Senatrice PD vuole mandare in galera gli uomini che vanno con le squillo!

(Roma)ore 22:38:00 del 21/11/2016 - Categoria: Denunce, Politica

Senatrice PD vuole mandare in galera gli uomini che vanno con le squillo!

Indipendentemente dalla volgare provocazione, questi s'inventano tasse e multe assurde per una sola, drammatica ragione: stanno finendo i soldi disponibili per lo Stato. Si sono ridotti - ci siamo ridotti - al classico raschiare il fondo del barile. Nel c

Indipendentemente dalla volgare provocazione, questi s'inventano tasse e multe assurde per una sola, drammatica ragione: stanno finendo i soldi disponibili per lo Stato. Si sono ridotti - ci siamo ridotti - al classico raschiare il fondo del barile. Nel caso dell'Italia, il fondo del barilotto.

Degna allieva della Bodrini, questi sono i veri problemi degli italiani, da una politica fatta da marchettari cosa si può' aspettare?

Ci sono delle proposte di legge presentate in Parlamento che spesso vengono esposte con particolare genialità.

Siamo ovviamente ironici. Per esempo: Francesca Puglisi di mestiere fa la deputata del Pd e la responsabile scuola nella segreteria del Partito Democratico. Un pezzo grosso insomma. Una che da tempo si impegna contro chi va a prostitute. Per carità, ognuno combatte per ciò che vuole. Quello che colpisce sono i toni della presentazione: "Chi ha bisogno di fare sesso invece di andare da una prostituta si faccia una pugnetta!", ha detto candidamente.

La legge sulla prostituzione

La cosa interessante è che per limitare il ricorso alla professone più antica del mondo non pensa a multe per le prostutute o lotta allo sfruttamento. No: vuole colpire solo i clienti. Persone cui la deputata si è rivolta con quelle parole, diciamo, non proprio istituzionali, come riportato da Giuseppe Cruciani su Libero.

Insomma: se la voglia di sesso monta, non si ricorra alle donne e si pratichi auto-erotismo. La Puglisi infatti vuole far nascere una legge che prevede una multa da 2500 a 10mila euro per chi va a prostitute. Se poi uno è recidivo la pena passa ad un anno di carcere. La nuova legge prevede che la prima condanna al carcere può essere scontata ai lavori socialmente utili. Ma se il lavoro in comunità non funziona e il "criminale" torna di nuovo in strada alla ricerca di prostitute, allora "il lavoro di pubblica utilità può sostituire la pena non più di una volta". Cioè alla galera non si scappa.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
La Russa usava la carta di AN per GIOIELLI E ABBONAMENTI SKY - VERGOGNA
La Russa usava la carta di AN per GIOIELLI E ABBONAMENTI SKY - VERGOGNA
(Roma)
-

L’accusa è di essersi appropriato e di avere utilizzato 38mila euro in sette anni, prelevandoli direttamente dalle casse di Alleanza Nazionale. Il parlamentare di Fratelli d’Italia Ignazio La Russa rischia il processo per peculato
L’accusa è di essersi appropriato e di avere utilizzato 38mila euro in sette...


(Roma)
-


L'unico insetto resistente ad ogni insetticida è il "phtirus pubis" detto...

Prodi, l'uomo che ha introdotto l'Euro: 'IL M5S? NON PRONTO PER GOVERNARE'
Prodi, l'uomo che ha introdotto l'Euro: 'IL M5S? NON PRONTO PER GOVERNARE'
(Roma)
-

Prodi e`il guru di sinistra che un giorno ebbe a dire < con l'euro lavorerete un giorno di meno guadagnando di piu`>
Prodi e`il guru di sinistra che un giorno ebbe a dire < con l'euro lavorerete...

Italia-Camerun 1982: LA PIU' GRANDE PARTITA TRUCCATA DI TUTTI I TEMPI!
Italia-Camerun 1982: LA PIU' GRANDE PARTITA TRUCCATA DI TUTTI I TEMPI!
(Roma)
-

L’inchiesta giornalistica sull’accomodamento di Italia-Camerun del Mondiale 1982, terza partita italiana al torneo che poi vinse spettacolarmente, fu silenziata dai media e ovviamente dagli addetti ai lavori. 
L’inchiesta giornalistica sull’accomodamento di Italia-Camerun del Mondiale...

Telecom: migliaia di linee con INTESTAZIONE FALSA! Fate attenzione
Telecom: migliaia di linee con INTESTAZIONE FALSA! Fate attenzione
(Roma)
-

Il garante della privacy si sveglia, di tanto in tanto, e scopre una delle centinaia di truffe di cui sono artefici le compagnie telefoniche.
Il garante della privacy si sveglia, di tanto in tanto, e scopre una delle...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati