Sesso dopo il parto: cosa cambia?

(Milano)ore 21:28:00 del 13/02/2019 - Categoria: , Sesso

Sesso dopo il parto: cosa cambia?

L‘arrivo di un figlio muta inevitabilmente gli equilibri di coppia edopo una gravidanza si affronta in modo differente anche il sesso.

Larrivo di un figlio muta inevitabilmente gli equilibri di coppia edopo una gravidanza si affronta in modo differente anche il sesso.

Dopo il parto infatti cambiano moltissime cose: se fino a nove mesi prima ci si concentrava sul rapporto di coppia con giochi sotto le lenzuola, complicità e seduzione, ora bisogna pensare soprattutto al bambino a quelle che sono le sue esigenze e i bisogni. 

Questo periodo è molto delicato per entrambi i partner, se infatti è necessario attendere un lasso di tempo prima di tornare a vivere liberamente la propria sessualità è anche vero che aspettare troppo potrebbe causare freddezza e rancori. Già un mese circa dopo il parto dunque è possibile tornare ad avere una normale vita sessuale.

Il consiglio degli esperti è di iniziare per gradi, ciò significa che non è necessario avere immediatamente un rapporto completo, ma ci si può riavvicinare a poco a poco al partner con effusioni e scambi d’affetto che consentano di ritrovare l’eros perduto. Ovviamente l’approccio al sesso dopo il parto è inevitabilmente legato all’esperienza vissuta. Ciò significa che se il parto è stato naturale bisognerà attendere che le piccole lacerazioni guariscano naturalmente, in caso contrario il rapporto potrebbe risultare fastidioso o, peggio ancora, doloroso.

Per quanto riguarda il parto cesareo invece il discorso è diverso. In questo caso gli organi genitali non hanno subito un trauma, ma sarà comunque necessario prestare molta attenzione al taglio. Inoltre la donna potrebbe comunque avvertire dolore a causa della pressione esercitata durante il rapporto. In ogni caso un mese è il periodo necessario per consentire all’utero e alla vagina di ritornare alla loro dimensione normale e scongiurare nuove perdite ematiche post parto. 

Trascorsi 30-40 giorni si potrà riprendere a vivere tranquillamente la propria vita sessuale. Non esistono particolari accorgimenti da seguire, l’unico consiglio utile è quello di approcciarsi al sesso con delicatezza e senza forzare troppo la situazione. All’inizio vi sembrerà difficile e anche il desiderio sarà in caduta libera, ma a poco a poco ritroverete il piacere di ritagliarvi un momento di intimità con il partner.

Da: QUI

 

Autore: Luca

Notizie di oggi
Sesso col ciclo: come gestire la voglia di fare l'amore?
Sesso col ciclo: come gestire la voglia di fare l'amore?
(Milano)
-

Fare sesso con il ciclo può essere un'esperienza sessuale non solo appagante, ma che può anche regalare dei super orgasmi.
SESSO COL CICLO, CONSIGLI - In primis ci sono alcuni falsi miti da dover...

L'amore vero? Fa ingrassare! Lo dice la scienza
L'amore vero? Fa ingrassare! Lo dice la scienza
(Milano)
-

Da oggi per riconoscere l'amore vero c'è un metodo infallibile. Se ingrassate qualche chilo vuol dire che lui è quello giusto.
L'AMORE VERO FA INGRASSARE - Ebbene sì: le relazioni particolarmente felici...

Le carezze che eccitano le donne a letto
Le carezze che eccitano le donne a letto
(Milano)
-

Scopri assieme a noi il perché non ti piace, perché potrebbe piacerti e i consigli adatti se vorrai mai provarci.
LE CAREZZE CHE PIACCIONO ALLE DONNE - Cosa non piace alle donne a letto? Prima...

Tutti gli sbagli che commettiamo nella nostra vita sessuale
Tutti gli sbagli che commettiamo nella nostra vita sessuale
(Milano)
-

GLI SBAGLI CHE COMMETTIAMO NELLA NOSTRA VITA SESSUALE - Quali sono gli errori da non commettere sotto le lenzuola?
GLI SBAGLI CHE COMMETTIAMO NELLA NOSTRA VITA SESSUALE - Quali sono gli errori da...

Le cose che gli uomini fanno e che non ammettono con le donne
Le cose che gli uomini fanno e che non ammettono con le donne
(Milano)
-

Segreti sugli uomini che la maggior parte delle donne non conosce.
I SEGRETI DEGLI UOMINI - Molte donne credono, che quando si tratta di...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati