Sfoglie con agretti e nduja, preparazione

(Milano)ore 21:14:00 del 11/04/2018 - Categoria: , Cucina

Sfoglie con agretti e nduja, preparazione

Ma oggi ci siamo lasciati ispirare dalla primavera che incombe e perciò la voglia di infornare i primi sfizi da buffet.

Al mercato spesso vengono venduti come barba di frate, per via della forma lunga, sottile ma increspata. Qualcuno li chiama anche con il loro secondo nome: agretti.

Questa verdura dalla forma originale si affaccia sulle nostre tavole già verso la fine dell'inverno ma non dura moltissimo per provare le tante ricette che si possono preparare, passando dalla classica frittata fino alle tortine salate, persino abbinati alla pasta!

Ma oggi ci siamo lasciati ispirare dalla primavera che incombe e perciò la voglia di infornare i primi sfizi da buffet.

Ecco allora le nostre sfoglie con agretti, un antipasto molto gustoso e un po' piccantino che metterà appetito ai vostri ospiti incuriositi dal particolare abbinamento.

Già, la barba di frate ha un sapore abbastanza deciso ma grazie al formaggio affumicato e alla piccantezza della nduja risulterà davvero sfiziosa.

Un mix di sapori armonioso e ricco di sapore che lascerà tutti a bocca aperta... e non sarà per via della nduja che pizzica! Provate anche voi le sfoglie con agretti e nduja e fateci sapere.

Ingredienti per circa 30 pezzi

Pasta Sfoglia 230 g

Barba di frate (agretti) 250 g

Nduja 30 g

Scamorza affumicata 50 g

Aglio 1 spicchio

Olio extravergine d'oliva q.b.

Sale fino q.b.

Pepe nero q.b.

Come preparare le Sfoglie con agretti e nduja

Per preparare le sfoglie con agretti e nduja cominciate dalla pulizia degli agretti. Eliminate la base con un coltello (otterrete circa 230 g utilizzabili) (1) e poi lessateli per un paio di minuti in acqua bollente (2). Non appena saranno leggermente inteneriti versateli in una bacinella con acqua ghiacciata, così bloccherete la cottura e il colore resterà bello acceso (3).

Nel frattempo potete schiacciare uno spicchio d’aglio non sbucciato con il dorso di una lama (4) e versarlo in una padella insieme ad un po’ d’olio (5). Quindi, non appena il fondo è ben caldo, scolate gli agretti e versateli in padella (6).

Fateli insaporire per bene saltandoli a fiamma vivace per un paio di minuti; regolate di sale e di pepe e mescolate bene (7). Mettete in disparte ad intiepidire e occupatevi della scamorza. Tagliatela a cubetti di pochi centimetri e spostate anche questi (8). Ritagliate la pasta sfoglia prima in strisce (9) e poi in quadrati in modo da ottenere 30 pezzi da 5x5 cm (10). Man mano disponete i quadratini su una leccarda rivestita con carta forno e poi schiacciate nel mezzo delicatamente con le punte delle dita (11). Posizionate un mucchietto di agretti (12), poi qualche cubetto di scamorza (13) e continuate così con tutti gli altri (14). Le vostre sfoglie sono pronte per cuocere in forno statico, già caldo a 200°, per 10-12 minuti (15).

Riprendete la placca dal forno e adagiate sulle sfogliatine un po’ di nduja aiutandovi con un cucchiaino (16) fino a farcirle tutte (17). Ecco pronte le vostre sfoglie con agretti e nduja non vi resta che gustarle calde o anche fredde (18)!

Conservazione

Si consiglia di consumare le sfoglie con agretti e nduja in giornata, la sfoglia infatti potrebbe seccarsi troppo. Si sconsiglia la congelazione.

Consiglio

In alternativa alla scamorza potete utilizzare formaggi più delicati come l’asiago o l’emmental così faranno esaltare il sapore delle vostre sfoglie con agretti e nduja!

Giallozafferano

Autore: Carla

Notizie di oggi
Fiori di zucca ripieni di carne, preparazione
Fiori di zucca ripieni di carne, preparazione
(Milano)
-

Questa versione più ricca e sostanziosa si realizza con fiori di zucca farciti con un ghiotto macinato di vitello insaporito con scamorza e una nota aromatica di maggiorana fresca.
I fiori di zucca sono tra gli ingredienti estivi più amati... dopo averli...

Bruschetta con burrata e verdure: come fare
Bruschetta con burrata e verdure: come fare
(Milano)
-

Si consiglia di consumare le bruschette con burrata e verdure appena pronte e di non conservarle in frigorifero.
W le bruschette… così versatili e facili da preparare, sono sempre una...

Il segreto del Pane della Nonna che durava 10 GIORNI!
Il segreto del Pane della Nonna che durava 10 GIORNI!
(Milano)
-

Il Pane della Nonna, forse qualcuno lo ricorda, durava dieci giorni… e allora cos’è questa porcheria che ci fanno mangiare oggi?
Una volta il pane delle nonne durava, nella media, dieci giorni; ora dopo tre...

Kebab vegetariano, preparazione
Kebab vegetariano, preparazione
(Milano)
-

Dalla Turchia all’Europa, passando per la Germania, il passo è stato breve e il kebab così come lo conosciamo noi, simile al gyros greco, è diventato uno degli street food più amati in assoluto!
Iniziamo dal principio: kebab è una parola turca che viene utilizzata per...

Bicchierini di riso venere e spada, come fare
Bicchierini di riso venere e spada, come fare
(Milano)
-

Gli strati di riso nero si alternano a una crema speziata dalle tinte verdi che viene impreziosita con teneri dadini di pesce spada al profumo di limone e menta.
Lo sapevate che il riso venere è chiamato così perché nell’antichità era...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati