Uova pericolose per la salute: 32mila pezzi sequestrati

(Roma)ore 15:06:00 del 31/10/2019 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Salute

Uova pericolose per la salute: 32mila pezzi sequestrati

Animali maltrattati, uova senza tracciabilità e immangiabili: sequestri per 32mila pezzi dopo blitz dei Nas.

UOVA SEQUESTRATE, COSA STA SUCCEDENDO - Sono più di 32mila le uova sequestrate dai Nas a seguito di una maxi operazione che ha messo nel mirino nove aziende del settore.

I Nuclei Antisofisticazioni e Sanità dell'Arma hanno chiuso e sospeso le attività in questione, per uova senza tracciabilità e conservate in condizioni non consone, ma anche maltrattamento sugli animali e frode in commercio. Oltre alle 32mila unità sospette, anche trenta tonnellate di mangimi e più di 4.500 galline ovaiole sono sotto osservazione.

UOVA SEQUESTRATE, COSA STA SUCCEDENDO -Dai controlli dei Nas, infatti, è emerso che sono stati trovati mangimi in cattivo stato di conservazione, sovraffollamento nella stabulazione degli animali, uova senza tracciabilità con “stampigliature fuorvianti, detenute in condizioni e ambienti non idonei, in alcuni casi in strutture abusive”. Nove aziende di allevamento, lavorazione e logistica, sono state chiuse o sospese.

Molto importante, oltretutto, il fatto che durante le ispezioni siano stati eseguiti dei campioni di uova e derivati per controllare o meno la presenza di sostanze non consentite. Il riferimento, infatti, va all’uso di medicinali e insetticidi. “Gli esiti delle analisi di laboratorio finora pervenuti, pari al 30% dei reperti eseguiti nell’ambito del monitoraggio, non hanno evidenziato irregolarità” è emerso da una nota. In particolare, per quanto riguarda le uova sequestrate, si parla di alcuni lotti venduti con qualità diverse da quelle reali o senza tracciabilità o con etichette fuorvianti. I controlli, insomma, hanno evitato che questi prodotti venissero messi in commercio con rischi potenziali per la salute.

Come scrive La Nazione, i Nas di Firenze avrebbero scovato un allevamento di galline in provincia di Arezzo con quasi 20mila ammassate in spazi minuscoli, tanto che per i poveri animali era quasi impossibile muoversi.

In pochi avranno dimenticato il caos provocato dalle uova al fipronil durante l’estate 2017. In quel periodo i Carabinieri dei Nas rintracciarono migliaia di uova contaminate dal pericoloso insetticida  in allevamenti di galline ovaiole. Un caso internazionale che portò alla ribalta la necessità di maggiori controlli nella filiera delle uova.

 

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Cause di morte nel mondo: la top 10
Cause di morte nel mondo: la top 10
(Roma)
-

E' il cuore la prima causa di mortalità nel mondo
LE PRINCIPALI CAUSE DI MORTE NEL MONDO - Ogni anno, in Europa, oltre quattro...

Dieta del The' per dimagrire e depurarsi in 1 settimana
Dieta del The' per dimagrire e depurarsi in 1 settimana
(Roma)
-

Si dice che il tè abbia un impatto positivo sulla linea, soprattutto perché sembrerebbe favorire il consumo energetico e lo smaltimento dei grassi
DIETA DEL THE' PER DIMAGRIRE - Con la Dieta del Thè sapremo perdere peso e...

Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
Deficit e Debito Pubblico sempre piu' critici, crescita ZERO. Promesse NON MANTENUTE
(Roma)
-

Stime macroeconomiche della Commissione europea negative per l'Italia su pil, deficit e debito pubblico. La nostra economia non cresce e non riusciamo a risanare i conti pubblici, che peggiorano in maniera allarmante.
CRESCITA ZERO, ITALIA ULTIMA NELLA UE - Siamo quasi alla fine dell’anno ed è...

Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
Costi Pos: quanto ci costano i pagamenti per bancomat obbligatori
(Roma)
-

Secondo un'indagine di Altroconsumo gli esercenti arriverebbero a pagare delle commissioni abbastanza importanti.
QUANTO CI COSTA IL POS - Ridurre l’uso del contante per contrastare evasione e...

Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
Dottor Google: AUTODIAGNOSTICARTI le malattie tramite il web ti uccide
(Roma)
-

Oltre il 97% delle persone ricerca informazioni sanitarie online. Ma spesso i risultati sono inaffidabili e portatori d’ansia
SEMPRE PIU' PERSONE ANSIOSE PER RICERCHE MALATTIE SU GOOGLE - 2 americani su 5...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati