TAVECCHIO, VENTURA, BUFFON, BBC: ADESSO TUTTI FUORI DAI C*****!

(Napoli)ore 12:46:00 del 18/11/2017 - Categoria: , Calcio, Denunce

TAVECCHIO, VENTURA, BUFFON, BBC: ADESSO TUTTI FUORI DAI C*****!

Dopo un fallimento del genere devono saltare dirigenti e manager vari (compreso ovviamente Ventura). Come in una normalissima azienda

Vediamo il lato positivo, ora che la politica non potrà sviare le sue malefatte (leggasi tasse ai cittadini o aumenti di stipendio ai parlamentari mentre i lavoratori non vedranno mai la pensione nel nome di un allungamento della speranza di vita) sul calcio, sulle dichiarazioni di quello o di quell'altro giocatore, dovrà per forza fare i conti su una attenzione mediatica senza precedenti. Finora abbiamo accettato fatturazioni ogni 28 giorni su quasi tutto tranne gli stipendi che continuano ad essere pagati mensilmente, aumenti nella bolletta di spese fisse (leggasi costi di dispacciamento o similari)

Gli Italiani si meritano solo questo. Siamo diventati il terzo mondo dell'occidente, in tutti i  settori, ora anche nel calcio. Sempre grazie a corrotti ed intrallazzoni, che ormai occupano tutti i livelli decisionali del nostro paese. Nel calcio siamo rappresentati da ciofeghe come Tavexchio e Lolita. I migliori rappresentanti di quel popolino  che siamo. Anche di fronte a calciopoli pronti a scusare i dirigenti del proprio club invece di indignarsi con loro e chiedere le dimissioni e l'arresto in massa. Ora tutti a piangersi addosso come sempre invece  di protestare. schiavi.

Questo succede, quando ti fai condizionare da 4 vecchi ,Buffon e compagnia bella, quando a dirigere la federazione ce un vecchio senza idee, e quando tieni fuori quelli di talento perché così è stato deciso dai 4 vecchi.

Vedere l'unico giocatore con un po' di sale in zucca,Jorginho, chiedere palla per 25 minuti e sistematicamente viene scavalcato è di uno squallore enorme,poi Bernardeschi uno da oratorio se non da campo di patate .
In ogni modo,godo per questo fallimento annunciato ai gironi .
Magari si smantellata il reparto geriatrico/raccomandati chiamato nazionale italiana. 
Ultima cosa ,fischiare l'inno di una nazione è una delle cose che fa più sc.hi.fo al mondo. Complimenti 
È la sconfitta di Ventura, delegittimato anche stasera da una sceneggiata di De Rossi in panchina. Niente Insigne, per Jorginho una buona prestazione. Per il resto, poco da salvare. Abbiamo vissuto una catastrofe sportiva, questa sera. L’Italia non saltava un campionato del Mondo dal 1958. Sperando possa essere il diluvio giusto per avviare la ricostruzione
Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Come volevasi dimostrare, sfuma il TAGLIO DEI VITALIZI. PAGLIACCI!
Come volevasi dimostrare, sfuma il TAGLIO DEI VITALIZI. PAGLIACCI!
(Napoli)
-

Non c’è speranza che i parlamentari si taglino i vitalizi prima della fine della legislatura
Il PD è il partito dei PAPPONI. Hanno fatto la sceneggiata, prima chiuso nel...

Acquisti di NOTTE in FARMACIA? PAGHI IL DOPPIO!
Acquisti di NOTTE in FARMACIA? PAGHI IL DOPPIO!
(Napoli)
-

Chi comprerà farmaci nelle ore notturne di fatto spenderà il doppio: così cambiano le tariffe per il clienti
Tutto con il beneplacito di questo governo rosso e ovviamente sempre e...

L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE
L'OZIO salvera' il mondo. Come godere del DOLCE FAR NIENTE
(Napoli)
-

“L’idea che il povero possa oziare ha sempre urtato i ricchi”
Oziare non solo è bello, ma colora la vita dell’individuo, la riempie di poesia,...

GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
GOVERNO DA QUERELARE REGALA I DATI SANITARI DEGLI ITALIANI ALLE MULTINAZIONALI STRANIERE
(Napoli)
-

Due articoli inseriti di soppiatto nella legge europea 2017 regalano i nostri dati sanitari alle multinazionali. Tutti i dettagli della nuova normativa
I nostri dati sanitari sono probabilmente quanto di più personale, privato...


(Napoli)
-


Come sono lontani i tempi in cui tutto il mondo si emozionò dinanzi alla foto...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati