Siamo costantemente umiliati come popolo italiano!

ROMA ore 13:21:00 del 29/03/2016 - Categoria: Denunce, Economia, Politica, Sociale - Pensioni

Siamo costantemente umiliati come popolo italiano!

Ovviamente sono tutte cose che nessuno ti dirà mai perchè se il popolo Italiano sapesse tutto questo, farebbe una rivoluzione… Ma loro ci vogliono sempre più stupidi e nulla facenti. Addormentati e cullati da quella indifferenza che spesso ci contraddisti

QUANTI DI VOI SANNO CHE LO STATO REGALA LA PENSIONE AGLI Immigrati? …E bastano pochi requisiti per poterla richiedere!

Siamo arrivati ad un punto in cui lo sdegno che proviamo è davvero arrivato alle stelle. Siamo costantemente umiliati come popolo italiano il quale, sempre più sofferente, resta senza fare o dire nulla… Siamo in una situazione in cui NOI SIAMO GLI OSPITI E NESSUNO BADA AI NOSTRI DIRITTI.

Insomma, c’è chi lavora una vita nel proprio paese, PAGANDO LE TASSE E RISPETTANDO LE LEGGI, e chi invece, arriva con la consapevolezza che a lui verrà dato ogni privilegio, ogni diritto e ogni aiuto possibile. Mentre noi, veniamo calpestanti. Certo la colpa non è la loro bensì del nostro Stato che, invece di pensare alla propria gente senza lavoro e senza stipendio, si preoccupa di dare privilegi ad immigrati. DOVREMMO INIZIARE TUTTI A NON PAGARE LE TASSE … Chi sa se poi danno ascolto anche a noi?

Da: JedaNews

Dalla trasmissione de La Gabbia andata in onda su La7 pochi giorni fa sono emersedelle realtà davvero sconcertanti. Ovviamente sono tutte cose che nessuno ti dirà mai perchè se il popolo Italiano sapesse tutto questo, farebbe una rivoluzione… Ma loro ci vogliono sempre più stupidi e nulla facenti. Addormentati e cullati da quella indifferenza che spesso ci contraddistingue. QUANTI DI VOI SANNO CHE LO STATO ITALIANO REGALA LA PENSIONE AGLI IMMIGRATI? A loro tutto è dovuto, MENTRE NOI INVECE, DOBBIAMO SGOBBARE FINO A 90 ANNI PER POTER PRENDERE 4 SOLDI SCHIFOSI?Guarda questo video in fondo all’articolo e DIFFONDILO affinché tutti sappiano e vedano

Autore: Alberto

Notizie di oggi
400000 FAMIGLIE ROVINATE PER COLPA DI RENZI. RICORDATEVELO ALLE ELEZIONI
400000 FAMIGLIE ROVINATE PER COLPA DI RENZI. RICORDATEVELO ALLE ELEZIONI

-

Il fallimento elettorale del pd in Sicilia, del quale il “bomba” fiorentino ha incolpato tutti tranne che l’unico responsabile, ovvero sé stesso, è lo specchio del più generale fallimento del partito e dei suoi uomini nel gestire tanto lo stato quanto gli
Il fallimento elettorale del pd in Sicilia, del quale il “bomba” fiorentino ha...

CAMPANE DA MORTO PER L'ITALIA: L'USCITA DAI MONDIALI LA GIUSTA PUNIZIONE PER IL NOSTRO PAESE
CAMPANE DA MORTO PER L'ITALIA: L'USCITA DAI MONDIALI LA GIUSTA PUNIZIONE PER IL NOSTRO PAESE

-

Campane a morto per l’Italia: «Personalmente vedo l’uscita dal girone finale dei mondiali di calcio come la Nemesi, la giusta punizione per un paese cantato da Dante quale regno dell’ignavia».
Campane a morto per l’Italia: «Personalmente vedo l’uscita dal girone finale dei...

TRAGEDIA ITALIA? SENZA VERGOGNA, NESSUNO SI DIMETTE
TRAGEDIA ITALIA? SENZA VERGOGNA, NESSUNO SI DIMETTE

-

A questo punto figure ingiustamente bistrattate come Donadoni e Prandelli si ergono come giganti di fronte a questa miseria.
A questo punto figure ingiustamente bistrattate come Donadoni e Prandelli si...

La FEDE degli italiani? 'CONTINUO A PECCARE, TANTO DIO E' MISERICORDIOSO!'
La FEDE degli italiani? 'CONTINUO A PECCARE, TANTO DIO E' MISERICORDIOSO!'

-

Si sta trascinando, da diverso tempo, un malinteso evidente sull'opera di Dio e sulla missione della Chiesa.
Si sta trascinando, da diverso tempo, un malinteso evidente sull'opera di Dio e...

Caro Mattarella: io ho SMESSO di sentirmi ITALIANO
Caro Mattarella: io ho SMESSO di sentirmi ITALIANO

-

Egregio presidente della Repubblica, dottor Sergio Mattarella, è da molto tempo che desidero esternarle il mio sentimento di disagio che provo vivendo nella nostra amata Italia....LEGGI
Egregio presidente della Repubblica, dottor Sergio Mattarella, è da molto tempo...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati