Sorpasso ai ciclisti, NUOVA LEGGE: MULTE FINO A 651 EURO! LEGGI

(Roma)ore 17:05:00 del 02/04/2017 - Categoria: , Nuove Leggi

Sorpasso ai ciclisti, NUOVA LEGGE: MULTE FINO A 651 EURO! LEGGI

MOLTE VOLTE CI CAPITA DI DOVER SORPASSARE CICLISTI CHE SPESSO INTRALCIANO  PARTE DELLA CARREGGIATA CHE STIAMO PERCORRENDO.ECCO UNA LEGGE CHE DECIDE COME VANNO SORPASSATI. PREVISTE MULTE FINO A 651 EURO PER CHI NON LA RISPETTA.

MOLTE VOLTE CI CAPITA DI DOVER SORPASSARE CICLISTI CHE SPESSO INTRALCIANO  PARTE DELLA CARREGGIATA CHE STIAMO PERCORRENDO.ECCO UNA LEGGE CHE DECIDE COME VANNO SORPASSATI. PREVISTE MULTE FINO A 651 EURO PER CHI NON LA RISPETTA.

Fino ad ora il codice della strada ha regolamentato il sorpasso delle due ruote solo in maniera generica, senza regole ben precise.
A causa di ciò si sono verificati spesso incidenti dove alcuni ciclisti sono stati urtati (o leggermente sfiorati) e addirittura investiti da veicoli in sorpasso che hanno provocato loro rischiose cadute, incidenti e addirittura la morte.
In Italia le statistiche ISTAT relative all’ anno 2016 a riguardo sono allarmanti, esse parlano di almeno 250 ciclisti morti in un anno e di oltre 16mila feriti.

Ciò è accaduto perchè non esiste una legge che definisce la distanza da mantenere per un automobilista quando si appresta ad effettuare un sorpasso verso un mezzo a due ruote, qualsiasi esso sia.

Va proprio in questa direzione la novità introdotta dal ddl 2658, a prima firma Michelino Davico (Gal), immediatamente ribattezzato “salvaciclisti”, approdato in Senato nei giorni scorsi e ora assegnato all’esame della commissione competente.


Il decreto si pone come obiettivo quello di salvaguardare i ciclisti e rendere meno pericolosa la coesistenza con gli altri utenti della circolazione. Esso prevede che:

E’ vietato sorpassare il ciclista a meno di un metro e mezzo di distanza.

Per gli automobilisti che infrangeranno la legge sono previste multe che vanno da 163 a 651 euro, la sospensione amministrativa della patente di guida (da 30 a 90 giorni e fino a 6 mesi se il guidatore è un neo patentato).

Quella che sembra una novità per l’ Italia non lo è affatto per molti altri paesi europei, dove da tempo vi sono norme apposite che regolamentano dettagliatamente i rapporti tra ciclisti e automobilisti.
In spagna, in Francia  e in Danimarca ad esempio sono già presenti norme simili nel codice della strada che prevedono anch’ esse multe salatissime per chi le infrange, e inoltre, specie nelle grandi città, vi sono appositi segnali stradali che raccomandano alle auto di mantenere, in fase di sorpasso, una distanza di almeno un metro e mezzo dalle biciclette che viaggiano ai lati della carreggiata.

Da: Jeda

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Vaccino: una nuova legge
Vaccino: una nuova legge
(Roma)
-

Dai 6 ai 16 anni, incece, l'iscrizione non sarà vietata, ma scattano tutta una serie di misure per cui: bisogna presentare a scuola il certificato delle vaccinazioni avvenute o attestare di essere in lista di attesa per alcune vaccinazioni.
I vaccini saranno quindi obbligatori nelle scuole per i bambini tra i 0 e i 6...


(Roma)
-


Parlare di "assegno di mantenimento" e "dovere di assistenza" con queste cifre,...

Revisione Auto, guida
Revisione Auto, guida
(Roma)
-

Per quanto riguarda la periodicità del collaudo le regole restano invariate, ovvero  il primo  fissato dopo quattro anni dall’immatricolazione e le verifiche successive con cadenza biennale.
L’ EUROPA “METTE BOCCA” ANCHE SULLA REVISIONE AUTO E IMPONE UNA NUOVA DIRETTIVA...

Divorzio, finalmente ADDIO al mantenimento per tenore di vita!
Divorzio, finalmente ADDIO al mantenimento per tenore di vita!
(Roma)
-

I tanti mariti finiti a dormire nelle automobili, mentre alle mogli veniva assegnata la casa e gran parte dello stipendio, sono stati un disincentivo formidabile al crearsi una famiglia, quindi sono un problema politico.
I tanti mariti finiti a dormire nelle automobili, mentre alle mogli veniva...

DIVIETO DI FUMARE IN SPIAGGIA - LA PROPOSTA SHOCK DI CODACONS
DIVIETO DI FUMARE IN SPIAGGIA - LA PROPOSTA SHOCK DI CODACONS
(Roma)
-

PROPOSTA DI ESTENDERE IL DIVIETO DI FUMARE ANCHE ALLA SPIAGGIA PER TUTELARE LA SALUTE DEI BAGNANTI E PER RISOLVERE IL PROBLEMA DELL’INQUINAMENTO CAUSATO DAI MOZZICONI DI SIGARETTA GETTATI A TERRA.
IL FUMO E I MOZZICONI LONTANI DALLA SPIAGGIA, LA RICHIESTA DEL CODACONS PROPOSTA...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati