Tecnologia notizie: lo smartphone con 16 fotocamere!

CROTONE ore 09:24:00 del 19/04/2015 - Categoria: Tecnologia - Tecnologia

Tecnologia notizie: lo smartphone con 16 fotocamere!

Tecnologia notizie: lo smartphone con 16 fotocamere! L’idea è venuta a una startup californiana di nome Light, che attualmente sta approntando un prototipo con l'ambizione di rendere questa tecnologia disponibile per smartphone e altri dispositivi entro i

Problema: vuoi integrare in uno smartphone una fotocamera capace di eguagliare la qualità garantita dalle DSLR, ma non è ancora possibile ridurre a sufficienza i costi e le dimensioni della Tecnologia necessaria. Che fai?

Soluzione: Cerchi di aggirare il problema utilizzando più lenti e più sensori.

L’idea è venuta a una startup californiana di nome Light, che attualmente sta approntando un prototipo con l'ambizione di rendere questa tecnologia disponibile per smartphone e altri dispositivi entro il 2016. Per ora, Light ha allestito un array di 16 fotocamere (ognuna costituita da una coppia lente-sensore), caratterizzate da lunghezze focali di 35, 70 e 150 millimetri.

L’obbiettivo finale è sviluppare una fotocamera multilente e multisensore che a ogni scatto catturi diverse immagini in simultanea utilizzando prospettive leggermente differenti. Combinando poi gli input di tutti i sensori sarebbe possibile ottenere un’immagine finale a 52 megapixel.

Sulla carta, le fotocamere Light consentiranno di aggiustare il fuoco di un’immagine dopo averla scattata, una funzionalità su cui Lytro ha basato il suo successo. La differenza tra Light e Lytro è che nel primo caso per ogni lente c’è un diverso sensore ottico, mentre nel secondo un array di lenti fa capo a un solo sensore.

Ma anche nel caso in cui la tecnologia di Light si rivelerà efficace, perché la startup possa avere successo e raggiungere il mercato dovrà prima riuscire a ridurre sufficientemente i costi e le dimensioni del suo prototipo. Allo stato attuale infatti l’array confezionato da Light richiederebbe uno smartphone di spessore leggermente superiore alla media, e un costo per i materiali di base compreso tra i 50 e i 60 dollari (significativamente maggiore a quello delle fotocamere incluse negli smartphone di fascia alta).

Per ora Light sembra avere il vento in poppa, nell’ultima tornata di finanziamenti ha portato a casa ben 9 milioni di dollari e a breve è attesa l’ufficializzazione di un contratto con Foxconn.

In parole povere, il problema posto a inizio pezzo sembra essere stato risolto correttamente, e se tutto va come deve andare, a breve un colosso hi-tech (Samsung?) potrebbe decidere di promuovere a pieni voti l’alunno californiano.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
EFFIE, il sogno delle donne! Capi Asciutti in 3 minuti via smartphone! VIDEO
EFFIE, il sogno delle donne! Capi Asciutti in 3 minuti via smartphone! VIDEO

-

Soli 128 cm di altezza, 80 cm di larghezza e 40 cm di profondità sono pronti a rivoluzionare il processo di stiraggio.
IL SACRO GRAAL DELLA TECNOLOGIA? LA MACCHINA CHE TI EVITA DI STIRARE! VIDEO:...

Schermo nero su Iphone: come risolvere
Schermo nero su Iphone: come risolvere

-

Lo schermo nero su iPhone è un problema di grosso conto che può presentarsi in diverse occasioni non soltanto per i postumi di un trauma, come dopo una caduta, ma anche nell’eventualità che ci sia un malfunzionamento software.
Lo schermo nero su iPhone è un problema di grosso conto che può presentarsi in...

Come funziona lo Smart Working
Come funziona lo Smart Working

-

Il lavoro da casa, o comunque da un luogo diverso dalla sede dell’azienda, sta diventando sempre più diffuso in Europa e nel mondo.
Il lavoro da casa, o comunque da un luogo diverso dalla sede dell’azienda, sta...

Ecco l'app che rivende cibo in eccesso dei ristoranti stellati
Ecco l'app che rivende cibo in eccesso dei ristoranti stellati

-

La Food and Agricolture Organization delle Nazioni Unite ha stimato lo spreco alimentareannuale nel mondo in 1,3 miliardi di tonnellate di cibo ogni anno.
La Food and Agricolture Organization delle Nazioni Unite ha stimato lo spreco...

Google: ecco AdBlock integrato su Chrome!
Google: ecco AdBlock integrato su Chrome!

-

Le prime indiscrezioni risalgono alla primavera scorsa, ma ora è diventato realtà: da oggi Google ha inserito direttamente all’interno del suo browser Chrome una forma di ad blocker.
Le prime indiscrezioni risalgono alla primavera scorsa, ma ora è diventato...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati