Triglie alla livornese, come fare

LIVORNO ore 17:48:00 del 28/03/2016 - Categoria: Cucina - Triglie alla livornese

Triglie alla livornese, come fare

Se andate sulle colline nelle zone del Chianti potrete assaggiare dell'ottima selvaggina e vini eccellenti godendo di un panorama che il mondo intero ci invidia

Versate l'olio in un tegame, aggiungete l'aglio schiacciato (7) e circa 2 cucchiai di prezzemolo tritato (8). Lasciate appassire leggerrmente il soffritto per 2-3 minuti, mescolando spesso, poi unite i pomodori pelati (9).

Triglie alla livornese

Ingredienti

Triglie alla livornese

Conservazione

Per realizzare questa ricetta utilizzate triglie di scoglio, più grandi e più pregiate rispetto a quelle di fango!

Mescolate con una spatola per amalgamare gli ingredienti (10) e lasciate cuocere il sughetto per 7-8 minuti. Salate, pepate e unite le triglie (11) senza sovrapporle tra di loro. A questo punto le triglie non andranno nè girate nè mosse, per favorire la cottura e mantenerle umide cospargetele con un pò di sughetto (12)

Consumate le triglie alla livornese appena preparate, ma se preferite potete conservarle per 1 giorno in frigorifero chiuse in un contenitore ermetico!

Consiglio

e copritele con un coperchio (13). Proseguite la cottura per 10-15 minuti e spolverizzatele ancora con un cucchiaio di prezzemolo tritato (14). A questo punto non vi resta che servire le vostre triglie alla livornese ancora calde (15).

Aiutandovi con una forbice incidete il ventre del pesce fino alla testa (4) e sciacquate sotto l'acqua corrente in modo da eliminare le viscere interne (5). Ripetete la stessa operazione per tutte le triglie (6) e passate a preparare il condimento.

Per preparare le triglie alla livornese iniziate proprio dalla pulizia del pesce. Per prima cosa squamate le triglie con l'apposito attrezzo (1) oppure utilizzando il dorso di un coltello. Poi occupatevi di tagliare le pinne laterali (2) e quella superiore (3).

Triglie alla livornese

Triglie alla livornese

Triglie 8 per un totale di 1 kg Pomodori pelati 450 g Aglio 1 spicchio Olio di oliva extravergine 50 g Prezzemolo q.b. Sale q.b. Pepe nero macinato q.b.

Si sconsiglia la congelazione.

Triglie alla livornese

Preparazione

La Toscana è una terra dalle mille sorprese, paesaggistiche e gastronomiche, che ne esaltano l'infinita ricchezza. Se andate sulle colline nelle zone del Chianti potrete assaggiare dell'ottima selvaggina e vini eccellenti godendo di un panorama che il mondo intero ci invidia. E come non parlare delle meravigliose spiagge e della costa: vi siete mai fermati nelle cittadine o borghi toscani in riva al mare a gustare i migliori piatti di pesce della zona? Oggi vogliamo portarvi un po' di quella brezza marina suggerendovi di preparare le triglie alla livornese! Un piatto semplice e saporito in cui la carne versatile e tenera delle triglie, spesso gustate fritte, incontra un delizioso sughetto al pomodoro: la scarpetta sarà d'obbligo! Scoprite come è facile e veloce preparare le questa ricetta per gustare al meglio la nobile carne di questi pesci dal colore rosato! In pochi minuti riuscirete a portare in tavola queste deliziose triglie alla livornese, non vi resta che provare!

Triglie alla livornese

Autore: Carla

Notizie di oggi
Cotoletta alla bolognese, preparazione
Cotoletta alla bolognese, preparazione

-

E' preferibile consumare la cotoletta alla bolognese appena cotta, altrimenti potete conservarla in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica per 1 giorno.
C'è un piatto che mette d'accordo tutte le tavole italiane da nord a sud: è la...

Polpette di zucchine e patate, preparazione
Polpette di zucchine e patate, preparazione

-

Le polpette rappresentano infatti uno dei cibi prediletti dai più piccoli e anche dai più grandi perché sono una pietanza dai mille gusti e sapori.
Cosa vorreste vedere cadere dal cielo se iniziasse a piovere cibo? Flint,...

Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione
Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione

-

Se questo non dovesse bastare, la vera ciliegina sulla torta sarà la guarnizione finale.
Di aperitivi sfiziosi ce ne sono tanti, ma come quello che vi proponiamo oggi...

Spezzatino di manzo, preparazione
Spezzatino di manzo, preparazione

-

Tra i secondi piatti non c’è storia, lo spezzatino di manzo è quello che vince su tutti!
Pensando al pranzo della domenica ci sono talmente tante ricette della...

Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione
Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione

-

La sfoglia è tirata un po' più spessa, rispetto ai classici ravioli, questo per aver maggior consistenza, per non rinunciare al loro aspetto rustico e per mantenere intatta la tipica forma a caramella anche dopo la cottura.
In base alla loro forma e al loro ripieno possono arrivare da Brescia o da...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati