Una persona che ha imparato a stare bene da sola, non si accontenta della compagnia di CHIUNQUE

(Avellino)ore 21:22:00 del 21/01/2019 - Categoria: , Curiosità, Salute, Scienze, Sociale

Una persona che ha imparato a stare bene da sola, non si accontenta della compagnia di CHIUNQUE

La solitudine può essere una tremenda condanna o una meravigliosa conquista.

Quando una persona è sola e si sente veramente bene con se stessa, con gli altri e col mondo, vuol dire che sa stare bene da sola. Essere da soli, tuttavia, è ben diverso dal sentirsi soli: si può essere soli senza sentirsi soli, ed essere in compagnia sentendosi davvero soli.

Imparare a stare da soli è quando la solitudine non è più una sofferenza, ma un momento di pace con se stessi, senza la necessità di avere altre persone attorno. La solitudine è soggettiva, e non è direttamente associata alla quantità di persone che ci circondano.

Come umani, siamo esseri sociali ai quali piace la compagnia, si tende a cercare un senso di appartenenza attraverso i gruppi di amici o parenti. Ma siamo anche esseri pensanti, razionali, riflessivi, creatori e creativi.

Stare da soli ci aiuta a guardarci dentro, conoscerci meglio e apprezzarci. La capacità di mantenere una relazione sana e in armonia dipende anche da quella di saper stare con se stessi. E’ solo così che si evita di dipendere emotivamente da un’altra persona.

Passare del tempo da soli e in armonia con se stessi è fondamentale per riflettere su noi stessi, sui nostri sogni, i desideri e le necessità. Il benessere deve partire da noi stessi.

Una persona poco felice con se stessa, difficilmente lo sarà in compagnia. Al contrario, una persona che riesce a stare da sola e in armonia, non accetterà la compagnia di chiunque.

Nonostante i rumori quotidiani del mondo troppo spesso i nostri pensieri rimbombano nella mente facendo troppo rumore e, generalmente, quelli più ricorrenti, sono proprio i pensieri che ci fanno più male. Ed è allora che si tende a riempire i propri spai vuoti, con persone, situazioni, interessi e molto altro. Di tutto pur di non sentire ancora e ancora quel dolore. La sofferenza mentale è spesso paralizzante, perchè ti tocca proprio nella parte più intima di te. Affonda lentamente dentro noi stessi ancorando le proprie radici saldamente e – a tratti – ci impedisce di respirare.

Corrono come se avessero il fuoco sotto il sedere in cerca di qualcosa che non si trova.Si tratta fondamentalmente della paura di affrontare se stessi,si tratta fondamentalmente della paura di essere soli. (Charles Bukowski)

Chi rifugge la solitudine è generalmente una persona che soffre e quando una persona prova una morsa lancinante allo stomaco farebbe qualsiasi cosa per avere uno spiraglio di luce. Rimanere da soli con se stessi fa paura, perché costringe ad avere a che fare con le proprie paure, quelle più nascoste, quelle che cerchiamo ogni giorno di soffocare dentro noi stessi.

La solitudine è come una lente d’ingrandimento: se sei solo e stai bene stai benissimo, se sei solo e stai male stai malissimo.

(Giacomo Leopardi)

Una persona che riesce a stare bene da sola è una persona che ha imparato a conoscersi e, soprattutto, ad accettarsi. Ha imparato ad affrontare i propri fantasmi del passato, a volersi bene anche senza una persona accanto.

Occorre parecchia forza per riuscire ad amare la propria solitudine.

Solo una persona che ha veramente toccato il fondo è in grado poi di assaporare veramente la solitudine, e quando la solitudine è diventata una compagnia fedele anziché una nemica si inizia a dare valore al proprio tempo. Non ci si circonda più di false presenze. Non si scende più a compromessi con se stessi. Non ci si rassegna ad una presenza altalenante che ci fa comunque sentire soli.

Pensavo che la cosa peggiore nella vita fosse restare solo. No, non lo è. Ho scoperto invece che la cosa peggiore nella vita è quella di finire con persone che ti fanno sentire veramente solo.

(Robin Williams)

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
TRUCCHI per assimilare meno calorie di grassi e zuccheri
TRUCCHI per assimilare meno calorie di grassi e zuccheri
(Avellino)
-

Consumati in eccesso, grassi e zuccheri sono nemici della linea e della salute. Ecco cosa fare a tavola per ridurli e assimilare meno calorie
Un consumo eccessivo di zuccheri e grassi nella dieta favorisce sovrappeso,...

Droga, a Napoli nella piazza di spaccio minorenni usati come pusher e corrieri
Droga, a Napoli nella piazza di spaccio minorenni usati come pusher e corrieri
(Avellino)
-

Il blitz nel quartiere di Ponticelli. Coinvolte dodici persone, tutte indagate per traffico e spaccio di droga
Bambini pusher o veri e propri corriere di droga: è questa la scoperta dei...

La Sicilia ha tra le mani un affare miliardario: ma alle lobby conviene?
La Sicilia ha tra le mani un affare miliardario: ma alle lobby conviene?
(Avellino)
-

Agrumi: la Sicilia ha tra le mani un affare miliardario. Si chiama limonene e si trova nelle bucce delle arance. Se ne può fare un pesticida efficientissimo ma ecologico… Ma alle lobby conviene?
Agrumi: la Sicilia ha tra le mani un affare miliardario. Si chiama limonene e si...

Migranti: ecco il business della DETENZIONE e del RIMPATRIO (e i FRANCESI fanno soldi)
Migranti: ecco il business della DETENZIONE e del RIMPATRIO (e i FRANCESI fanno soldi)
(Avellino)
-

La prefettura di Milano pubblica i bandi di gara per affidare centri e strutture per migranti e mette nero su bianco una realtà: punita economicamente la piccola accoglienza
È ufficiale: i famosi 35 euro per migrante sono stati cancellati. È finita la...

Fare sesso penalizza o no la prestazione sportiva? Ecco lo studio
Fare sesso penalizza o no la prestazione sportiva? Ecco lo studio
(Avellino)
-

Una ricerca prova a stabilire l'esistenza (o meno) di un nesso causale tra l'attività sessuale e il livello di intensità di una performace di un atleta. Ci sono le prime indicazioni
L’idea che l’attività sessuale può influenzare le prestazioni atletiche è stata...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati