Stanno distruggendo il calcio italiano: MALEDETTI!

(Genova)ore 10:13:00 del 07/05/2018 - Categoria: , Calcio, Denunce

Stanno distruggendo il calcio italiano: MALEDETTI!

Falli da dietro – Commento alla 35esima giornata del campionato di Serie A

Falli da dietro – Commento alla 35esima giornata del campionato di Serie A

Finito.

Tutto finisce.

Il sistema così spudorato e arrogante porterà all’indifferenza, al disinteresse, all’abbandono.

E così il sistema si impoverirà.

E impoverendo il sistema, impoveriranno anche i ricchi che quel sistema alimentano.

Sono più o meno le parole del Sor Tuta alla richiesta di un commento ai fatti di San Siro.

Stanno distruggendo il calcio italiano. Senza accorgersi che, così facendo, distruggeranno anche loro.
Un po’ la storia della rana e dello scorpione.

Un gioco senza regole che gioco è?

Daniele Orsato

Daniele Orsato fino a ieri era considerato il miglior arbitro italiano.

Ma è uno poco integrato nella “loggia” arbitrale.
Se è vero che il suo nome è stato escluso dalla vetrina dei Mondiali in Russia.
Con enorme fastidio da parte sua, pare.

Deve fare il bravo. Deve dimostrare affidabilità.

E Daniele Orsato esegue.

Passi per il fallo di Vecino.
Ma è impossibile non vedere le bullate del Piccolo Principe su Cancelo e soprattutto i cazzotti del Piccolo Principe a Perisic.

Orsato è lì, a due metri. Impossibile non vedere.

“Ehi Taglia! E’ andato bene l’arbitro!”
“Promosso!”.

E’ il dialogo fra Acciu e l’addetto al Var Tagliavento negli spogliatoio a fine gara. Documentato dalle tv.
Agghiacciante.

Ma forse ancora più agghiacciante è il documento tv del labiale dello stesso Tagliavento a bordo campo.

L’ho visto cento volte.

“Nel recupero vinciamo”. Dice proprio così Tagliavento. Inequivocabilmente.

Manco il Mago Otelma. Aveva previsto tutto.

Gli errori

Gli errori del Parapet nei cambi.

Il ribaltone degli ergastolani che fin lì apparivano letteralmente scoppiati, contro un’ Inter decimata ed eroica.

Roba da Ufficio Inchiesta. Che pare si sia attivato. Ma che ovviamente non concluderà nulla.

In questa atmosfera cupa, sospesa, sgomenta e attonita inizia la partita di Firenze.

Inizia e finisce subito.

Al 5° l’Imperatore nero scappella.
Fallo.

Qui mica si scherza. Qui si applica il regolamento, signori.
Regolamento alla mano è rosso.

Per carità, rosso.

Ma quel fallo a me pare identico al fallo commesso da Benatia sul Fiammante Fiammingo allo Stadium sette giorni fa.
Fuori area, fallo da ultimo uomo.
Ricordate?

Fallo che Rocchi punì di malavoglia col giallo. Sì, di malavoglia. Perchè avrebbe anche preferito sorvolare, in fondo.

Se le regole non sono uguali per tutti, che gioco è?

Poi Sor Tuta, come il Parapet a San Siro, sbaglia anche lui il cambio.
La squadra crolla sia fisicamente sia mentalmente.
E il Cholito – che merita – si esalta in una tripletta memorabile.

Finito.

Per sette giorni ci siamo inebriati del profumo del trionfo.

Ce lo hanno messo sotto al naso e noi ci siamo cascati.

Viene in mente Sharon Stone e il suo mitico accavallar di gambe.

Sorrentino

Massì vado al cinema.

Vado a vedere Sorrentino.

“Loro” siamo noi.

I colpevoli.

Quelli che hanno consentito a questi mostri di governarci e di gestire i nostri sogni e le nostre speranze.

Da: QUI

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
Come la NATO uccise GHEDDAFI per fermare la creazione della VALUTA africana con riserva AURIFERA
(Genova)
-

Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei crimini compiuti dell’Occidente. 
Le e-mail scoperte di Hillary Clinton continuano a regalarci le prove dei...

Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
Italia a PEZZI come se avesse perso una GUERRA: cosa e' successo VERAMENTE?
(Genova)
-

Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra promessa dove scorre latte e miele.
Ci prospettarono un gioioso approdo ai lidi dell’Europa unita: nuova terra...

Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
Migranti: con il taglio dei 35 euro ADDIO ACCOGLIENZA!
(Genova)
-

Stop ai corsi di italiano e alla formazione professionale. Non solo: via gli psicologi, ridotta al minimo la presenza di assistenti sociali, operatori culturali, medici e infermieri
Ogni ospite vedrà il medico per massimo 4 ore l’anno. L’infermiere, invece, non...

15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
15 anni dall'attentato Nassiriya: la strage che si DOVEVA evitare
(Genova)
-

Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le 08:40 in Italia, due terroristi a bordo di un’autocisterna carica di esplosivo attaccarono la base Maestrale a Nassiriya, in Iraq.
Sono passati 15 anni da quella tragica mattina del 12 novembre: alle 10:40, le...

Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
Gli effetti della CRISI GRECA? HIV, DISTURBI MENTALI E SUICIDI
(Genova)
-

La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena insediato George Papandreou del Pasok, figlio di Andreas che risulta capo dell’esecutivo tra gli anni  Ottanta e Novanta e protagonista della vita politica successiva alla caduta d
La crisi greca esplode nel 2009: all’epoca come primo ministro si è appena...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati