Sindaco shock: ho chiesto ai profughi di lavorare ma PREFERISCONO FARE NULLA!

(Piacenza)ore 21:28:00 del 03/05/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica - Profughi

Sindaco shock: ho chiesto ai profughi di lavorare ma PREFERISCONO FARE NULLA!

Patrizia Calza, cattolica praticante, crede nel dovere dell’ accoglienza. Difficilmente le si potrà affibbiare l’appellattivo di xenofoba, quindi. Eppure, dopo alcuni episodi vissuti in prima persona, si è dovuta ricredere anche Patrizia.

“HO CHIESTO AI PROFUGHI DI LAVORARE MA PREFERISCONO FARE NULLA”: LO SCONFORTO DI UNA SINDACA BUONISTA

Patrizia Calza, cattolica praticante, crede nel dovere dell’ accoglienza.

Difficilmente le si potrà affibbiare l’appellattivo di xenofoba, quindi. Eppure, dopo alcuni episodi vissuti in prima persona, si è dovuta ricredere anche Patrizia.

Lei, 54 anni, è il sindaco di Gragnano Trebbiense, in provincia di Piacenza. Il piccolo paese, che conta solo 4.500 abitanti, da novembre ospita 20 profughi pachistani. A questi non viene fatto mancare nulla: una casa, tre pasti al giorno, corsi di italiano, visite mediche, una piccola diaria. Tutto secondo le regole. Poi al sindaco è venuta un’idea.

Così, è stato chiesto ai profughi se volevano fare un po’ di volontariato: tagliare l’erba nei giardini pubblici, pulire le ciclabili oppure i pozzetti che si intasano sempre. Tutte attività che non costano molta fatica e che possono dare un contributo importante alla comunità. All’inizio la proposta è stata accolta da tutti positivamente, poi però l’amara sorpresa: solo in quattro hanno detto di sì. Alcuni infatti preferiscono distribuire volantini, prendendo 10 euro l’ora; gli altri invece non vogliono far nulla.

“Le regole sull’immigrazione vanno cambiate. Noi abbiamo il dovere di accogliere chi ha bisogno, ci mancherebbe. Ma loro, se sono nelle condizioni di farlo, hanno il dovere di restituire qualcosa a chi li ha accolti. E se si rifiutano di farlo devono essere rispediti a casa“, asserisce Patrizia. “Per essere rispettata nella sua dignità una persona deve avere un ruolo nella società, un mestiere o almeno un compito. Altrimenti cosa dico ai miei ragazzi“, continua Patrizia. Il sindaco poi rimarca di dover dare il buon esempio ai suoi alunni, oltre ad essere sindaco è anche insegnante in un ex istituto per ragionieri: “ai miei studenti dico di impegnarsi, studiare sodo per poi trovarsi un lavoro, darsi sempre da fare. E poi in paese abbiamo chi fa il mantenuto“

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
Toronto: furgone killer uccide 10 persone. Video
(Piacenza)
-

Il bilancio ufficiale parla anche di 15 feriti. Arrestato il guidatore: sarebbe uno studente 25enne di origini armene
Panico a Toronto, dove un van di colore bianco è piombato su una piccola...

Meglio dottori criminali che onesti? Due pesi e due misure
Meglio dottori criminali che onesti? Due pesi e due misure
(Piacenza)
-

L’elenco dei medici indagati, arrestati e incriminati dalla magistratura è lunghissimo
Non passa giorno senza che la cronaca elenchi casi di camici bianchi corrotti,...

Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
Addio Mose – Sta affondando sotto la marea burocratica
(Piacenza)
-

La marea burocratica affonda il Mose. Così 8 miliardi si inabissano in laguna
Ordinanze prefettizie, interventi dell’Autorità nazionale anticorruzione e ora...

La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
La Storia conferma: il mito DEMOCRATICO e' FALLITO
(Piacenza)
-

Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa democrazia, in realtà, è una delle domande più difficili da porre alla modernità.
Abbiamo un grosso problema. Si chiama “mito democratico”. Cosa sia questa...

GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
GENDERLESS: Con la scusa delle liberta' la natura e' stata MESSA DA PARTE!
(Piacenza)
-

Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima della natura.
Con la scusa delle libertà l’uomo sta sempre più violentando la parte intima...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati