo – Voglio iniziare con una domanda inquietante: secondo voi...

La Tasse ci DIVORERANNO: ECCO 3 MOTIVI
La Tasse ci DIVORERANNO: ECCO 3 MOTIVI
(Bari)
-

Vi citiamo tre casi apparentemente diversi tra loro: l’accordo per gli esuberi Tim, l’impatto delle politiche Bce su debito pubblico italiano e infine le aliquote dell’Imu da pagare lunedì prossimo.
Vi citiamo tre casi apparentemente diversi tra loro: l’accordo per gli esuberi...

Di Maio: 'eliminare lo sfruttamento del lavoro domenicale'
Di Maio: 'eliminare lo sfruttamento del lavoro domenicale'
(Bari)
-

Il ministro del Lavoro si dice pronto a rivedere il decreto Monti. Cisl favorevole
Il tema del lavoro domenicale tiene banco a via Veneto. Il ministro del Lavoro e...

Siamo lo 0,01% della vita sulla Terra, e la stiamo uccidendo
Siamo lo 0,01% della vita sulla Terra, e la stiamo uccidendo
(Bari)
-

E’ ufficiale: siamo la peste della Terra. Lo si sapeva già, ma ad aggravare il quadro provvede una sconvolgente ricerca statistica: i 7,6 miliardi di umani rappresentano solo lo 0,01% di tutti gli esseri viventi.
E’ ufficiale: siamo la peste della Terra. Lo si sapeva già, ma ad aggravare il...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati