Sigarette aumentano ancora

MILANO ore 16:49:00 del 24/04/2016 - Categoria: Denunce, Economia - Sigarette aumenti

Sigarette aumentano ancora

Dal 20 aprile le sigarette saranno più care. Gli aumenti riguardano buona parte dei prodotti dellaPhilip Morris, Marlboro (che passano da 5, 20 euro a 5,40), Merit (solo il pacchetto soft), Chesterfield e Diana.

Sicuramente, il miglior modo per risparmiare e protestare contro il rincaro dei prezzi del tabacco è quello di smettere di fumare completamente. In tal modo, infatti, lo Stato vedrebbe crollare i propri ricavi da un qualcosa di altamente nocivo e si innalzerebbe – sensibilmente – l’età media degli italiani. Nel caso in cui, invece, non si riuscisse a smettere di fumare (a causa dell’elevata dipendenza unita ad una scarsa forza di volontà) una valida alternativa potrebbe essere rappresentata dalla sigaretta elettronica, che, dopo il suo iniziale boom, è stata letteralmente ricoperta di tasse dichiarate, successivamente, illegittime da parte del Consiglio di Stato.

C'era pur da far saltar fuori da qualche parte e in qualche modo i soldi per i pacchetti di sigarette dei migranti. Aspettatevi un aumento delle tariffe telefoniche, devono pur telefonare anche loro....

ROMA - Dal 20 aprile le sigarette saranno più care. Gli aumenti riguardano buona parte dei prodotti dellaPhilip Morris, Marlboro (che passano da 5, 20 euro a 5,40), Merit (solo il pacchetto soft), Chesterfield e Diana. Una vera e propria stangata per i fumatori che a partire dalla mezzanotte si troveranno alle prese con il caro tabacco.   ALTRI AUMENTI - Quella in vigore dal 20 aprile è solo la prima tranche degli aumenti previsti. Nei prossimi giorni aumenteranno anche gli altri tabacchi, come le Ms, che resistono tra le più economiche. Per ora è invece salvo il tabacco trinciato.

Fumatori nuovamente colpiti da aumento prezzo sigarette

Sigarette, ecco quali pacchetti aumenteranno dal 20 aprile 2016 „Dal 20 aprile via agli aumenti sulla maggior parte dei prodotti della Philip Morris. Le Marlboro passeranno da 5,20 euro a 5,40. Più care anche Merit, Chesterfield e Diana“

Concedersi un pacchetto di sigarette diventa, dunque, sempre più un lusso. Sono molti, infatti, gli italiani a lamentarsi del continuo rincaro delle bionde negli ultimi anni, che hanno visto rincarare i loro prezzi, dal 2006 ad oggi, di oltre il 25%. Un aumento dei prezzi vertiginoso, se si considera che la maggior parte degli introiti finisce nelle tasche dello Stato, il quale – fino a prova contraria – dovrebbe essere contrario al fumo.

Quali alternative per i fumatori?

Autore: Sasha

Notizie di oggi
Italia maglia nera d'Europa: 1 giovane su 4 TOTALEMENTE NULLAFACENTE
Italia maglia nera d'Europa: 1 giovane su 4 TOTALEMENTE NULLAFACENTE

-

L’Italia mantiene il suo primato negativo in Europa per la quota di “Neet”, i giovani tra 18 e 24 anni che non studiano non seguono un corso di formazione e non lavorano.
L’Italia mantiene il suo primato negativo in Europa per la quota di “Neet”, i...

Grano canadese al glifosato,coperto di neve, pronto per entrare in Italia
Grano canadese al glifosato,coperto di neve, pronto per entrare in Italia

-

Il grano canadese a causa del clima rigido può maturare solo grazie al glifosato,sostanza chimica dannosa
Il grano canadese a causa del clima rigido può maturare solo grazie al...

Da oggi per essere malati basta avere il colesterolo sopra i 100 mg/dL!
Da oggi per essere malati basta avere il colesterolo sopra i 100 mg/dL!

-

Ai medici basta modificare un parametro per decidere se un soggetto sia malato o meno e scatenare un business senza fine a favore delle lobby del farmaco
Ai medici basta modificare un parametro per decidere se un soggetto sia malato o...



-


Nel dibattito pubblico si possono constatare degli assunti da tutti asseriti...

Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020
Craxi nel 1990: soldi ai poveri, e il mondo guarira' entro il 2020

-

«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa, entro il 2020, il ciclo infernale della miseria e della fame»
«Proporre ai paesi poveri del mondo un “contratto di solidarietà” che rompa,...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati