Serie A: probabili formazioni 16° giornata

ROMA ore 23:06:00 del 13/12/2015 - Categoria: Calcio - Probabili formazioni

Serie A: probabili formazioni 16° giornata

Serie A: probabili formazioni 16° giornata . Nuova partenza anticipata per la Serie A, altre corse per comunicare la formazione al fantacalcio

Nuova partenza anticipata per la Serie A, altre corse per comunicare la formazione al fantacalcio: si comincia sabato alle 15 con Genoa-Bologna, poi bisognerà aspettare fino al lunedì sera (ore 20.45) per l'ultima partita della 16ª giornata, Lazio-Sampdoria. Il meglio arriva la domenica con sfide incrociate tra le inseguitrici dell'Inter (impegnata a Udine sabato): Napoli-Roma alle 18, Juventus-Fiorentina alle 20.45. Ecco le ultime dai campi con le probabili formazioni.

GENOA-BOLOGNA — sabato ore 15  Genoa: Perotti lotta per recuperare. L'argentino dovrebbe andare in campo contro il Bologna dopo aver saltato l'allenamento di giovedì per un affaticamento muscolare: se non dovesse farcela, pronto Gakpé. I rossoblù, privi dello squalificato Pavoletti, giocheranno con il 4-3-3 con Izzo, Burdisso, De Maio e Ansaldi in difesa: nel tridente d'attacco Pandev e Laxalt con Lazovic in panchina. A centrocampo c'è il rilancio di Tachtsidis. Bologna: Doppia tegola per Donadoni: l'infortunio di Giaccherini (che tornerà il 6 gennaio) e la squalifica di Masina, finora sempre presente. L'ex juventino verrà sostituito probabilmente da Brighi (in ballottaggio con Brienza) con la conferma di Rizzo nel tridente d'attacco. A sinistra potrebbe debuttare Morleo. Zuculini torna fra i convocati 8 mesi dopo l’operazione al crociato anteriore del ginocchio destro.

PALERMO-FROSINONE — sabato ore 18  Palermo: Gara decisiva per la panchina di Ballardini che ha già traballato dopo la sconfitta di Bergamo. Il tecnico si affiderà al suo uomo migliore, Vazquez, assente con l'Atalanta: giocherà probabilmente dietro le punte Gilardino e Trajkovski (favorito su Quaison). Senza gli "epurati" Maresca, Rigoni e Daprelà, scelte quasi obbligate, ma il tecnico valuta la possibile esclusione di Jajalo con l'arretramento di Brugman a centrocampo. Frosinone: Stellone dovrà fare sicuramente a meno di Chibsah, ma dovrebbe recuperare Dionisi, alle prese con una forte contusione. I ciociari ritrovano Blanchard al centro della difesa. Confermati Paganini e Soddimo sulle fasce.

SASSUOLO-TORINO — sabato ore 18  Sassuolo: Berardi deve scontare l'ultima giornata di squalifica, Peluso è stato operato al setto nasale dopo la frattura rimediata a Genova, ma dovrebbe scendere in campo mascherato: non dovesse farcela, è pronto Longhi. Di Francesco valuta la conferma di Politano e l'esclusione di Defrel, con Floccari e Sansone a completare il tridente. A centrocampo fuori Magnanelli: Pellegrini in vantaggio su Biondini. Torino: Avelar migliora ma non sarà in campo sabato. Confermato a sinistra Molinaro, di sicuro dall'altro lato non ci sarà lo squalificato Bruno Peres, che sarà sostituito da Zappacosta: per il resto non dovrebbero esserci novità rispetto alla squadra scesa in campo con la Roma, anche se Maxi Lopez scalpita per un posto da titolare. Fuori Benassi per un problema muscolare.

UDINESE-INTER — sabato ore 20.45  Udinese: Emergenza difesa per Colantuono che in un solo colpo ha perso Felipe e Danilo, entrambi squalificati. Dietro, così, torna Molla Wague che giocherà con Domizzi, fuori da tempo, e Piris. Di Natale in vantaggio su Aguirre per un posto in attacco accanto a Thereau. Badu è acciaccato, al suo posto potrebbe giocare Bruno Fernandes. In panchina tornano Guilherme e Kone. Inter: Mancini ritrova Kondogbia, fuori per infortunio nelle ultime due partite: il francese potrebbe partire titolare con Brozovic e Medel a centrocampo nel 4-3-3. Quasi impossibile il recupero di Santon, di sicuro non ci sarà D'Ambrosio, squalificato: a destra, pertanto, rientra Nagatomo, che ha scontato un turno di stop dopo l'espulsione di Napoli. Davanti soliti dubbi: stavolta dovrebbe toccare a Icardi, Ljajic giocherà titolare con Perisic, favorito su Jovetic. In caso di 3-5-2, dentro Juan Jesus e fuori il croato.

CHIEVO-ATALANTA — domenica ore 15  Chievo: Scontato il turno di squalifica, Cesar torna a disposizione, ma dovrebbe andare in panchina: al centro della difesa ci sono ancora Gamberini e Dainelli. Ballottaggio a destra Frey-Cacciatore, col francese in vantaggio. Il dubbio più grande è in attacco, dove al momento è favorita la coppia Paloschi-Meggiorini, ma non è impossibile che il tecnico dia spazio a Inglese. Recuperato Castro, che aveva saltato il Frosinone per un risentimento muscolare. Maran non avrà Pepe, squalificato.

Atalanta: Reja dovrà fare a meno di Migliaccio, espulso col Palermo, e perde Carmona per quasi tutta la stagione. In entrambi i casi non si tratta di due titolari: a centrocampo si va verso la conferma di De Roon, mentre Grassi dovrebbe togliere il posto a uno tra Cigarini e Kurtic. In difesa il rientrante Toloi rileva Cherubin, davanti Moralez, Denis e Gomez intoccabili visto anche l'infortunio di Pinilla.

EMPOLI-CARPI — domenica ore 15  Empoli: Dopo la vittoria di Verona, Giampaolo spera di conquistare altri punti contro una diretta concorrente per la salvezza. Il tecnico ritrova Tonelli e Livaja, entrambi squalificati al Bentegodi: il primo partirà sicuramente titolare accanto a Costa al centro della difesa, il secondo potrebbe andare in panchina con Pucciarelli e Maccarone tandem d'attacco e Saponara dietro le punte. Croce dovrebbe restare ancora fuori con la conferma di Buchel, Paredes e Zielinski a centrocampo. Carpi: Difficilmente Castori cambierà la formazione che ha fermato sullo 0-0 il Milan: davanti, pertanto, spazio a Borriello e Lasagna, con Mbakogu e Matos pronti a subentrare. Sulle fasce Pasciuti e Martinho, con Di Gaudio inizialmente in panchina.

MILAN-VERONA — domenica ore 15  Milan: Rientrati in gruppo Bertolacci e Balotelli. Il primo verrà sicuramente convocato, ma partirà in panchina; per il secondo sarà necessaria l'ultima rifinitura per sapere se farà parte dei convocati, anche se c'è ottimismo, dopo due mesi di assenza. In attacco Mihajlovic ripropone la coppia Luiz Adriano-Bacca, supportati da Bonaventura a sinistra e Niang a destra, con Cerci inizialmente in panchina. In difesa De Sciglio in forte dubbio: al suo posto, eventualmente, c'è Calabria A centrocampo rientra De Jong al fianco di Montolivo: fuori Kucka. Per la prima volta quest'anno il tecnico avrà una panchina abbastanza lunga. Verona: Delneri andrà a caccia della sua prima vittoria senza Hallfredsson, squalificato, e probabilmente confermerà il 4-2-3-1: le novità, rispetto all'Empoli, sono Sala terzino destro in difesa e Greco (favorito su Checchin) a centrocampo accanto a Viviani. Souprayen si aggiunge alla lunga lista degli indisponibili che comprende ancora Pazzini. Ridotta la squalifica di Rafael: il portiere dovrà scontare solo un altro turno e a San Siro sarà sostituito da Gollini.

NAPOLI-ROMA — domenica ore 18  Napoli: Solito Napoli in campionato: Sarri spera di avere anche Gabbiadini come alternativa, ma in ogni caso manderà in campo il consueto tridente con Callejon, Higuain e Insigne. A centrocampo Allan, Jorginho e Hamsik, dietro Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam, in porta Reina. Panchina per Mertens. Roma: Tre partite di fila in campionato senza Salah, nessuna vittoria. Anche per questo Garcia valuta l'idea di schierare l'egiziano titolare domenica a Napoli dopo lo spezzone con il Bate Borisov in Champions. Con lui giocheranno anche Dzeko e uno tra Iago e Gervinho. Per il resto nessuna novità: davanti a Szczesny ci sono FloRenzi, Manolas, Rüdiger e Digne, a centrocampo Pjanic, De Rossi e Nainggolan.

JUVENTUS-FIORENTINA — domenica ore 20.45  Juventus: L'infermeria bianconera si svuota: Mandzukic ed Evra sono recuperati e probabili titolari contro la Fiorentina, migliorano Zaza e Khedira che dovrebbero andare in panchina, dopo aver fatto una parte dell'allenamento in gruppo. Ai box rimangono solo Pereyra ed Hernanes. Contro la Fiorentina confermato il 3-5-2 con Barzagli, Bonucci e Chiellini in difesa davanti a Buffon. A centrocampo ballottaggio Cuadrado - Lichtsteiner (con il colombiano favorito), Sturaro, Marchisio, Pogba ed Evra, in vantaggio su Alex Sandro. Davanti Dybala Mandzukic. Fiorentina: Paulo Sousa si affida alla formazione titolare nel big match dello Stadium: Tatarusanu in porta, Roncaglia, Rodriguez e Astori in difesa, Bernardeschi, Vecino, Badelj e Alonso a centrocampo, poi Ilicic e Borja Valero dietro Kalinic. Ancora fuori per infortunio Blaszczykowski, panchina per Rossi e Babacar.

LAZIO-SAMPDORIA — lunedì ore 20.45  Lazio: Con Felipe Anderson fuori forma e Mauri appena rientrato, Pioli perde un altro trequartista: Kishna, infatti, salterà la Samp per infortunio. Al suo posto potrebbe iniziare Keita con la conferma di Candreva e Milinkovic-Savic. Davanti Klose ancora favorito su Djordjevic e Matri, mentre in difesa, senza lo squalificato Mauricio, spazio a Hoedt accanto a Gentiletti. Sampdoria: La batosta col Sassuolo potrebbe indurre Montella a proporre 4-5 novità rispetto alla formazione battuta lunedì: a farne le spese Moisander, Cassani, Fernando, Christodoulopoulos e Cassano, al loro posto Zukanovic, Regini, Carbonero, Palombo e Muriel. Cambia anche il modulo: 4-3-1-2 con Soriano trequartista al posto del 3-4-2-1.

Autore: Alberto

Notizie di oggi
Gazzetta: Higuain 15 mesi dopo...chi ha fatto l'affare?
Gazzetta: Higuain 15 mesi dopo...chi ha fatto l'affare?

-

Se oggi tornasse sulla terra il famoso alieno che sa tutto di pallone, direbbe “Qualcuno ha sbagliato qualcosa”.
Se oggi tornasse sulla terra il famoso alieno che sa tutto di pallone, direbbe...

Addio Biscardi: un uomo, mille battaglie, con mille lati oscuri
Addio Biscardi: un uomo, mille battaglie, con mille lati oscuri

-

Oggi, in piena tempesta Var, non possiamo non ricordare la battaglia politica che da sempre ha condotto Aldo Biscardi, quella per la moviola in campo.
Oggi, in piena tempesta Var, non possiamo non ricordare la battaglia politica...

GIOCHINO: indovinate qual'e' L'UNICA SQUADRA che si lamenta della MOVIOLA IN CAMPO?
GIOCHINO: indovinate qual'e' L'UNICA SQUADRA che si lamenta della MOVIOLA IN CAMPO?

-

Come si può essere così arroganti e sprezzanti dopo aver ricevuto un rigore con colpo di spalla di un avversario?!?! Cose in stile juve. Ve lo siete chiesti il perché vero?
Come si può essere così arroganti e sprezzanti dopo aver ricevuto un rigore con...



-


Erano tutte situazione oggettive, perfino il rigore inesistente dato alla...

Agnelli SAPEVA e ha avallato le CONDOTTE ILLECITE
Agnelli SAPEVA e ha avallato le CONDOTTE ILLECITE

-

Quando tre o più persone si associano allo scopo di commettere più delitti, coloro che promuovono o costituiscono od organizzano l'associazione sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da tre a sette anni [305 c. 1, 306 c. 1, 416 bis; 380 c. 2 lett. m
Andrea Agnelli:non ho mai incontrato Dominello da solo: bene dice la...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati