Ve lo ricordate Bardarbunga? E' tornato...

VARESE ore 12:03:00 del 24/08/2014 - Categoria: Cronaca, Esteri

Ve lo ricordate Bardarbunga? E' tornato...

Di chi si parla? Ma naturalmente del collega del... vulcano islandese Eyjafjallajokull che nel 2010 bloccò il traffico aereo di mezza Europa. Adesso è tornato improvvisamente in attività...

D'accordo, il nome è un po' strano e ricorda più un personaggio delle fiabe che un pericolo per l'uomo. Invece, quattro anni dopo, è tornato. E' lui o non è lui si chiederebbe Ezio Greggio? No, non è proprio lui perchè trattasi del "collega". Eppure sotto certi punti di vista rischia di ripetersi un copione già visto nel 2010. Peccato che, sotto certi punti di vista, non vi sia proprio nulla di cui scherzare. Bardarbunga è arrabbiato che mai. Come detto, non siamo in una favola. Il nome non vi dice nulla? Nessuno si ricorda degli Annunci in aeroporto per via di un'insolita sequenza di consonanti che significava doversene rimanere a terra in attesa di ulteriori chiamate. Ecco, ci siamo. Nel 2010 il responsabile era Eyjafjallajokull, oggi invece rischia di essere Bardarbunga.

Le autorità islandesi hanno decretato l'allerta rossa e il divieto di sorvolo al di sopra del vulcano Bardarbunga, in intensa attività. Lo riferiscono fonti ufficiali. La zona circostante era stata evacuata precauzionalmente mercoledì scorso. Il livello rosso è il più alto nella scala delle emergenze ed è stato decretato dopo una piccola eruzione. Cosa potrebbe accadere? Che a breve possa essere più difficile volare in Europa. Le ragioni? Prettamente di sicurezza... ma non solo. Nel 2010 le emissioni di cenere del vulcano islandese Eyjafjallajokull bloccarono il traffico aereo europeo. L'allarme rosso - sottolinea la Bbc - è il massimo livello di allerta.

Il vulcano è a circa 300 chilometri dalla capitale Reykjavik e potrebbe riprovocare per i viaggiatori gli stessi disagi di quattro anni fa. Ed ora è soprattutto la Gran Bretagna a stare alla finestra nell'attesa di capire cosa potrebbe accadere. I pericoli? Naturalmente quella di una scia di polvere e lava raffreddata che metta a repentaglio i voli diretti verso l'Islanda o nelle zone in cui dovesse formarsi una nube nera e densa. Impossibile prevedere dove e quando. Anche perchè si parla del vulcano più grande in Islanda (è situato sotto il ghiacciaio Vatnajökull) e della seconda vetta più alta del paese. Le autorità del posto sono già intervenute a scopo precauzionale.

Chi viaggia deve poterlo fare in totale sicurezza, e se non ci sono i requisiti tutto potrebbe essere cancellato. La vicinanza con la capitale, inoltre, non favorisce di certo la possibilità di spostare le partenze o gli arrivi. Tutto il traffico aereo nell'area è stato bloccato. Una piccola eruzione, dopo diversi anni di assenza, è già stata rilevata. La lava del vulcano ha già cominciato a sciogliere il ghiaccio e a breve, ma non si sa quando precisamente, dovrebbe cominciare a emettere cenere e vapore nell'aria. Non resta che attendere e... sperare.

Autore: Albertone

Notizie di oggi
Grano canadese al glifosato,coperto di neve, pronto per entrare in Italia
Grano canadese al glifosato,coperto di neve, pronto per entrare in Italia

-

Il grano canadese a causa del clima rigido può maturare solo grazie al glifosato,sostanza chimica dannosa
Il grano canadese a causa del clima rigido può maturare solo grazie al...

Tratta degli schiavi: ecco quanto costa raggiungere l'Italia
Tratta degli schiavi: ecco quanto costa raggiungere l'Italia

-

Risoluzione del Consiglio di Sicurezza contro cinque libici e due eritrei: conti bancari congelati e divieto di lasciare i rispettivi paesi
Un primo atto concreto da parte dell’Onu contro i trafficanti di esseri umani...

RINFRESCHIAMO LA MEMORIA AI FRANCESI!
RINFRESCHIAMO LA MEMORIA AI FRANCESI!

-

Vomitevole? Rinfreschiamo la memoria ai francesi: 17 Ottobre 1961, il massacro di Parigi – La nuit oubliée – la notte che i francesi cercano di nascondere.
Vomitevole? Rinfreschiamo la memoria ai francesi: 17 Ottobre 1961, il massacro...

Suicidi in drastico aumento: ecco perche'
Suicidi in drastico aumento: ecco perche'

-

Suicidi in forte crescita negli USA e non indovinereste il perché
Suicidi in forte crescita negli USA e non indovinereste il perché – di Paul De...

Gli AMICI dei mgiranti? Sono i loro killer
Gli AMICI dei mgiranti? Sono i loro killer

-

Si dice spesso che quello dell’immigrazione sia “un problema complesso”, e che non lo si possa quindi risolvere con una semplice formula di due righe.
Si dice spesso che quello dell’immigrazione sia “un problema complesso”, e che...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati