Senatore Formigoni CONDANNATO aggredisce Filippo Roma delle Iene! IL VIDEO

MILANO ore 09:36:00 del 08/04/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Politica - Video

Senatore Formigoni CONDANNATO aggredisce Filippo Roma delle Iene! IL VIDEO

Se un cittadino qualsiasi avesse fatto quello che lui ha fatto gli avrebbero preso anche le mutande, ''la legge è uguale per tutti '', Si, un cazzo.

Se un cittadino qualsiasi avesse fatto quello che lui ha fatto gli avrebbero preso anche le mutande, 'la legge è uguale per tutti ', Si, un cazzo.

Filippo Roma, è protagonista a Le Iene di domenica 3 aprile 2016, di un servizio dedicato al senatore Roberto Formigoni, ex presidente della Regione Lombardia, per la questione delle firme false, che ha portato ad una condanna di 50 mila euro, per diffamazione ai danni di alcuni esponenti dei radicali.

 

A Le Iene, lo scontro fra Filippo Roma e Formigoni è stato molto forte, tanto che il senatore ha sottratto il microfono alla iena. A Le Iene, Filippo Roma narra la storia del pignoramento, tutti gli emolumenti percepiti dal senatore sono impignorabili e solo la Procura, potrà stabilire quanti soldi al mese potrà detrarre.

Formigoni ha messo le Mani addosso, ha tolto il microfono ed ha trattenuto la iena. Roma conclude il servizio: “Formigoni è il primo senatore della storia che condannato non paga”.

Per rivedere il servizio a delle Iene di Filippo Roma su Roberto Formigoni clicca qui.

La vera domanda che si pongono gli italiani è "Perché questa gente guadagna 20.000€ al mese?

Piangono miseria guadagnando soldi che una persona media non guadagna nemmeno in un anno! Schifo è dire poco! E non si vergogna nemmeno a fare certe cose sapendo di essere visto da tutta italia!

Il Signore Formigoni che è diventato Senatore la dice lunga. Lo scandalo della Sanità in Lombardia era ben più grave della Sentenza ,che comunque un senatore che rispetti il suo incarico avrebbe dovuto onorare. Spettacolo penoso quello mostrato ma questi sono i Signori Senatori al Governo. Complimenti.Disonesti senza onore alcuno.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari milionario?

-

Lo scrive sulla propria pagina facebook Gherardo Chirici, professore associato di Inventari forestali e telerilevamento presso Università degli Studi di Firenze
E se gli incendi estivi fossero provocati per incentivare un giro di affari...

Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia
Vittime e cavie della Mafia sanitaria. Ricordando la storia

-

La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna che da anni siamo vittime di “mafia sanitaria”.
La storia di Tina Anselmi, l’allora Ministro della Sanità nel 1979, ci insegna...

VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura
VIDEO Ufo avvistato dalla Stazione Spaziale. Ma la Nasa censura

-

Nel video che vi mostriamo c’è qualcosa di clamoroso: un Ufo viene avvistato dalla Stazione Spaziale ma, all’improvviso, le comunicazioni vengono interrotte dalla Nasa. Ecco il filmato.
Chi vi dice che gli Ufo non esistono dovete rispondere con i fatti, con...

La Mussolini al Parlamento UE: SCIACQUATEVI LA BOCCA QUANDO PARLATE DELL'ITALIA! VIDEO
La Mussolini al Parlamento UE: SCIACQUATEVI LA BOCCA QUANDO PARLATE DELL'ITALIA! VIDEO

-

E’ una Alessandra Mussolini in grande spolvero quella che durante la seduta plenaria a Strasburgo del Parlamento Europeo ha risposto per le rime a chi ha accusato l’Italia in questi giorni.
E’ una Alessandra Mussolini in grande spolvero quella che durante la seduta...

Milioni di italiani costretti a chiedere aiuto per mangiare
Milioni di italiani costretti a chiedere aiuto per mangiare

-

I dati esaminati, relativi al 2017, presentati nel rapporto “La povertà alimentare e lo spreco in Italia”, fanno rabbrividire
Coldiretti: 2,7 milioni di italiani alla mensa dei poveri – di E.M. I dati...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati