Universita', ELIMINARE facolta' inutili per risparmiare soldi pubblici

(Napoli)ore 16:07:00 del 05/08/2017 - Categoria: , Curiosità, Editoria

Universita', ELIMINARE facolta' inutili per risparmiare soldi pubblici

Se prima iscriversi ad un'università (medicina, ingegneria, giurisprudenza, economia) significava investire nel proprio futuro, oggi iscriversi ad una delle innummerevoli facoltà significa tuffarsi in qualcosa che ci attira scoprendo molte volte, che non

Nel corso degli anni abbiamo visto fiorire sempre più vari tipi di università. Mi spiego meglio: prima esisteva solo economia e commercio? Ora c'è economia e commercio, marketing, aziendale, piccole imprese, professione...ecc. Prima c'erano Architettura e Ingegneria? Ora ci sono ingegneria edile, ing.edile/architettura, scienza dell'ingegneria edile, design e architettura, ing.edile ecc.. Prima per insegnare all'asilo, o dare lezioni di qualcosa, o fare il tecnico di qualcosa lo facevi e basta. Ora invece ci sono università di tutti i tipi. Per fare qualsiasi cosa, anche quelle cose per la quale la laurea, diciamocela tutta, non servirebbe. Cosa voglio dire: che il sistema università fa di tutto per accattivarsi i giovani, richiamandoli a loro, illudendoli che quel particolare corso di laurea esaudirà i propri sogni e obiettivi, facendogli credere che iscriversi a quella facoltà sia fondamentale per trovare un lavoro in quello che si spera. In realtà, l'università statale, pur essendo dello stato, fa di tutto per fare soldi e battere cassa, scordandosi e fregandosene realmente di ciò che accade nel mondo del lavoro e di ciò per cui è realmente richiesta una Laurea con la L maiuscola.

Se prima iscriversi ad un'università (medicina, ingegneria, giurisprudenza, economia) significava investire nel proprio futuro, oggi iscriversi ad una delle innummerevoli facoltà significa tuffarsi in qualcosa che ci attira scoprendo molte volte, che non ti servirà a lavorare. Perchè abbiamo così tanti tipi diversi di corsi laurea a fronte di così tanto lavoro che scarseggia? Non sarebbe l'ora di illudere un pò meno i giovani e riportarli a quelle poche facoltà -canoniche-, che a malapena oggi riescono a darti lavoro? Insieme all'istituzione di sempre più numeri chiusi e selezioni contribuirebbe a ridurre la spesa dello stato per mantenere tutti questi corsi evitando di produrre sempre più nuovi disoccupati laureati, immmettendoli magari prima nel mondo del lavoro, senza un'inutile lauretta. Perchè 40 anni fa con una laurea si trovava lavoro? Non solo perchè non c'era la crisi, ma anche perchè i LAUREATI ERANO DI MENO.

E il paese andava e andrebbe avanti anche senza un laureato in concept design o tecnologie alimentari. Ricordiamoci che, anche se i tempi sono cambiati, i lavori per i quali serve veramente una laurea (ingegneria, architettura, giurisprudenza, economia, medicina, farmacia, agraria e altre) sono davvero pochi in confronto a ciò che offre un'università oggi. Faremmo risparmiare tutti: stato e giovani. Gli unici a rimetterci sarebbero quelli che dell'università statale vogliono farne un business (le università stesse), dando lavoro a (non sempre) dipendenti nullafacenti e illudendo i giovani. Regolamentiamo e eliminiamo tutte le miriadi di facoltà inutili e impediamo alle università di promettere ai giovani ciò che non esiste. L'università non deve servire a fare curriculum, ma a insegnare ai giovani a fare qualcosa per cui una laurea è veramente indispensabile. E lo sappiamo tutti, che molte delle lauree che vediamo oggi servono a ben poco.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Le emozioni ci fanno ammalare?
Le emozioni ci fanno ammalare?
(Napoli)
-

Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi riguarda le nostre emozioni. Ciò che proviamo e sentiamo può davvero farci ammalare
Quando parliamo di salute, uno degli aspetti più importanti dei cinque elementi...

Un bimbo al Papa: 'mio papa' era Ateo, e' in cielo ora?' VIDEO
Un bimbo al Papa: 'mio papa' era Ateo, e' in cielo ora?' VIDEO
(Napoli)
-

Papa Francesco è andato a visitare la parrocchia di Corviale, un quartiere della periferia di Roma. Alcuni bambini dovevano fare delle domande al papa, che era seduto davanti a loro.
Un bimbo si alza, si avvicina al microfono ma non riesce a parlare. Sospira un...

Curcuma, il LATTE D'ORO: gli IMPENSABILI benefici per la salute
Curcuma, il LATTE D'ORO: gli IMPENSABILI benefici per la salute
(Napoli)
-

Il Latte d’Oro, meglio conosciuto come Golden Milk, è un tonico, unico nel suo genere, che utilizza le fantastiche proprietà di una speciale radice chiamata Curcuma, definita come la radice della guarigione del corpo.
Viene dalla radice di una pianta coltivata principalmente in India, ma è stata...

La cura PROIBITA che uccide le cellule cancerose a base di olio di CANNABIS
La cura PROIBITA che uccide le cellule cancerose a base di olio di CANNABIS
(Napoli)
-

“Voglio che la gente impari a curarsi da sola”: è questa l’idea portata avanti da Rick Simpson, abitante di una piccola cittadina vicino a Nova Scotia, in Canada
“Voglio che la gente impari a curarsi da sola”: è questa l’idea portata avanti...

Giovani inchiodati davanti alla tv per ore: UBRIACHI DI SERIE
Giovani inchiodati davanti alla tv per ore: UBRIACHI DI SERIE
(Napoli)
-

Le serie televisive, nelle loro varie tipologie, serial, miniserie, sit-com ecc., sono il tipo di narrazione oggi più seguito, più dei lungometraggi cinematografici e più del romanzo o del fumetto.
Le serie televisive, nelle loro varie tipologie, serial, miniserie, sit-com...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati