Turismo ad Avellino

(Avellino)ore 22:49:00 del 06/12/2016 - Categoria: , Luoghi da visitare, Viaggi

Turismo ad Avellino

La Torre dell'Orologio è oggi considerata l'emblema e il simbolo della città di Avellino, perché domina con i suoi 40 metri d'altezza lo skyline della città.

Cosa vedere ad Avellino? L'Irpinia è una terra dai mille volti, in apparenza ferma nel tempo e nello spazio, ma in realtà viva ed affascinante. Per riassumere le cose da fare in Irpinia non basterebbe un libro, ma scopriamo quali sono le 10 cose da fare assolutamente, tra bellezze artistiche e naturali e qualche attività insolita

La cattedrale 

La prima tappa della vostra visita ad Avellino non può che essere la Cattedrale, riaperta dopo il terremoto del 1980. Si tratta di un tempio realizzato intorno al 12esimo secolo in stile neoclassico. Da visitare anche l'interno di questa chiesa: la cripta romanica e il coro ligneo cinquecentesco sono imperdibili. Il Duomo è stato restaurato dopo il disastroso terremoto del 1980.

Torre dell'Orologio 

La Torre dell'Orologio è oggi considerata l'emblema e il simbolo della città di Avellino, perché domina con i suoi 40 metri d'altezza lo skyline della città. Questa torre storica ha un'impronta barocca e venne costruita nel 1600. La torre si trova in Piazza Amendola e la sua storia è dubbia: alcuni dicono che sia stata costruita sulla base di edifici preesistenti, altri ritengono che sia sorta dal nulla. Quello su cui tutti concordano è sull'indubbia bellezza e sul grande significato di questa torre che nel Seicento testimoniava come la città avesse un ruolo importante nella cultura e nell'arte barocca. La torre fu, come molti edifici storici, danneggiata dal terremoto del 980 e fu in seguito restaurata: i lavori necessitarono ben 7 anni: iniziati nel 1984, furono portati a termine nel 1991. 

Museo provinciale Irpino 

Già il fatto che sia gratuito può spingervi a visitare questo museo, ma il vero motivo per cui vale perderci un po' di tempo è perché il museo provinciale Irpino è un vero e proprio tesoro, senza ombra di dubbio il più importante della città. Qui sono custoditi e messi in mostra tutti i documenti dell'Irpinia, nel corso dei secoli, dal periodo preistorico a quello romanico, senza dimenticare quello sannitico. Il museo è ospitato all'interno del Palazzo della cultura e vanta due sezioni: la prima è una sezione archeologica dove si trovano molti reperti che risalgono al periodo compreso dal neolitico all'età romana, abbraccia dunque un arco di tempo che va dal 6 millennio a.C al 6 secolo d.C. La seconda sezione invece è quella moderna, con porcellane e quadri realizzata tra il Seicento e l?Ottocento.

Palazzi nobiliari del centro storico 

Passeggiare per il centro di Avellino è assolutamente raccomandato. Potrete così ammirare i bellissimi palazzi nobiliari costruiti durante i secoli d'oro della città. Tra questi spicca il settecentesco Palazzo Caracciolo, con il suo aspetto nobile e regale. E ancora il signorile Palazzo Cucciniello che in passato era collegato a un convento benedettino. 

La fontana dei tre Cannoli 

Oltre alla torre dell'Orologio c'è un altro monumento che viene eletto a simbolo cittadino di Avellino. Si tratta della fontana dei Tre Cannoli, situata in Strada delle Puglie. Anticamente uno degli abbeveratoi della città, la fontana venne poi restaurata e abbellita dall'architetto Cosimo Fanzago su ordine di Francesco Marino Caracciolo- La statua centrale rappresenta Bellerofonte che uccide la Chimera: oggi in gergo la fontana viene chiamata con il nome di Bellerofonte. 

Nei dintorni 

Una volta ad Avellino potete approfittarne per visitare alcuni interessanti luoghi che si trovano nei suoi dintorni, cittadine e località intrise di storia e di cultura. Tra queste si segnalano: 

Abellinum: la città romana con tutti i resti storici situata a soli 4 chilometri di distanza da Avellino; 

la basilica dell?Annunziata a Prata di Principato Ultra (paesino a 12 km di distanza); 

il santuario di Montevergine che si trova a 16 chilometri di distanza dal centro della città; 

la necropoli neolitica di Mirabella Eclano (a 32 km); 

Frigento: cittadina a 42 chilometri da Avellino; 

l?abbazia di S. Guglielmo al Goleto (a 53 km); 

i castelli nei dintorni di Avellino, come quello di Bisaccia (a 68 km), quello di Montesarchio (a 18 km) e quello di Lancellotti (a 27 km).

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Cosa vedere Helsinki
Cosa vedere Helsinki
(Avellino)
-

Helsinki è una delle capitali del design e, se ne siete appassionati, non potete assolutamente mancare una visita al museo e alla galleria della fabbrica Arabia, che insieme ad Ittala e Marimekko, sono tra i marchi più famosi e popolari della
COSA VEDERE HELSINKI - Ci sono città che necessitano di essere visitate...

Rovaniemi, cosa visitare
Rovaniemi, cosa visitare
(Avellino)
-

Sul Circolo Polare Artico non tramonta mai il sole in estate per almeno una notte all'anno, e ciò ci offre l'opportunità di godere del sole di mezzanotte.
COSA VEDERE ROVANIEMI - Rovaniemi si trova esattamente alla confluenza dei fiumi...

Cosa visitare Kiruna
Cosa visitare Kiruna
(Avellino)
-

Il volo dura poco più di un’ora, potete fare colazione in una grande città europea e digerirla in 145 chilometri dentro il circolo polare artico.
COSA VEDERE KIRUNA - Ci sono due modi per arrivare a Kiruna. Il primo è prendere...

Luoghi da vedere Helsingborg
Luoghi da vedere Helsingborg
(Avellino)
-

Altri sanno che proprio ad Helsingborg si trova la sede internazionale dell’Ikea, ed altri ancora non si lasciano sfuggire le numerose iniziative culturali di cui è ricca, soprattutto durante la stagione estiva, quando non mancano attività come spettacoli
COSA VEDERE HELSINGBORG - Helsingborg è una città svedese posizionata a sud del...

Cosa vedere Goteborg
Cosa vedere Goteborg
(Avellino)
-

All'interno di questi, di tanto in tanto, si trovano interessanti costruzioni, antichi castelli che rendono l'atmosfera ancora più affascinante.
COSA VEDERE GOTEBORG - Göteborg e la costa occidentale sono frequentate da...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati