Verdini, DA SOLO, e' riuscito a fregare 42 milioni di euro allo Stato: CHI GLI PRESENTERA' IL CONTO DA PAGARE?

(Napoli)ore 18:09:00 del 21/01/2017 - Categoria: , Denunce, Editoria, Politica

Verdini, DA SOLO, e' riuscito a fregare 42 milioni di euro allo Stato: CHI GLI PRESENTERA' IL CONTO DA PAGARE?

UN CIALTRONE CON I CONTROFIOCCHI, CHE SI MUOVE CON L'ASTUZIA E L'UNTUOSITÀ DI UN PROSSENETA.

UN CIALTRONE CON I CONTROFIOCCHI, CHE SI MUOVE CON L'ASTUZIA E L'UNTUOSITÀ DI UN PROSSENETA. UN VERO PERSONAGGIO DA "COMMEDIA ALL'ITALIANA". CHE COSA CI FACCIA IN PARLAMENTO NON SI CAPISCE; SE SI HA UNA CONCETTO "ALTO" DEL PARLAMENTO. IN REALTÀ, CI STA BENISSIMO, COME UN TOPO IN UN CASEIFICIO.

Al processo sul crac dell’ex Ccf di cui fu presidente Denis Verdini la presidenza del Consiglio ha chiesto il risarcimento dei danni per la presunta truffa sui fondi all’editoria: il conteggio risulta dai quasi 23 milioni percepiti tra 2005 e 2009 dai giornali dal senatore di Ala, rivalutati con gli interessi a 28 milioni, più un risarcimento danni pari al 50% in più di questa somma

La Presidenza del Consiglio, al processo sul crac dell’ex Ccf di cui fu presidente Denis Verdini, ha chiesto il risarcimento dei danni per la presunta truffa sui fondi all’editoria pari a circa 42 milioni di euro: il conteggio risulta dai quasi 23 milioni percepiti tra 2005 e 2009 dai giornali dal senatore di Ala, rivalutati con gli interessi a 28 milioni, più un risarcimento danni pari al 50% in più di questa somma. L’Avvocatura dello Stato ha chiesto il sequestro conservativo di 23 milioni di beni equivalenti già sotto sequestro penale.

Richiesta di risarcimento anche da parte della Banca Mps, nelle sue divisioni Capital Service ed ex Banca Antonveneta, pari a circa oltre 48 milioni di euro ai costruttori Riccardo Fusi e Roberto Bartolomei, più altri coimputati. Bankitalia ha chiesto di condannare l’intera governance dell’ex Ccf anche al risarcimento dei danni non patrimoniali – come quelli di immagine – per 176.854 euro.

Per Verdini l’accusa ha chiesto 11 anni: perché secondo i pm di Firenze il Credito Cooperativo Fiorentino fu trasformato dal parlamentare “nel suo bancomat privato” e in un suo riconosciuto centro di “potere e comando”. Il Ccf nel 2010 fallì dopo venti anni di sua incontrastata presidenza e a seguito di dettagliate ispezioni di Bankitalia. Associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, appropriazione indebita, sono le accuse per il senatore Verdini a cui va aggiunta quella della presunta truffa allo Stato sull’ampio capitolo processuale per i fondi per l’editoria tramite società e cooperative a Firenze la cui istituzione e operatività sono ritenute dai pm fittizie e solo strumentali a prendere quei contributi. Le due vicende, banca e giornali, negli anni si sono intrecciate, infatti il processo è uno solo. Ed è per quest’ultimo filone che vengono chiesti i 42 milioni.

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Vaccino obbligatorio, la verità
Vaccino obbligatorio, la verità
(Napoli)
-

Segue il Belgio, con soli 2 vaccini obbligatori, mentre tutti gli altri paesi del pianeta hanno un solo vaccino obbligatorio, o anche nessuno.
«Addirittura 12 vaccini, somministrati a bambini di tre mesi di vita? E’ da...

Terrorismo: chi ha iniziato la guerra? NOI
Terrorismo: chi ha iniziato la guerra? NOI
(Napoli)
-

Siamo fottuti. L’hanno capito. Siamo fottuti perché un terrorismo così, in inglese si chiama Retail Terrorism (terrorismo alla spicciolata), non lo fermi. Più bombardiamo quei mondi, più loro porteranno la guerra da noi. Il terrorismo nasce dalle nostre b
Siamo fottuti. L’hanno capito. Siamo fottuti perché un terrorismo così, in...


(Napoli)
-


La più grossa porcata di destra fatta da questo governo di "centrosinistra"...

Parlamentare si vende per una legge? INSINDACABILE
Parlamentare si vende per una legge? INSINDACABILE
(Napoli)
-

Un motivo in piú per odiare il parlamento europeo, altra ignobile mangiatoia per scaldapoltrone insaziabili.
Un motivo in piú per odiare il parlamento europeo, altra ignobile mangiatoia per...

Di giorno la manifestazione pro migranti, di notte lo straniero falcia con l’automobile il clochard
Di giorno la manifestazione pro migranti, di notte lo straniero falcia con l’automobile il clochard
(Napoli)
-

Una marcia ideologica ma astratta. La manifestazione che si è svolta sabato pomeriggio a Milano a favore dell’inclusione, è stata una passeggiata antirazzista in veste folkloristica
Una marcia ideologica ma astratta. La manifestazione che si è svolta sabato...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati