The Walking Dead e' ormai diventata UNA SERIE NOIOSA DA MORIRE

(Palermo)ore 15:49:00 del 04/03/2017 - Categoria: , Cinema

The Walking Dead e' ormai diventata UNA SERIE NOIOSA DA MORIRE

Ora, considerando i film di zombi come puro intrattenimento, la durata media di un film è più che sufficiente a soddisfare le esigenze dello spettatore.

Ora, considerando i film di zombi come puro intrattenimento, la durata media di un film è più che sufficiente a soddisfare le esigenze dello spettatore. Ma TWD, in quanto serie tv di quasi 60 episodi (finora), non poteva tirare avanti a teste sfasciate per 5 stagioni: per questo è stata costretta ad alzare il tiro e portare il genere a un nuovo livello

L’aspetto innovativo di TWD rispetto ai classici zombie movies sta nel fatto che il problema non sono tanto i morti viventi, quanto le persone che cercano di ucciderli (leggi: gli esseri umani). Fino alla fine della season 2 la presenza dei walkers era quasi solo di contorno a una serie di dinamiche di stampo prettamente umano. Ma da circa 3 stagioni sentivo che c’era qualcosa che non andava, che non mi convinceva, e non erano gli errori di logica (perché non vanno su un’isola? Perché ad Atlanta c’è la luce elettrica? Gli operai dell’Acea in Georgia sono forse immuni alla zombitudine?). Il problema è solo che in TWD non succede mai nulla.

La colpa, secondo la fonte, sono sarebbe assolutamente da attribuire alle tematiche trattate dal singolo episodio, quanto a ciò che la serie – soprattutto con questa settima stagione – sta dando ai suoi telespettatori.

Sembra che da un sondaggio sia emerso che bel il 40% delle persone che avevano visto la première avevano dichiarato che – a causa della morte terribile di Glenn e Abraham – non avrebbero più guardato lo show. Magari non tutti  i dichiaranti lo hanno poi fatto davvero, ma di fatto dal giorno della première i numeri non hanno fatto altro che diminuire in modo sostanziale.La supremazia di Negan, inoltre, unita alla sua capacità di demoralizzare umiliare ogni personaggio che gli si para davanti, non sembra stia giovando. E se a questo uniamo la sparizione da diverse puntate di alcuni personaggi (come Morgan, Carl e Re Ezekiel), diciamo che abbiamo un quadro non incoraggiante.

Ultimo, ma non ultimo, l’elemento ‘depressione’: nonostante una svolta arriverà (per ovvi motivi), nel frattempo vedere Rick completamente spezzato e spaventato, e Daryl ridotto a essere il cagnolino di Negan, non sta aiutando per niente la causa.

Voi cosa ne pensate? The Walking Dead sta effettivamente facendo scemare l’interesse delle persone per questi motivi?

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Internet pericoloso: ecco la serie tv!
Internet pericoloso: ecco la serie tv!
(Palermo)
-

C'è chi ha visto distruggere la propria reputazione con un video, chi si è ritrovato imprigionato in un ricatto sessuale, e chi ha subìto un bullismo pervasivo su Facebook e WhatsApp.
C'è chi ha visto distruggere la propria reputazione con un video, chi si è...

3 SERIE TV che devi vedere assolutamente se SEI NERD!
3 SERIE TV che devi vedere assolutamente se SEI NERD!
(Palermo)
-

LE SERIE TV, SOPRATTUTTO SE DI QUALITÀ, POSSONO ESSERE CONSIDERATE COME MODERNI ROMANZI. ECCO LE 3 CHE OGNI NERD DOVREBBE ASSOLUTAMENTE GUARDARE.
LE SERIE TV, SOPRATTUTTO SE DI QUALITÀ, POSSONO ESSERE CONSIDERATE COME MODERNI...

La tv verrà spazzata via!
La tv verrà spazzata via!
(Palermo)
-

Crei un sito, dei contenuti, li sviluppi e chieda alle folle oceaniche che sentirebbero la sua mancanza in televisione di finanziarlo on line.
LE DISCUSSIONI SUI PROGRAMMI TELEVISIVI, LE PARCELLE DA PAGARE O LE OSPITATE...

Masterchef? ORAMAI ABBIAMO CAPITO: va avanti chi E' ANTIPATICO e FA  AUDIENCE!
Masterchef? ORAMAI ABBIAMO CAPITO: va avanti chi E' ANTIPATICO e FA AUDIENCE!
(Palermo)
-

E ora resta solo Valerio a combattere contro le perfettine. Il gigante buono dal sorriso imperfetto contro le ragazze inaffondabili: Gloria, Margherita e Cristina. Ha rischiato Gloria, ma s’è tenuta il grembiule.
E ora resta solo Valerio a combattere contro le perfettine. Il gigante buono dal...

Collateral Beauty
Collateral Beauty
(Palermo)
-

Il film si apre con il pubblicitario Howard Inlet (Will Smith) che fa un discorso ai suoi dipendenti, sul fatto che tutto si basi sul contatto e verta sui tre concetti di amore, tempo e morte: cerchiamo l’amore, vogliamo più tempo e tutti temiamo la morte
Il film si apre con il pubblicitario Howard Inlet (Will Smith) che fa un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati