Spaghetti con le polpettine vegetariane, preparazione

VENEZIA ore 13:09:00 del 20/02/2016 - Categoria: Cucina - Spaghetti con le polpettine vegetariane

Spaghetti con le polpettine vegetariane, preparazione

Sarà per la famosa sequenza di Lilli e il Vagabondo, in cui Biagio spinge con il muso l’ultima polpetta verso la sua Lilli con gli occhi scintillanti di disneyano amore; o forse per quel fascino tutto italo-americano, che ci ricorda le picaresche peripezi

Potete conservare le polpette sia cotte che crude in frigo, coperte, per 1-2 giorni. Si possono anche congelare per circa 1 mese. Anche il sugo si conserva in frigo coperto fino a 2 giorni. Una volta uniti gli ingredienti e saltati insieme agli spaghetti, si consiglia il consumo immediato.

Regolate quindi di sale e pepe (13) e amalgamate con cura: dovrete ottenere una consistenza pastosa e abbastanza soda (14), facile da lavorare. È il momento di formare le polpette: inumiditevi le Mani e formate delle palline con circa 15 g di impasto ciascuna. Mano a mano che sono pronte, disponete le polpettine su un vassoio foderato di carta forno (15).

Se preferite omettere le patate, potete utilizzare al loro posto del pane raffermo ridotto a dadini, ma l’impasto avrà bisogno di un po’ più di riposo prima che possiate comporre le vostre polpette vegetariane!

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Per preparare gli spaghetti con le polpettine vegetariane, cominciate sciacquando le lenticchie sotto acqua fredda (1) (non sarà necessario ammollarle, ma se preferite potete metterle in ammollo per circa 2 ore: questo favorirà una minima riduzione dei tempi di cottura) e mettendole a lessare per il tempo indicato sulla confezione, in acqua non salata con un quadratino di alga kombu (2). Verso fine cottura, quando risultano tenere, regolate di sale e rimuovete l’alga (3).

Preparazione

Ingredienti per gli spaghetti

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Lenticchie secche 150 g Alga kombu 5 g Uova 1 da 56 g Parmigiano reggiano grattugiato 50 g Patate 300 g Prezzemolo 5 g Aglio 1 spicchio Sale q.b. Pepe q.b. Olio di oliva extravergine 20 g

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Scolate gli spaghetti (tenendo un pò di acqua di cottura da parte) e versateli direttamente nella padella con il condimento (25), aggiungete se necessario un po’ di acqua di cottura della pasta (26) e saltate brevemente per amalgamare i sapori. Impiattate i vostri spaghetti, aggiungendo in ogni piatto qualche foglia di basilico fresco e qualche polpettina tenuta da parte (27). Gustate i vostri spaghetti con le polpettine vegetariane ben caldi!

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Quando le lenticchie saranno ben scolate e raffreddate, ponetele nel mixer (7) e unite il prezzemolo e l’aglio sbucciato (8). Azionate le lame e frullate il tutto per ottenere un paté fine (9).

Trasferitelo in una ciotola e unite le patate (10), l’uovo (11) e il Parmigiano grattugiato (12).

profumate con il basilico (19) e regolate di sale e pepe (20). Ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata, e quando bolle buttate la pasta (21).

PER 45 POLPETTE DA 15 G L'UNA

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Conservazione

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Sarà per la famosa sequenza di Lilli e il Vagabondo, in cui Biagio spinge con il muso l’ultima polpetta verso la sua Lilli con gli occhi scintillanti di disneyano amore; o forse per quel fascino tutto italo-americano, che ci ricorda le picaresche peripezie dei nostri connazionali emigrati nel Nuovo Mondo in cerca di fortuna tanti e tanti anni fa; o forse addirittura perché i 3 chef più famosi della TV gli hanno dedicato una sfida, consacrandolo a piatto gourmet dall’ibrido scanzonato che era…ma quel che è certo è che, se si parla di spaghetti con le polpette (o spaghetti meatballs, come dicono gli americani), ci viene subito l’acquolina in bocca. E se vi dicessimo che ne abbiamo preparato una versione vegetariana? Se c’è un piatto che ha saputo giocare con la tradizione culinaria italiana, e nonostante questo è entrato di diritto nel firmamento dei grandi classici della cucina internazionale, è proprio questo! Noi abbiamo raccolto il guanto della sfida, complice la mancanza di un disciplinare e l’assoluta priorità della pratica sulla teoria, come vuole la scuola di pensiero made in U.S.A., e il risultato sono questi fantastici spaghetti con le polpettine vegetariane: un primo piatto a base di salsa al pomodoro, basilico, intramontabili spaghetti e deliziose polpettine di lenticchie, che ingannano la vista e sorprendono il palato. Che siate vegetariani convinti, onnivori curiosi o semplici riciclatori di avanzi, questa ricetta vi conquisterà. E vi metterà voglia di apparecchiare la tavola con una tovaglia a quadretti bianchi e rossi, farvi crescere i baffi, suonare il mandolino…

Consiglio

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Spaghetti con le polpettine vegetariane

Mentre gli spaghetti cuociono, In un tegame capiente scaldate un filo d’olio, e quando è ben caldo ponetevi le polpette (22) e fatele rosolare per 2-3 minuti, scuotendo la padella per dorarle su tutti i lati. Versate sulle polpette il sugo di pomodoro (23) e lasciate insaporire per un minuto. Prelevate quindi circa 1/3 delle polpette dalla padella, e tenetela da parte per utilizzarle al momento di impiattare (24).

Lasciate poi scolare le lenticchie in un colino posto su una bacinella, in modo che perdano tutto l’eccesso di acqua (4). Intanto lessate le patate intere per circa 25-30 minuti (il tempo di cottura dipende dalle dimensioni delle patate utilizzate) (5). Lasciatele intiepidire giusto il tempo necessario per poterle sbucciare, quindi, ancora calde, schiacciatele con uno schiaccia patate (6) e tenetele da parte.

 Spaghetti N°5 320 g Passata di pomodoro 500 g Aglio 1 spicchio Basilico q.b. Olio di oliva extravergine 20 g Sale q.b. Pepe q.b.

Nel frattempo, preparate la salsa al pomodoro. Soffriggete brevemente l’aglio e l’olio in un tegame dai bordi alti (16), quindi aggiungete la passata di pomodoro (17) e fate cuocere per circa 30 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno per non farla attaccare. A cottura quasi ultimata rimuovete l’aglio (18),

Autore: Carla

Notizie di oggi
Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione
Sigari con caprino e miele al rosmarino, preparazione

-

Se questo non dovesse bastare, la vera ciliegina sulla torta sarà la guarnizione finale.
Di aperitivi sfiziosi ce ne sono tanti, ma come quello che vi proponiamo oggi...

Spezzatino di manzo, preparazione
Spezzatino di manzo, preparazione

-

Tra i secondi piatti non c’è storia, lo spezzatino di manzo è quello che vince su tutti!
Pensando al pranzo della domenica ci sono talmente tante ricette della...

Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione
Casoncelli di polenta con coniglio, preparazione

-

La sfoglia è tirata un po' più spessa, rispetto ai classici ravioli, questo per aver maggior consistenza, per non rinunciare al loro aspetto rustico e per mantenere intatta la tipica forma a caramella anche dopo la cottura.
In base alla loro forma e al loro ripieno possono arrivare da Brescia o da...

Cream tart, preparazione
Cream tart, preparazione

-

Basterà ricavare dalla frolla un numero che potrà simboleggiare gli anni di un compleanno o nel caso di un anniversario quelli trascorsi insieme alla persona amata.
Direttamente dall'America arriva la cream tart, un dolce che in pochi giorni ha...

Risotto al limone, preparazione
Risotto al limone, preparazione

-

La mantecatura con formaggio robiola rende la pietanza più leggera ma avvolgente.
Il limone è uno dei frutti più usati in cucina, la sua polpa aspra e succosa ci...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati