Universita' 2017 Gratis per redditi bassi: come agevolarsi con le nuove leggi!

(Perugia)ore 23:40:00 del 29/08/2017 - Categoria: , Cronaca, Economia, Sociale

Universita' 2017 Gratis per redditi bassi: come agevolarsi con le nuove leggi!

Nel 2017 alle famiglie italiane costerà un pochino meno l'istruzione universitaria per i figli.

Nel 2017 alle famiglie italiane costerà un pochino meno l'istruzione universitaria per i figli. La legge di bilancio varata lo scorso anno dal dimissionario governo Renzi contiene infatti alcune disposizioni volte a far risparmiare i costi di iscrizione all'università per tutte quelle famiglie che dimostreranno di avere un reddito Isee inferiore a 13.000 euro. Per questi nuclei famigliari, l'iscrizione dei figli alle università statali sparse su tutto il territorio nazionale sarà gratuita, dunque non si pagheranno le cosiddette tasse universitarie ma solo l'imposta regionale per il diritto allo studio da 140 euro e il bollo da 16 euro. Questa, però, è una possibilità che potrà essere sfruttata solamente all'atto dell'iscrizione, perché negli anni successivi sono comunque previsti forti sgravi ma solamente per gli studenti in corso e in regola con gli esami. Dunque, dopo il primo anno, gli studenti che dimostreranno di aver condotto la propria carriera universitaria con profitto potranno godere di ulteriori agevolazioni e non pagare le tasse universitarie. La legge di bilancio, inoltre, prevede una taglio dei costi anche per chi ha un Isee superiore ai 13.000 euro ma inferiore a 30.000.


Le nuove agevolazioni introdotte con la legge di stabilità produrranno dunque, per i nuclei famigliari con Isee fino a 13.000 euro, un risparmio tra i 300 e i 500 euro. La platea complessivamente interessata dal cambiamento dovrebbe essere di circa 600mila famiglie. Per legge, inoltre, le università statali non potranno istituire ulteriori tasse o contributi a carico degli studenti fino al rilascio del titolo finale di studio, fatti salvi i contributi per i servizi prestati su richiesta, ma potranno introdurre invece ulteriori agevolazioni.
Come anticipato, solamente le cosiddette matricole potranno non pagare le tasse in base al'Isee. Per mantenere il diritto a questo tipo di agevolazione, negli anni successivi all'iscrizione gli studenti dovranno rimanere "in corso", ovvero aver maturato uno specifico numero di crediti ed essere in regola con gli esami. In particolare, l'iscrizione gratis al secondo anno accademico è prevista per gli studenti che hanno ottenuto, entro il 10 agosto del primo anno, almeno 10 crediti formativi. Per gli anni successivi è invece necessario aver raggiunto almeno 25 crediti nei dodici mesi antecedenti la data del 10 agosto precedente all'iscrizione al nuovo anno accademico.
Sono previsti sconti anche per gli studenti con Isee superiore a 13.000 euro ma inferiore ai 30.000. In questo caso, l'importo massimo da pagare sarà pari al 7% della quota di Isee eccedente i 13.000 euro. Nel caso di iscritti fuori corso da più di un anno, invece, l'importo sale e può arrivare fino al 50% della differenza Isee, con un minimo dovuto per legge, però, di 200 euro. In ultimo, gli iscritti ai corsi di dottorato di ricerca che non sono beneficiari di borsa di studio saranno esonerati al pagamento delle tasse e dei contributi a favore dell'università.
Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Hai una Smart Tv in salotto? Ecco come ti spiano!
Hai una Smart Tv in salotto? Ecco come ti spiano!
(Perugia)
-

I televisori Samsung ascoltano le conversazioni che si intessono presso il focolare domestico e le trasmettono a terze parti perché vengano analizzate e trasformate in comandi.
  I televisori Samsung ascoltano le conversazioni che si intessono presso il...

L'Ironman 2018? Ancora un vegetariano!
L'Ironman 2018? Ancora un vegetariano!
(Perugia)
-

I dogmi ufficiali stanno saltando uno alla volta.
I dogmi ufficiali stanno saltando uno alla volta.Nella nutrizione collegata allo...

Casalinga stipendiata: ecco perche' e' GIUSTO
Casalinga stipendiata: ecco perche' e' GIUSTO
(Perugia)
-

Casalinga e madre, non meriterebbe uno stipendio?
La preoccupazione per il calo demografico potrebbe diminuire se la società...

Ponte Morandi: altro che nazionalizzazione! Ecco l'emendamento PRO BENETTON
Ponte Morandi: altro che nazionalizzazione! Ecco l'emendamento PRO BENETTON
(Perugia)
-

A due mesi dal tragico crollo del Ponte Morandi, l’unica certezza è che Autostrade per l’Italia non sarà nazionalizzata
A due mesi dal tragico crollo del Ponte Morandi, l’unica certezza è che...

ITALIA: Economia sommersa da oltre 200 miliardi
ITALIA: Economia sommersa da oltre 200 miliardi
(Perugia)
-

La ricchezza prodotta nel 2016 da economia sommersa e attività illegali è salita a 210 miliardi dai 208 del 2015, anche se il suo peso sul Pil è lievemente calato dal 14,4 al 12,6%.
La ricchezza prodotta nel 2016 da economia sommersa e attività illegali è salita...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati