Varese, luoghi da vedere

(Varese)ore 18:48:00 del 03/04/2017 - Categoria: , Luoghi da visitare

Varese, luoghi da vedere

Una delle costruzioni più famose e più importanti della città di Varese è il Palazzo Estense, che fu un tempo la residenza del duca di Modena nonché governatore della Lombardia austriaca, Francesco III d'Este che venne a Varese nell'anno 1755 e fu ospitat

Le strade del centro storico della città di Varese sono piene di angoli che rappresentano luoghi di attrazione. Palazzi, chiese e ville rappresentano alcuni dei luoghi imperdibili che meritano di essere visitati. Ecco un breve elenco delle più belle attrazioni di questa città:

Palazzo Estense 

Una delle costruzioni più famose e più importanti della città di Varese è il Palazzo Estense, che fu un tempo la residenza del duca di Modena nonché governatore della Lombardia austriaca, Francesco III d'Este che venne a Varese nell'anno 1755 e fu ospitata dai Menafoglio. Il Palazzo Estense sorge laddove prima esisteva già un'altra villa, quella di proprietà di Tommaso Orrigoni: il duca modenese comprò questa proprietà nel 1765 e la trasformò, con l'aiuto dell'architetto Giuseppe Antonio Bianchi, nella propria dimora. Oggi all'interno del Palazzo Estense si trova la sede del Municipio di Varese.

Il Palazzo del Pretorio 

Nel pieno centro della città di Varese, in piazza Podestà, si trova il Palazzo del Pretorio, con la sua facciata ottocentesca. Il nome di questo edificio è collegato al fatto che è stata la sede del pretorio e del municipio di Varese da più di 300 anni fino al 1882, quando il municipio è stato trasferito a Palazzo Estense e il Palazzo del Pretorio è diventato sede del partito politico della Lega Nord. Caratteristica di questo palazzo è la piccola campana che si trova sul suo tetto: quando suonava serviva per avvisare la popolazione in caso di riunioni generali o avvisava dell'avvio del coprifuoco. Da ammirare sono la facciata ottocentesca, l'interno cinquecentesco e i bellissimi giardini all'italiana che circondano il palazzo.

Monumento alla battaglia di Varese 

Il monumento alla Battaglia di Varese è conosciuto come il Garibaldino o come il monumento "Al cacciatore delle Alpi": fatto di bronzo, si trova in piazza del Podestà e simboleggia la battaglia di Varese del 1859. Si tratta di una copia dell'originale scultura conservata nell'ex caserma Garibaldi.

Villa Menfoglio Litta Panza 

In una frazione del comune di Varese si trova la Villa Menfoglio Litta Panza, una bellissima residenza che dal 1996 rientra tra gli edifici protetti dalla Fai. All'interno si trova la collezione d'arte del Conte Panza.

Torre di Velate 

La Torre di Velate, a sud rispetto al centro della città, fu eretta per proteggere la parte sud della cinta di Velate. Di questa antica costruzione restano in piedi solo le pareti orientali e settentrionali. E' uno degli edifici con maggiore valore simbolico per gli abitanti di Varese.

I paesi di provincia 

Se avete un po' di tempo a disposizione è assolutamente consigliato un viaggio in alcuni paesi della provincia di Varese, come Castiglione Olona, un borgo bellissimo, in stile rinascimentale che fu la corte del cardinale Branda Castiglione, una delle figure religiose e artistiche più rinomate del tempo. Da vedere sono il palazzo Branda Castiglioni, la Chiesa di Villa che si rifà alla sacrestia di San Lorenzo a Firenze. E ancora il Museo di Arte Plastica, che conserva al suo interno alcuni importanti opere di arte contemporanea. 

Un altro paese che vale la pena di visitare è Castelseprio, immerso nel verde e nelle colline della provincia varesina: in questo bellissimo centro è possibile ammirare un antico castelliere che era uno dei capisaldi di difesa nel periodo dell'Impero Romano. Fortificazioni, chiese, abitazioni del borgo sono tutti luoghi incredibili da ammirare in questa cittadina. Fuori dalle mura da non perdere è la bella chiesa di Santa Maria Foris Portas e ancora il complesso Torba.

Da: QUI

Autore: Alberto

Notizie di oggi
San Gallo, cosa visitare
San Gallo, cosa visitare
(Varese)
-

Il fondatore della città non poteva che chiamarsi Gallo. Un monaco per la precisione, che nella gola di Mülenenschlucht sconfisse un orso nell’anno 612.
COSA VEDERE SAN GALLO - La metropoli della Svizzera orientale, ubicata tra il...

Cosa visitare Coira
Cosa visitare Coira
(Varese)
-

Ancora oggi Coira è il centro commerciale e il capoluogo di una grande regione, come testimoniato dai numerosi negozi, musei, dal teatro oltre che dalla stazione dell'autopostale, il vero snodo per l'ingresso nel mondo alpino dei Grigioni. 
COSA VEDERE COIRA - Celti, romani, ostrogoti, franchi: tutti questi popoli un...

Cosa visitare Bienne
Cosa visitare Bienne
(Varese)
-

COSA VEDERE BIENNE - Il centro storico della città di Biel/Bienne, centro più marcatamente bilingue della Svizzera, si sviluppa intorno alla piazza e la sua pittoresca fontana del XVI secolo.
COSA VEDERE BIENNE - Bienne (ufficialmente Biel/Bienne, in cui '"Biel" è la...

Cosa visitare Locarno
Cosa visitare Locarno
(Varese)
-

Un luogo che racchiude in se attrazioni diversificate, adatte alle esigenze di tutti i tipi. Gli amanti dell’arte troveranno giusta soddisfazione nel visitare le chiese della città.
COSA VEDERE LOCARNO -G. Attal diceva che il viaggio è l’unica cosa che si compra...

Cosa visitare Sion
Cosa visitare Sion
(Varese)
-

COSA VEDERE A SION -Capitale bilingue del Canton Vallese, Sion (in tedesco Sitten) è un’elegante “città giardino”, a misura d’uomo (circa 30mila abitanti), ricca di suggestive e grandiose testimonianze delle sua millenaria storia.
COSA VEDERE A SION - Lungo la valle del Rodano, la più antica città della...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati