Una nuova droga avanza imperterrita

BOLZANO ore 16:32:00 del 16/02/2015 - Categoria: Sociale, Videogames

Una nuova droga avanza imperterrita

Una nuova droga avanza imperterrita! Dipendenza ossessiva dal giochino Clash of Clans

Clash of Clans è un giochino che ci impegna e ci da soddisfazione. Ci fa conoscere persone che diventano amici e parte della nostra giornata. Ma ciò deve rimanere sano, e non danneggiare la nostra vita 'reale'. Questo ci insegna la storia del più grande Clasher di tutti i tempi, la storia di Jorge Yao, affetto da una dipendenza pressochè incredibile verso questo giochino. Il meccanismo è geniale, diabolico. Un giochino che porterebbe e invoglierebbe a fare acquisti per ottenere più velocemente i miglioramenti nel proprio villaggio.

Per cercare di comprendere la profondità della immersione di Mr. Yao nel gioco, dovete comprendere un poco di più delle strategie di gioco di Clash. Per poter mantenere alto il proprio conteggio di trofei, un giocatore al top deve evitare di essere attaccato da altri giocatori al top. Ciò può essere realizzato sia rimanendo continuamente collegato, sia tramite la protezione di uno 'scudo' che normalmente dura per 12 ore. Automaticamente, lo scudo viene anche attivato quando un attaccante distrugge il 40% del tuo villaggio o il tuo municipio. La cosa che ci fa pensare è che per mantenere un giusto livello di competività, la Supercell, casa sviluppatrice del gioco, ha mal pensato di dare la possibilità di non essere attaccati semplicemente essendo collegati. E questo, ci fa pensare non poco.

Andiamo, prima di tutto, a spiegare di cosa stiamo discutendo: Clash of Clans altro non è che uno di quei giochini semplici e veloci, disponibili su smartphone e tablet, e dunque utilizzabili in tutte le circostanze in cui si abbia poco tempo a disposizione e non sia possibile accendere una console e dedicare qualche ora al proprio hobby. Magari non conoscevate il nome esatto ma, sicuramente, tutte vi sarete imbattuti, prima o poi, in una di queste proposte (Farmville, per esempio, o Candy Crush Saga vi avranno facilmente rubato ore di vita).

In particolare, uno dei fattori del successo di questo giochino sta nell’innegabile immediatezza: non è necessario perdere tempo ad installare niente e c’è, soprattutto, la possibilità di giocare anche fuori casa, ovunque ci troviamo grazie alla Tecnologia mobile. Inoltre, pur nella pressocché infinita varietà di tematiche proposte, tutti i giochi appartenenti a questa categoria sono accomunati dall’estrema semplicità di gioco, il che rende il più possibile globale il pubblico di potenziali fruitori. I comandi essenziali e le azioni di gioco obbligate, che procedono per obiettivi, permettono, infatti, anche a chi non sia un appassionato videogiocatore, di cimentarsi con soddisfazione nell’impresa, molte di noi se ne saranno accorte sulla propria pelle. In molti giovani questo giochino ha comportato una dipendenza patologica, per cui se volete scaricarlo e provarlo, sappiate che questo può davvero rovinarvi la vita, se non state attenti.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Vietato chiamarli ZINGARI....
Vietato chiamarli ZINGARI....

-

Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e adottato da quasi tutti i media, e quali danni realmente produce nella vita quotidiana, i rom sono il campione perfetto.
Se volete capire che cos’è il politicamente corretto inalberato dalla sinistra e...

L'ultima lettera di Borsellino 12 ore prima della sua morte
L'ultima lettera di Borsellino 12 ore prima della sua morte

-

Questa è l’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta dodici ore prima che l’esplosione di un’auto carica di tritolo, facesse a pezzi lui e i suoi uomini.
Questa è l’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta dodici ore prima che...

NO agli sbarchi di Salvini come gli 80 euro di Renzi?
NO agli sbarchi di Salvini come gli 80 euro di Renzi?

-

Portare a casa un risultato subito, quale che sia: che differenza c’è tra il blocco delle navi delle Ong imposto da Salvini e la mancia degli 80 euro concessi da Renzi?
Portare a casa un risultato subito, quale che sia: che differenza c’è tra il...

La prova di Unravel 2
La prova di Unravel 2

-

Se in Unravel il filo di cui era composto Yarny era l’unico strumento con cui poter superare ostacoli ed enigmi, in questo secondo capitolo l’interessante aggiunta del multiplayer co-op in locale rende le fasi puzzle decisamente più frizzanti e soddisface
A due anni di distanza dall’uscita di Unravel, Coldwood Interactive torna a...

Overkill's The Walking Dead, cosa sapere
Overkill's The Walking Dead, cosa sapere

-

La lacuna nella fase stealth è il game changer: se i ragazzi di Starbreeze riuscissero a risolvere questo aspetto il gioco farebbe un enorme salto in avanti e allora sarebbe un assoluto must have per gli appassionati del genere o della saga.
Otto stagioni e un successo mondiale da capogiro per The Walking Dead, la serie...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati