Società senza un fine: il lavoro rende liberi o schiavi?

TREVISO ore 12:41:00 del 13/02/2015 - Categoria: Lavoro

Società senza un fine: il lavoro rende liberi o schiavi?

Società senza un fine: il lavoro rende liberi o schiavi? Secondo noi il lavoro come viene inteso oggi non ci rende liberi come una volta

Il lavoro come viene inteso oggi è schiavitù, non è che renda liberi o schiavi, è pura schiavitù, perchè quando una persona è costretta entro orari e condizioni a svolgere un lavoro che non piace per ore ed ore, per ricevere alla fine il contentino del salario, questo non è lavoro, è schiavitù, che uno sia costretto o meno non importa. Il lavoro autentico invece è creazione e quindi espressione di sè e quindi libertà, ma oramai il lavoro inteso come creazione è raro, perchè i più sono costretti dalla necessità a lavorare.

D'altra parte lo stesso Nietzsche diceva che chi non dispone dei due terzi della propria giornata è uno schiavo, indipendentemente da ciò che faccia, se sia un operaio, o un professore, o un politico. Ma non è solo il povero che lavora come uno schiavo, ma anche il ricco, infatti il ricco come il povero lavora per soldi, mentre il lavoratore è libero, creativo quando non lo si fa per soldi, ma per passione, per esprimere se stessi,..qualsiasi cosa sia,..lo scrivere un libro,il comporre una poesia,piantare un seme,pensare,ecc....la maggior parte della gente oggi è schiava senza saperlo.

La migliore definizione del Lavoro Astratto, dopo quella di Marx, è stata data da John Maynard Keynes, anche se senza intento critico, quando diceva che, da un punto di vista dell’economia nazionale, scavare buche e poi riempirle è un’attività del tutto sensata. Come conseguenza, il Lavoro non rende nè schiavi nè liberi, ma aliena il lavoratore dall' essenza sociale del Lavoro stesso. In parole semplici, il Lavoratore non sa - non si rende conto - a cosa serve in REALTA' il suo lavoro, ma è costretto a farsene un 'idea falsa per non impazzire.

Il lavoro dovrebbe essere scandito dai ritmi della natura, in caso contrario è un paradigma di schiavitù. Dovrebbero esistere agricoltori, pescatori e allevatori qualsiasi altro lavoro che ci porti al perseguimento sfrenato del profitto ci rende ricattabili al denaro e quindi schiavi di questo. Non si tratta però solo di lavoro, si tratta di sistema economico, quello con cui dobbiamo convivere è deleterio alla natura umana per questo fare l allevatore, perseguendo il solo sostentamento familiare, non è ad oggi una soluzione al nostro personale modello di vita

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI
LA SCHIAVITU' SILENZIOSA ALL'INTERNO DEI CENTRI COMMERCIALI

-

I centri commerciali aperti con regolarità la domenica e i festivi sono certamente una comodità, ma a quale prezzo? Sicuramente, oltre alla crisi dei piccoli esercenti, a farne le spese sono i lavoratori delle grandi catene, costretti a rinunciare alla pr
E il settimo giorno si riposò, ma mai di  domenica o nei festivi I centri...

Vita tradizionale ADDIO: oggi lavora 5 mesi l'anno e si GODE LA VITA
Vita tradizionale ADDIO: oggi lavora 5 mesi l'anno e si GODE LA VITA

-

La maggior parte delle persone viene educata e cresciuta con preconcetti sacri e incrollabili. Ce ne sono tanti, ma uno dei più importanti riguarda il giusto percorso di vita: studia, laureati, trovati un lavoro, metti su famiglia, vai in pensione e muori
La maggior parte delle persone viene educata e cresciuta con preconcetti sacri e...

Pagamento stipendi? Solo tramite conto bancario: ADDIO AI CONTANTI
Pagamento stipendi? Solo tramite conto bancario: ADDIO AI CONTANTI

-

Il Governo sta pensando di introdurre l’obbligo di pagamento delle retribuzioni tramite banche o uffici postali per evitare che i dipendenti, sotto il ricatto del licenziamento o della non assunzione, siano spinti a firmare una busta paga da cui risulta u
Il Governo sta pensando di introdurre l’obbligo di pagamento delle retribuzioni...

Lavorare di Domenica? NO, GRAZIE.
Lavorare di Domenica? NO, GRAZIE.

-

Il settore del commercio è in agitazione per le aperture selvagge. Oggi parliamo di Pasqua, domani saranno Natale e Santo Stefano, o Capodanno. Secondo un’analisi realizzata dall’Ufficio studi della CGIA e riferita al 2016, sono 4,7 milioni gli italiani c
Il settore del commercio è in agitazione per le aperture selvagge. Oggi parliamo...

Charles Bukowski: la schiavitu' non è mai stata abolita, e' stata solo estesa a tutto il mondo!
Charles Bukowski: la schiavitu' non è mai stata abolita, e' stata solo estesa a tutto il mondo!

-

Charles Bukowski, prima di diventare uno scrittore di fama mondiale, lavorava per le poste degli Stati Uniti, e trovava quel lavoro estremamente noioso e mortificante.
Charles Bukowski, prima di diventare uno scrittore di fama mondiale, lavorava...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati