Stiamo vicini alla Raggi!

(Roma)ore 07:02:00 del 10/09/2016 - Categoria: Denunce, Politica

Stiamo vicini alla Raggi!

La protagonista è Virginia Raggi, che in meno di tre mesi, è riuscita, per la prima volta nella storia della Repubblica, aunificare e compattare gran parte del giornalismo politico italiano, ma contro di lei.

Si cerca di affondare una nave ancora adagiata in cantiere, per paura che se questa dovesse partire, riprendersi Roma potrebbe essere quasi impossibile…

E’ ormai chiaro che perdere Roma per è stato un duro colpo, ma cercare di riconquistarla tramite la macchina del fango è una abominevole strategia. La fiducia dei cittadini si riconquista con i fatti….

In secondo luogo, non dobbiamo sottovalutare l’invidia che ha francamente provocato la sua elezione. Sedersi a 38 anni sulla poltrona più alta del Campidoglio fa venire il sangue agli occhi a personaggi politici e non…..

Nonostante la capitale sia stata in gran parte ripulita dai rifiuti, nonostante i servizi ricomincino a funzionare come si deve dopo soli 3 mesi (e questo i romani lo stanno notando, tranne chi vuole far finta di non vedere per interessi), vi è un accanimento mediatico verso la sindaca incessante, come se questo fosse la causa di una gelosia perversa, o di una paura ossessiva. La Raggi viene additata come se fosse la responsabile di tutti i mali di Roma dopo soli 3 mesi di insediamento, viene urtata da una violenta valanga verbale, difficilmente mostrata in altre situazioni.

La manovra di una parte della stampa nasconde, a voler essere poco discreti, un tentativo del Vecchio Potere di sbarrare la strada alla Raggi. Una serpe silenziosa si muove nelle viscere del sistema Italia: prima si tenta con l’Ama, (altra azienda con cui Virginia non ha mai avuto nulla a che fare), poi si alza il polverone con i media amici, tanto per. Uno scenario grottesco.

Ciò che inquieta maggiormente, inoltre, è il cuore della questione. Non siamo dinanzi a fatti di corruzione della Giunta Raggi, anzi. Almeno per il momento, la sindaca Virginia non è stata intercettata dalla Polizia, non ha raccomandato il cugino alle Poste, non ha truccato il bilancio e non si è nemmeno alzata lo stipendio.
Colonne e colonne di giornale sprecate nell’ospitare litanie inutili ricamate con sensazionalismo, in assenza di fatti di corruzione e scandali sessuali.

La protagonista è Virginia Raggi, che in meno di tre mesi, è riuscita, per la prima volta nella storia della Repubblica, aunificare e compattare gran parte del giornalismo politico italiano, ma contro di lei.

http://misteri.newsbella.it/quando-il-vecchio-potere-trema-scatta-la-macchina-del-fango-tutti-i-media-uniti-contro-la-raggi/

Il linguaggio scelto, è volutamente crudo: si parla di caos, crisi, tracollo, bufera. Gli esclamativi, poi, hanno il sapore dell’invidia e, allo stesso tempo, dell’odio. Quasi come se si stesse aspettando da tempo, e con una certa ansia, la possibilità di celebrare la catastrofe.

Ma dov’è la catastrofe? Dov’è il caos?

Per i media In 71 giorni doveva fare tutto ciò che le vecchie amministrazioni non sono riuscite a fare per anni, ossia risolvere tutti i problemi della Capitale. Tappare le buche a mano, costruire due linee di metropolitana, restaurare edifici pubblici e ospedali, assumere 1000 geometri, aprire 200 nuovi asili gratuiti e regalare l’abbonamento Atac a tutti, ovviamente dopo aver abbassato le tasse.

 

Quando il potere ha paura scatta la macchina del fango tramite i mass media,ormai è una strategia risaputa che ha quasi sempre funzionato in Italia. Ma funzionerà ancora?

 

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Immigrazione, ecco cosa non ti dicono
Immigrazione, ecco cosa non ti dicono
(Roma)
-

Se escludiamo la parte di territorio non abitabile, come deserti per l’Africa e le montagne per la nostra penisola, il rapporto cresce: l’Italia ha, in proporzione, più montagne di quanto deserto ci sia nel continente africano.
L’Africa conta circa 1,1 miliardi di abitanti con una densità di 33 abitanti per...

Italia crolla a pezzi? MOTIVO VALIDO PER STANZIARE 5 MILIARDI PER I MIGRANTI! (VERGOGNA)
Italia crolla a pezzi? MOTIVO VALIDO PER STANZIARE 5 MILIARDI PER I MIGRANTI! (VERGOGNA)
(Roma)
-

La rete stradale italiana cade letteralmente a pezzi. E il governo proprio oggi ha previsto una considerevole spesa pubblica, quasi cinque miliardi di euro. Ma non per le strade italiane, per gli africani fatti arrivare in Italia a orde, l'ultima di quasi
Una rampa di collegamento del viadotto della tangenziale di Fossano, nel...

Deputato PD svela tutto: IL GOVERNO MENTE AGLI ITALIANI SAPENDO DI MENTIRE! IL VIDEO
Deputato PD svela tutto: IL GOVERNO MENTE AGLI ITALIANI SAPENDO DI MENTIRE! IL VIDEO
(Roma)
-

AMMISSIONE CHOC IN DIRETTA! IL PD TIENE ALTA LA DISOCCUPAZIONE APPOSTA PERCHE’ LO VUOLE L’EUROPA
AMMISSIONE CHOC IN DIRETTA! IL PD TIENE ALTA LA DISOCCUPAZIONE APPOSTA PERCHE’...

La Cina vincera' sempre: il motivo? LA SOVRANITA' MONETARIA
La Cina vincera' sempre: il motivo? LA SOVRANITA' MONETARIA
(Roma)
-

CANTON, SHANGHAI, GUARDATELE, FANNO SEMBRARE NY E CHICAGO ROBETTA DA SANT’ARCANGELO DI ROMAGNA O URBINO.
CANTON, SHANGHAI, GUARDATELE, FANNO SEMBRARE NY E CHICAGO ROBETTA DA...

Lavorare di Domenica? NO, GRAZIE.
Lavorare di Domenica? NO, GRAZIE.
(Roma)
-

Il settore del commercio è in agitazione per le aperture selvagge. Oggi parliamo di Pasqua, domani saranno Natale e Santo Stefano, o Capodanno. Secondo un’analisi realizzata dall’Ufficio studi della CGIA e riferita al 2016, sono 4,7 milioni gli italiani c
Il settore del commercio è in agitazione per le aperture selvagge. Oggi parliamo...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati