Videogames: Code Vein

(Roma)ore 11:16:00 del 05/10/2019 - Categoria: , Videogames

Videogames: Code Vein

RECENSIONE CODE VEIN - L’unica speranza è rappresentata da un piccolo manipolo di esseri che hanno perso la loro memoria e che possono ancora scoprire la verità sul passato, attraverso una serie di eventi che si susseguiranno per circa una quarantina d’or

 

RECENSIONE CODE VEIN - Sviluppato da Shift, studio che si è già occupato di God Eater, Code Vein è uno dei primi soulslike a proporre graficamente una forte vicinanza allo stile degli anime, sia per il design dei personaggi, sia per il modo in cui viene narrata la storia e per il tenore che mantiene dall’inizio alla fine. Come vedremo, Code Vein prende in prestito solo alcuni degli elementi tipici dei cosiddetti soulslike, poiché si rivela in realtà un’opera assai più vicina agli action-RPG di stampo nipponico basati pesantemente sulla presenza di dungeon sempre più elaborati e labirintici.

La storia di Code Vein è ambientata in un futuro non troppo lontano da quello in cui viviamo, dove un misterioso disastro ha ridotto il mondo al collasso, trasformando terre rigogliose e prospere in lande brulle e quasi desolate, presidiate solo dai cosiddetti Perduti, creature che hanno ceduto alla sete di sangue perdendo così ogni parvenza di umanità.

RECENSIONE CODE VEIN - L’unica speranza è rappresentata da un piccolo manipolo di esseri che hanno perso la loro memoria e che possono ancora scoprire la verità sul passato, attraverso una serie di eventi che si susseguiranno per circa una quarantina d’ore. La narrazione non è mai sibillina come accade spesso nel genere di appartenenza e i dialoghi sono sempre chiari e con un buon ritmo, seguendo gli stilemi di manga e anime giapponesi. Troverete pertanto momenti di tribolazione, drammi familiari e disperazione adolescenziale, coi toni tipici del dark fantasy giapponese.

RECENSIONE CODE VEIN - Dal momento che gli esseri umani sono ormai prossimi ad estinguersi, i Redivivi hanno dovuto trovare nel Vischio la loro principale fonte di sostentamento: non solo questa bizzarra pianta (che funziona al pari dei falò di Dark Souls) permette loro di risorgere un infinito numero di volte, ma addirittura genera gocce di sangue con cui nutrirsi e conservare la sanità mentale.
Il loro mancato consumo, infatti, induce uno stato di follia irreversibile che trasforma i Redivivi in Corrotti, ossia raccapriccianti esseri incapaci di ragionare e mossi unicamente dalla smodata sete di sangue. Tuttavia, poiché il miasma sta lentamente prosciugando le varie sorgenti, la totale estinzione sembra ormai inevitabile, e pertanto le lotte fra i Redivivi erranti e quelli che hanno scelto di sottostare al sistema tributario instaurato da Silva sono sempre più frequenti.

[foto3]
Al termine di un lungo tutorial incaricato di fornirci non solo le basi del sistema di combattimento dell'action RPG, ma anche delle nozioni fondamentali sui Redivivi e sul mondo post-apocalittico in cui sono stati rianimati, ci siamo ritrovati nei panni di un avatar ormai privo di memoria e in possesso di un potere straordinario.

Per qualche bizzarra ragione, questi è infatti in grado di purificare il miasma e riportare in vita i Vischi appassiti. Sarà proprio questa sua singolare capacità ad attirare l'attenzione di Louis, il premuroso leader di un'unità di Redivivi erranti che vorrebbero abolire gli insulsi favoritismi di Silva e migliorare in via definitiva le condizioni dei propri simili. Lo studio delle sorgenti sanguigne ha infatti portato alla scoperta di faglie sotterranee che potrebbero essere collegare ad un'unica e inesauribile sorgente di sangue, alla quale non hanno mai osato avvicinarsi a causa del miasma dilagante.
Se nelle prime ore di gioco avevamo avuto l'impressione che la storia fosse un crogiolo di banalità sul vampirismo, la vicenda ha assunto un significato molto diverso e profondo col passare delle ore.

Palesemente ispirato al mondo degli anime, il cruento piglio narrativo di Code Vein ha dunque saputo tenerci incollati allo schermo per le oltre quaranta ore necessarie per giungere ai titoli di coda e far luce sui tanti misteri che caratterizzano il suo mondo in rovina. Una volta diradata la nebbia che aleggia sul Progetto QUEEN, sull'ambiente circostante e sullo scopo originario degli stessi Redivivi, la trama del prodotto si fa travolgente e inebriante, capace suscitare nel giocatore un'intensa e implacabile sete di conoscenza. Al netto di qualche colpo di scena telefonato, lo studio Shift ha quindi saputo imbastire ancora una volta un racconto intrigante e sfizioso, in cui si mescolano le sidestory dei tanti comprimari: ben caratterizzati e visivamente ammalianti, Mia Karnstein, Io, Yakumo e gli altri personaggi potranno essere approfonditi attraverso una meccanica che (come vedremo) rievoca i ricordi perduti dei Redivivi, permettendo al giocatore di scoprire verità agghiaccianti e impensabili.

 

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Anteprima Planet Zoo
Anteprima Planet Zoo
(Roma)
-

Stesso discorso per la presenza di un seconda valuta, indispensabile per acquistare esemplari più rari e legata al rilascio di un animale in natura e alla salvaguardia delle specie a rischio.
RECENSIONE PLANET ZOO - Planet Zoo è a tutti gli effetti un gestionale di stampo...

Red Dead Redemption 2 versione PC: recensione
Red Dead Redemption 2 versione PC: recensione
(Roma)
-

RED DEAD REDEMPTION 2 PC RECENSIONE - È senza dubbio il più bel gioco del 2018.
RED DEAD REDEMPTION 2 PC RECENSIONE - È senza dubbio il più bel gioco del 2018....

Death Stranding recensione
Death Stranding recensione
(Roma)
-

RECENSIONE DEATH STRANDING - Non è stato un compito facile lavorare alla recensione di Death Stranding, anzi, posso dire tranquillamente che è stato il prodotto più controverso con il quale abbia mai avuto a che fare.
RECENSIONE DEATH STRANDING - Non è stato un compito facile lavorare alla...

Luigis Mansion 3: anteprima ufficiale
Luigis Mansion 3: anteprima ufficiale
(Roma)
-

RECENSIONE LUIGIS MANSION 3 - Per quanto sia un’avventura assolutamente buona, a tratti anche eccezionale, a Luigi’s Mansion 3 manca quel qualcosa in più per entrare nella ludoteca dei grandi classici di Nintendo Switch ed occupare subito una tra le posiz
RECENSIONE LUIGIS MANSION 3 - Al di là della struttura ludica insolita, un...

Football Manager 2020: anteprima
Football Manager 2020: anteprima
(Roma)
-

ANTEPRIMA FOOTBALL MANAGER 2020 - Football Manager 2020, come i suoi predecessori e i suoi seguiti, ha la propria teca da santificare davanti a cui si inginocchieranno migliaia di fan sparsi per tutto il mondo, un’opera che ha trasceso i confini virtuali
ANTEPRIMA FOOTBALL MANAGER 2020 - Football Manager 2020, come i suoi...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati