Vicenza notizie: tutti all'ospedale per aver bevuto la cioccolata calda della nonna scaduta!

VICENZA ore 10:30:00 del 02/04/2015 - Categoria: Cronaca, Curiosità - Cioccolata

Vicenza notizie: tutti all'ospedale per aver bevuto la cioccolata calda della nonna scaduta!

Vicenza notizie: tutti all'ospedale per aver bevuto la cioccolata calda della nonna scaduta! Tutta colpa di una cioccolata solubile che era nella dispensa della vecchina da molto, molto tempo. Scaduta da ben 25 anni, come scrive il Giornale Di Vicenza

La visita dei nipotini a casa dei nonni è sempre motivo di gioia per gli anziani. Tuttavia quella che ha avuto luogo in provincia di Vicenza ha rischiato di trasformarsi in dramma. Tre bambini e due adulti son dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso per un’intossicazione alimentare.

Tutta colpa di una cioccolata solubile che era nella dispensa della vecchina da molto, molto tempo. Scaduta da ben 25 anni, come scrive il Giornale Di Vicenza. La nonna aveva deciso di ricambiare la visita offrendo a grandi e piccini (tutti bimbi tra gli 8 e i 12 anni) la gustosa bevanda dolce tanta amata dai bambini. Peccato che col passare degli anni era diventata un vero e proprio veleno. Ad ogni modo la nonnina, ha scaldato il latte, mescolato il cacao, e servito il tutto con gioia e biscotti.

Anche lei ne ha consumato. La sera, il primo ad accusare vomito e diarrea (tanto da dover ricorrere alle cure del pronto soccorso come riporta il quotidiano locale) è stato l’amichetto, poi è toccato ai due figli, al loro papà ed anche alla nonna. I sospetti sono subito caduti sulla cioccolata calda che tutto il gruppetto aveva consumato. E ora la nonna dovrà rispondere pure di lesioni colpose.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi


-


Questo è un motivo "più che ottimo" per votare, alle prossime elezioni...

Tenerife: 0 tasse fino a 20mila euro di pensione, vita da lusso e benessere
Tenerife: 0 tasse fino a 20mila euro di pensione, vita da lusso e benessere

-

STORIA DI UN PENSIONATO IN FUGA: “IN ITALIA, IO E MIA MOGLIE, CON 1630 EURO NETTI NON RIUSCIVAMO A VIVERE - INVECE A TENERIFE SONO TRANQUILLO: QUI NON SI PAGA NULLA FINO A 20MILA EURO DI PENSIONE.
STORIA DI UN PENSIONATO IN FUGA: “IN ITALIA, IO E MIA MOGLIE, CON 1630 EURO...

Strage Borsellino 25 anni dopo: l'Italia e' una Repubblica fondata sulle...MAFIE
Strage Borsellino 25 anni dopo: l'Italia e' una Repubblica fondata sulle...MAFIE

-

Falcone e borsellino erano l' effettivo antibiotico contro il malaffare ... inutili e superflue altre parole ... chi ha omesso, chi CONTINUA ad omettere, coprire ed insabbiare, è tutt' ora complice se non gli effettivi mandanti dell' assassinio (ricordo a
Falcone e borsellino erano l' effettivo antibiotico contro il malaffare ......

Toto' Riina continua a non pentirsi: DARESTE IL DIRITTO ALL'AVVOCATO DIFENSORE A PERSONE COME QUESTE?
Toto' Riina continua a non pentirsi: DARESTE IL DIRITTO ALL'AVVOCATO DIFENSORE A PERSONE COME QUESTE?

-

Stentiamo a renderci conto che la mafia ha un suo orgoglio, un suo manifesto e persino una sua etica. Inutile fronteggiarla con tentativi di recupero sociale, educativi ecc. Non c'è che il muro contro muro
Stentiamo a renderci conto che la mafia ha un suo orgoglio, un suo manifesto e...

La dittatura ha prodotto maggior diritti per i lavoratori di questa FALSA DEMOCRAZIA
La dittatura ha prodotto maggior diritti per i lavoratori di questa FALSA DEMOCRAZIA

-

La legge cosiddetta anti fascismo serve al PD per distrarre l'italiano credulone dai provvedimenti fascisti che il PD stesso promulga. Insomma, è uno specchio per le allodole.
La legge cosiddetta anti fascismo serve al PD per distrarre l'italiano credulone...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati