Società senza un fine: il lavoro rende liberi o schiavi?

TREVISO ore 12:41:00 del 13/02/2015 - Categoria: Lavoro

Società senza un fine: il lavoro rende liberi o schiavi?

Società senza un fine: il lavoro rende liberi o schiavi? Secondo noi il lavoro come viene inteso oggi non ci rende liberi come una volta

Il lavoro come viene inteso oggi è schiavitù, non è che renda liberi o schiavi, è pura schiavitù, perchè quando una persona è costretta entro orari e condizioni a svolgere un lavoro che non piace per ore ed ore, per ricevere alla fine il contentino del salario, questo non è lavoro, è schiavitù, che uno sia costretto o meno non importa. Il lavoro autentico invece è creazione e quindi espressione di sè e quindi libertà, ma oramai il lavoro inteso come creazione è raro, perchè i più sono costretti dalla necessità a lavorare.

D'altra parte lo stesso Nietzsche diceva che chi non dispone dei due terzi della propria giornata è uno schiavo, indipendentemente da ciò che faccia, se sia un operaio, o un professore, o un politico. Ma non è solo il povero che lavora come uno schiavo, ma anche il ricco, infatti il ricco come il povero lavora per soldi, mentre il lavoratore è libero, creativo quando non lo si fa per soldi, ma per passione, per esprimere se stessi,..qualsiasi cosa sia,..lo scrivere un libro,il comporre una poesia,piantare un seme,pensare,ecc....la maggior parte della gente oggi è schiava senza saperlo.

La migliore definizione del Lavoro Astratto, dopo quella di Marx, è stata data da John Maynard Keynes, anche se senza intento critico, quando diceva che, da un punto di vista dell’economia nazionale, scavare buche e poi riempirle è un’attività del tutto sensata. Come conseguenza, il Lavoro non rende nè schiavi nè liberi, ma aliena il lavoratore dall' essenza sociale del Lavoro stesso. In parole semplici, il Lavoratore non sa - non si rende conto - a cosa serve in REALTA' il suo lavoro, ma è costretto a farsene un 'idea falsa per non impazzire.

Il lavoro dovrebbe essere scandito dai ritmi della natura, in caso contrario è un paradigma di schiavitù. Dovrebbero esistere agricoltori, pescatori e allevatori qualsiasi altro lavoro che ci porti al perseguimento sfrenato del profitto ci rende ricattabili al denaro e quindi schiavi di questo. Non si tratta però solo di lavoro, si tratta di sistema economico, quello con cui dobbiamo convivere è deleterio alla natura umana per questo fare l allevatore, perseguendo il solo sostentamento familiare, non è ad oggi una soluzione al nostro personale modello di vita

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Il giorno in cui smetterai di dire SBRIGATI tornerai FELICE!
Il giorno in cui smetterai di dire SBRIGATI tornerai FELICE!

-

Nella nostra vita distratta e indaffarata, ogni minuto conta. Ti senti costantemente come se dovessi spuntare una voce sulla tua lista delle cose da fare, fissare uno schermo, correre verso la destinazione successiva.
Nella nostra vita distratta e indaffarata, ogni minuto conta. Ti senti...

8 Ore di Lavoro INUTILI: sai quanta merce viene BUTTATA ogni giorno?
8 Ore di Lavoro INUTILI: sai quanta merce viene BUTTATA ogni giorno?

-

Il lavoro utile è quello che permette all'uomo di vivere serenamente, producendo il necessario per lui e per i suoi simili.
Al mondo esistono due tipi di lavoro: il lavoro utile e il lavoro inutile.Il...

AZIENDA LIQUIDA DISOCCUPATA: 'Troppo facile lavorare quando vieni PAGATA'
AZIENDA LIQUIDA DISOCCUPATA: 'Troppo facile lavorare quando vieni PAGATA'

-

Quando questi poi non ci sono, dato che «lavorare stanca ma pagare le bollette di più», l’unica alternativa a un salario decente sembra essere un discorso molto simile a questo, assai familiare ai liberi professionisti: “Intanto lavora, se sei bravo poi q
PISA. «Facile lavorare quando ci sono i soldi, vero?». Quando questi poi non ci...

E' giusto ACCONTENTARCI di un lavoro che ODIAMO?
E' giusto ACCONTENTARCI di un lavoro che ODIAMO?

-

Il nostro corpo non mente: ci dice la verità su ciò che proviamo davvero.
“No, non fa per me. Non c’entra niente con quello che vorrei dalla mia...

Hai iniziato a lavorare nel 2016? INDOVINA A CHE ETA' ANDRAI IN PENSIONE?
Hai iniziato a lavorare nel 2016? INDOVINA A CHE ETA' ANDRAI IN PENSIONE?

-

Purtroppo non è una fake news, ma il destino di milioni di giovani.
Secondo l’Ocse gli italiani che hanno iniziato a lavorare nel 2016 andranno in...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati