SOLO IN ITALIA: assunzioni in sanita' in cambio di VOTI

(Oristano)ore 19:50:00 del 09/10/2019 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Politica

SOLO IN ITALIA: assunzioni in sanita' in cambio di VOTI

Secondo l'accusa i concorsi al San Martino erano pilotati dal Partito dei Sardi: ai domiciliari il sindaco di Macomer Succu e l'ex consigliere regionale Cherchi

SARDEGNA, ASSUNZIONI IN SANITA' IN CAMBIO DI VOTI - Augusto Cherchi, ex consigliere regionale della Sardegna primario dell'unità operativa di Anestesia e Rianimazione dell'ospedale San Martino di Oristano, e il sindaco di Macomer Antonio Succu, già primario del reparto di Ginecologia dello stesso nosocomio e ora a capo del medesimo reparto a Nuoro, entrambi esponenti del Partito dei sardi, sono i primi nomi eccellenti emersi tra le persone arrestate per lo scandalo della sanità a Oristano. Entrambi sono stati posti ai domiciliari, così come un infermiere originario di Silanus (Nuoro), Salvatore Manai e il capo del personale dell'ospedale San Martino Salvatore Manai.

SARDEGNA, ASSUNZIONI IN SANITA' IN CAMBIO DI VOTI - Le manette sono scattate questa mattina prima dell'alba e sono ancora in corso numerose perquisizioni nel territorio delle province di Oristano, Cagliari, Sassari e Nuoro.  L'inchiesta, denominata "Ippocrate", era iniziata nel 2017 con una serie di perquisizioni negli uffici della Assl di Oristano e dell'Ospedale San Martino di Oristano e riguardava in particolare una sorta di racket delle assunzioni che pare andasse avanti da diverso tempo. Successivamente era stato sentito come testimone negli uffici della Procura anche l'allora presidente della Regione Francesco Pigliaru.

Per un'altra indagata, Agnese Canalis, responsabile dell'agenzia interinale di Sassari E Work, è scattata l'interdizione per un anno dal suo incarico. Era la Canalis, secondo l'accusa, a reclutare le figure professionali richieste dall'allora Asl 5 di Oristano rispettando le indicazioni di Cherchi, Succu e Manai.

SARDEGNA, ASSUNZIONI IN SANITA' IN CAMBIO DI VOTI - Interdizione analoga è stata richiesta per altri due dirigenti dell'azienda sanitaria, ma trattandosi di pubblici ufficiali il Gip potrà decidere se accoglierla solo dopo averli interrogati.

Nel registro degli indagati un'altra ventina di persone che avrebbero assicurato il proprio voto o la propria candidatura in cambio dell'assunzione.

Le accuse, a vario titolo, vanno dalla corruzione alla frode nelle pubbliche forniture, dall'omissione di atti d'ufficio all'abuso d'ufficio e rivelazione di segreti d'ufficio.

Le indagini della Gdf sono cominciate a inizio 2017 sulla base di alcune segnalazioni, e non è stato facile trovare i riscontri necessari. Gli indagati si muovevano con molta circospezione, gli incontri per decidere chi dovesse vincere i concorsi si svolgevano spesso nelle camere mortuarie o nelle sale operatorie, sempre al riparo da occhi e orecchie elettronici.

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Dazi Usa: la lista nera americana sui prodotti italiani
Dazi Usa: la lista nera americana sui prodotti italiani
(Oristano)
-

I dazi americani costano alle esportazioni italiane 500 milioni di euro e potrebbero determinare un calo delle vendite del 20%.
DAZI USA AL VIA - Un risarcimento che gli Usa hanno ottenuto dalla Wto per gli...

Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
Quanto costa avere un tumore oggi in Italia?
(Oristano)
-

Avere un tumore oggi costa al malato oltre 40mila euro all’anno
QUANTO COSTA UN TUMORE OGGI IN ITALIA - Per quali ragioni un paziente affetto...

Johnson&Johnson: amianto nel lotto di talco per neonati
Johnson&Johnson: amianto nel lotto di talco per neonati
(Oristano)
-

Un nuovo caso con gravi ricadute per l'immagine del colosso e conseguenze potenzialmente molto pesanti dal punto di vista legale ed economico
JOHNSON&JOHNSON, RITIRATO LOTTO PER AMIANTO - La Johnson&Johnson sta...

Paradisi fiscali: gli italiani nascondono 142 miliardi all'estero, ma nessuno fa nulla
Paradisi fiscali: gli italiani nascondono 142 miliardi all'estero, ma nessuno fa nulla
(Oristano)
-

142 MILIARDI EVASI DAGLI ITALIANI - Nei paradisi fiscali ci sono 142 miliardi di euro nascosti da contribuenti italiani, una cifra grande quanto l'8,1% del Prodotto interno lordo.
142 MILIARDI EVASI DAGLI ITALIANI - Nei paradisi fiscali ci sono 142 miliardi di...

Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
Partite IVA sotto attacco dal governo M5S PD. Quando smetteranno di tassare gli imprenditori?
(Oristano)
-

Il Governo ha definitivamente abbandonato l’estensione della flat tax con aliquota agevolata per le partite Iva con ricavi da 65 mila a 100 mila euro, che sarebbe dovuta entrare in vigore all’inizio del prossimo anno in base alla legge di bilancio 2019 ta
PARTITE IVA ANCORA TARTASSATE DAL GOVERNO - Cattive notizie in arrivo per il...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati