Vergogna senza fine: inserito impianto anticoncezionale in tante bambine!

MANTOVA ore 20:12:00 del 28/01/2015 - Categoria: Denunce, Medicina, Salute, Scienze, Sociale

Vergogna senza fine: inserito impianto anticoncezionale in tante bambine!

Vergogna senza fine: inserito impianto anticoncezionale in tante bambine! | L’analisi di Italiano Sveglia

Siamo arrivati in un punto storico di non ritorno. Per coloro che credono in Gesù Cristo, questa si può rilevare una vera e propria apocalisse morale, storica e religiosa del globo intero. Ecco lo sconcertante accaduto in Gran Bretagna. L'edizione on line del Daily Mail ci informa in un suo articolo del 17 gennaio 2015 che un numero crescente di bambine, ragazzine e ragazze inglesi stanno ricevendo un particolare impianto contraccettivo (inserito nel braccio) che rilascia in Maniera controllata progesterone per impedire la gravidanza e che resta attivo per tre anni. Questa storia fa il paio con la notizia che viene dagli Stati Uniti, dove la riforma sanitaria di Obama apre alla sterilizzazione anche di ragazzine dodicenni.

Nonostante tali impianti non siano mai stati testati sulle bambine, c'è una forte possibilità che centinaia di minori abbiano ricevuto tale impianto senza che i propri genitori lo venissero a sapere. In effetti la patria podestà nel Regno Unito è da tempo sotto attacco, "causalmente" per quanto riguarda le pratiche contraccettive e la pratica delle vaccinazioni (quelle contro il Papilloma Virus, che contengono sostanze sterilizzanti). Tali affermazioni sono basate su tutta un serie di articoli di giornale ed articoli scientifici raccolti in questo mini dossier.

L'articolo segnala pure alcuni degli effetti collaterali di tale impianto, che del resto sono del tutto congrui a quelli della pillola anticoncezionale (alcuni tipi di pillola sono basati esclusivamente sul progesterone). L’impianto contraccettivo è un piccolo tubicino flessibile di circa 3,81 cm che viene inserito sotto la pelle del braccio della donna da un medico o dall’infermiera. L’impianto rilascia lentamente del progesterone impedendo il rilascio dell’uovo dalle ovaie. Il progesterone inspessisce il muco della cervice e rende sottile il rivestimento dell’utero, rendendo difficile allo sperma il movimento verso la cervice. L’impianto Nexplanon, efficace al 99%, dura 3 anni al termine dei quali va rimosso o rimpiazzato, Viene offerto dalla maggior parte degli ambulatori dei medici di base.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Autismo e pesticidi: la scienza CONFERMA. Monsanto responsabile
Autismo e pesticidi: la scienza CONFERMA. Monsanto responsabile

-

AUTISMO E PESTICIDI, LA RELAZIONE - L’autismo (anche se sarebbe più corretto parlare di disturbi dello spettro autistico) è una condizione di disordine neuropsichico che coinvolge numerosi aspetti dello sviluppo emotivo, sociale e intellettivo di chi ne è
AUTISMO E PESTICIDI, LA RELAZIONE - L’autismo (anche se sarebbe più corretto...



-


Quanto vale l'Unione Europea? Quanto valgono gli "Ideali europei". Un morto,...

Carceri italiane DISUMANE: perche' nessuno ne parla piu'?
Carceri italiane DISUMANE: perche' nessuno ne parla piu'?

-

CONDIZIONI DISUMANE PER LE CARCERI ITALIANE - Delle carceri in Italia non si parla quasi più.
CONDIZIONI DISUMANE PER LE CARCERI ITALIANE - Delle carceri in Italia non si...

Torino citta' piu' inquinata d'Italia: dove la Sinistra ha fallito
Torino citta' piu' inquinata d'Italia: dove la Sinistra ha fallito

-

INQUINAMENTO TORINO - Torino tra le peggiori città in Europa per concentrazione di polveri sottili.
INQUINAMENTO TORINO - Torino tra le peggiori città in Europa per concentrazione...

Allarme INFANZIA: il 70% dei bambini subisce violenze in casa
Allarme INFANZIA: il 70% dei bambini subisce violenze in casa

-

VIOLENZE DOMESTICHE PER IL 70% DEI BAMBINI - Le statistiche parlano chiaro: secondo l’ultimo rapporto della Onlus Cesvi tra il 60 e il 70% dei bambini compresi nella fascia di età 2-14 anni ha vissuto episodi di violenza tra le mura domestiche.
VIOLENZE DOMESTICHE PER IL 70% DEI BAMBINI - Le statistiche parlano chiaro:...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati