Vaccino: una nuova legge

(Bari)ore 21:03:00 del 25/05/2017 - Categoria: , Nuove Leggi, Salute

Vaccino: una nuova legge

Dai 6 ai 16 anni, incece, l'iscrizione non sarà vietata, ma scattano tutta una serie di misure per cui: bisogna presentare a scuola il certificato delle vaccinazioni avvenute o attestare di essere in lista di attesa per alcune vaccinazioni.

I vaccini saranno quindi obbligatori nelle scuole per i bambini tra i 0 e i 6 anni e le famiglie che non rispetteranno questo obbligo incorreranno a sanzioni "dalle 10 alle 30 volte maggiori di quelle già esistenti". Inoltre i bambini non vaccinati non potranno iscriversi a scuola.

Dai 6 ai 16 anni, incece, l'iscrizione non sarà vietata, ma scattano tutta una serie di misure per cui: bisogna presentare a scuola il certificato delle vaccinazioni avvenute o attestare di essere in lista di attesa per alcune vaccinazioni. In caso poi di mancata vaccinazione il preside o il direttore scolastico deve effettuare immediatamente la segnalazione alla Asl, la Asl deve chiamare la famiglia, dando un tot di giorni per vaccinarsi. Nel caso in cui i genitori si rifiutassero di vaccinare i figli, si applicano una serie di sanzioni molto pesanti.

"È una scelta importate che qualifica il governo nel campo della protezione della salute", ha detto Paolo Gentiloni annunciando il via libera al decreto, "Operiamo con decreto perché ci sono state alcune decisioni delle Regioni e su questo punto il governo sente l'esigenza e il dovere di dare un indirizzo. È un dato di fatto la mancanza di misure appropriate e il diffondersi di comportamenti e teorie antiscientifiche ha provocato un abbassamento dei livelli di protezione. Non si tratta di uno stato di emergenza, ma si tratta di preoccupazione".

"È ovvio che vietando l'accesso alle scuole dell'infanzia intendiamo dare un messaggio molto forte alla popolazione e a queste coorti infantili", ha spiegato poi il ministro Beatrice Lorenzin, "Pensiamo che verrà coperta una larga parte della popolazione italiana". E sulle polemiche col ministro Valeria Fedeli che crede non si possa vietare l'istruzione dopo i 6 anni, la Lorenzin spiega. "Rispetto alla scuola dell'obbligo ci siamo molto confrontati, ma l'obiettivo del governo e in particolare del ministero della Salute è aumentare la copertura vaccinale in tutto l'arco della vita dei ragazzi".

Autore: Luca

Notizie di oggi
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
Il lavoro e' un male sociale: godetevi la vita
(Bari)
-

Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello spettacolo moderno, il lavoro non è una catastrofe naturale.
Contrariamente ad una idea diffusa ad arte dai centri di condizionamento dello...

Giovani italiani sedentari come 60enni
Giovani italiani sedentari come 60enni
(Bari)
-

Tra studio, divano, televisione, smartphone, tablet e videogiochi, i bambini e gli adolescenti sono più sedentari di quanto finora immaginato.
Tra studio, divano, televisione, smartphone, tablet e videogiochi, i bambini e...

Eco Cooler: ecco il condizionatore a costo zero e senza energia!
Eco Cooler: ecco il condizionatore a costo zero e senza energia!
(Bari)
-

ECO COOLER …IL CONDIZIONATORE FAI DA TE CHE RINFRESCA A COSTO ZERO E SENZA DISPENDIO DI ENERGIA ELETTRICA. PROVARE PER CREDERE. SCOPRILO IN QUESTO VIDEO
ECO COOLER …IL CONDIZIONATORE FAI DA TE CHE RINFRESCA A COSTO ZERO E SENZA...

Dieta, 1 chilo al giorno con la dieta di Beyonce
Dieta, 1 chilo al giorno con la dieta di Beyonce
(Bari)
-

Dieta: con il rimedio di Beyonce è possibile perdere un chilo al giorno  – Il limone è noto per accelerare il processo dello smaltimento dei grassi.
Dieta: con il rimedio di Beyonce è possibile perdere un chilo al giorno  – Il...

Come mai i nostri morti ci parlano nei sogni?
Come mai i nostri morti ci parlano nei sogni?
(Bari)
-

SUCCEDE SPESSO CHE LE PERSONE CHE ABBIAMO AMATO E CHE NON CI SONO PIÙ, TROVINO NEI SOGNI UN’OCCASIONE PER COMUNICARE CON NOI, FINALMENTE LIBERE DALLE CENSURE DELLA NOSTRA MENTE RAZIONALE.
Della dott.ssa Carla Sale Musio SUCCEDE SPESSO CHE LE PERSONE CHE ABBIAMO AMATO...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati