UN POPOLO INTERO IN PIAZZA PER CACCIARE I PARASSITI DI GOVERNO

(Milano)ore 09:48:00 del 24/04/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Esteri, Politica

UN POPOLO INTERO IN PIAZZA PER CACCIARE I PARASSITI DI GOVERNO

Il Venezuela, sull’orlo della guerra civile, ha vissuto ieri un’altra giornata di proteste, di violenze, di sangue, con il bilancio – ancora provvisorio – di due manifestanti uccisi a colpi di pistola, un ragazzo di 17 anni e una giovane di 23 anni.

Il Venezuela, sull’orlo della guerra civile, ha vissuto ieri un’altra giornata di proteste, di violenze, di sangue, con il bilancio – ancora provvisorio – di due manifestanti uccisi a colpi di pistola, un ragazzo di 17 anni e una giovane di 23 anni. E se il presidente Nicolas Maduro accusa l’opposizione di tentare il golpe e individua nel presidente del Parlamento, Julio Borges, il regista dell’insurrezione anti-governativa, la Casa Bianca esprime grande preoccupazione e accusa il capo di Stato venezuelano di soffocare la voce dei suoi critici. Il brutale copione della crisi politica nel Paese latino-americano si è ripetuto ieri con macabra precisione. L’opposizione aveva organizzato per la giornata -festa nazionale in Venezuela- quella che avevano battezzato «la madre di tutte le proteste»: manifestanti oppositori dovevano concentrarsi in tutte le città.

[video]

I primi problemi sono sorti, però, prima ancora che iniziassero la manifestazioni. Sui social network si sono moltiplicate le informazioni su gruppi di «colectivos» che occupavano con violenza i punti di concentrazione dell’opposizione. E , a Caracas, la violenza è diventata omicida. È stato sulla Plaza de la Estrella, nel quartiere di San Bernardino (nord della città). La deputata Olivia Lozano ha raccontato che un gruppo di civili mascherati e armati «hanno teso una imboscata» e «hanno cominciato a spararci addosso», ha detto. Carlos José Moreno, uno studente di primo anno alla facoltà di Economia, è caduto a terra raggiunto da uno sparo di arma di fuoco alla testa. Ricoverato d’urgenza, è morto poco dopo. Aveva 17 anni. La madre del ragazzo ha però affermato che il figlio «non stava partecipando alla protesta; stava passando da quelle parti quando hanno cominciato a sparare». La seconda vittima, una donna di 23 anni, identificata come Paola Ramirez, è stata uccisa da colpi di arma da fuoco, nel corso delle manifestazioni a San Cristobal nell’ovest del Paese. Anche qui, stessa dinamica che a Caracas. Ua ventina di civili armati a bordo di motociclette si sono avvicinati e hanno cominciato a sparare. Nella serata di ieri, Maduro è poi apparso in televisione, affermando che le forze dell’ordine, ancora una volta, erano riuscite a bloccare un tentativo di golpe.

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
(Milano)
-

La marea burocratica affonda il Mose. Così 8 miliardi si inabissano in laguna
Ordinanze prefettizie, interventi dell’Autorità nazionale anticorruzione e ora...

La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
(Milano)
-

Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa democrazia, in realtà, è una delle domande più difficili da porre alla modernità.
Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa...

GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
(Milano)
-

Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima della natura.
Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima...

FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
FMI avverte: Italia deve aumentare TASSE su case e consumi
(Milano)
-

Per il Fondo Monetario Internazionale, l’Italia dovrebbe prioritariamente porre in essere azioni per risanare i conti pubblici
Per il Fondo Monetario Internazionale, la priorità per l'Italia deve essere il...

Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)
Italia: una Repubblica fondata sulla STRAGE sul lavoro (grazie al JOBS ACT)
(Milano)
-

Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un 51enne di Isola Capo Rizzuto, e Kiriac Dragos Petru, un romeno di 35 anni, residente a Rocca di Neto, sono rimasti uccisi dal crollo di un vecchio muro di contenimento in un ca
Uno stillicidio di omicidi bianchi difficile da raccontare. Giuseppe Greco, un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati