Società svenduta: 40% dei divorzi italiani per colpa di WhatsApp!

IMPERIA ore 23:32:00 del 05/03/2015 - Categoria: Curiosità, Tecnologia

Società svenduta: 40% dei divorzi italiani per colpa di WhatsApp!

Società svenduta: 40% dei divorzi italiani per colpa di WhatsApp! Un’indagine dimostra che questo programmino è un’arma a doppio taglio

Secondo un’indagine whatsapp è un’”arma a doppio taglio”:permette di tradire più facilmente,ma anche di scoprire il tradimento.E’ citato nel 40%dei divorzi italiani

Negli ultimi tempi la Tecnologia è entrata prepotentemente a far parte della nostra vita e se in molti casi ci semplifica i rapporti uMani e sociali, in tanti altri il rischio di creare gelosie e crisi di coppia è molto alta. Per questo motivo è importante che le persone imparino ad usare adeguatamente strumenti come Facebook, sms, chat e non ultimo il sistema di messaggeria istantanea Whatsapp, che possono diventare causa di divorzio.

Secondo un report dell’Associazione Avvocati Matrimonialisti nel 40% dei casi i partner citano il servizio di messaggistica whatsapp come prova e come causa dell’infedeltà del partner. Secondo Gian Ettore Gassani, presidente dell’associazione, WhatsApp è solo uno dei molti strumenti utilizzati per portare avanti un tradimento.

“WhatsApp ha incoraggiato il ritorno del latin lover”. Sempre secondo l’avvocato, utilizzando l’applicazione i partner infedeli possono comunicare più facilmente con gli amanti e mantener più relazioni contemporaneamente. “Gli amanti possono scambiarsi fotografie compromettenti di loro stessi” prosegue Gassani “Abbiamo visto adulteri utilizzare il servizio per portare avanti tre o quattro relazioni. Queste sono situazioni destinate ad esplodere”. Clicca su MI PIACE per seguirci su Facebook

Whatsapp,il sistema di messaggistica più famoso è anche uno dei più a rischio quando si ha qualcosa da nascondere. Per prima cosa nonostante esistano alcuni modi per aggirare certe impostazioni di privacy, ci sono ancora cose difficili da tenere all’oscuro: come giustificare il fatto di non aver risposto al messaggio della fidanzata inviato molte ore prima, che però ha due spunte blu e quindi è stato letto? Inoltre, se non è stata eliminata l’impostazione che consente di visualizzare l’ora dell’ultimo accesso, cosa dire se il fidanzato o la fidanzata di turno vedono che ci si è collegati alle 4 del mattino e non per messaggiare con noi? Tutte situazioni che, nelle relazioni in bilico, dove si sospetta un tradimento, possono dare origine ad una rottura definitiva.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Instagram: come fotografare il cibo perfettamente!
Instagram: come fotografare il cibo perfettamente!

-

Instagram è ormai uno dei social più utilizzati e ospita i post di milioni di appassionati di fotografia: tra tutte le foto pubblicate.
Instagram è ormai uno dei social più utilizzati e ospita i post di milioni di...



-


I motori a reazione potrebbero diventare obsoleti: non nell'immediato futuro, ma...

Sms anonimi: come fare
Sms anonimi: come fare

-

INVIARE SMS ANONIMI - In ogni caso, tutti gli operatori del mondo mobile offrono, all’interno del proprio piano, il servizio per l’invio anonimo.
INVIARE SMS ANONIMI - Ammettiamolo, tutti ci abbiamo pensato almeno una volta,...

Microsoft, ecco il nuovo Surface Pro!
Microsoft, ecco il nuovo Surface Pro!

-

E' SHANGHAI la location scelta da Microsoft per svelare al mondo il nuovo nato: si chiama Surface Pro, abbandonando quindi la numerazione progressiva che caratterizzava la linea dei portatili dell'azienda fino al penultimo ultimo modello, il Surface Pro 4
E' SHANGHAI la location scelta da Microsoft per svelare al mondo il nuovo nato:...

Qualcuno ti sta spiando lo smartphone? Ecco come scoprirlo!
Qualcuno ti sta spiando lo smartphone? Ecco come scoprirlo!

-

GRAZIE AD ALCUNI CODICI DA DIGITARE SULLO SCHERMO DEL PROPRIO SMARTPHONE È POSSIBILE SCOPRIRE SE QUALCHE MALINTENZIONATO STA SPIANDO LE NOSTRE CHIAMATE.
GRAZIE AD ALCUNI CODICI DA DIGITARE SULLO SCHERMO DEL PROPRIO SMARTPHONE È...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati