Sempre piu' casi di COLPI DI CALORE: come riconoscerli e prevenirli

(Roma)ore 14:39:00 del 26/07/2017 - Categoria: , Guide, Salute

Sempre piu' casi di COLPI DI CALORE: come riconoscerli e prevenirli

Quando stiamo per molte ore esposte al sole, può capitare che l’aumento improvviso della temperatura corporea possa causare uno stress termico in grado di mettere in crisi i meccanismi deputati alla termoregolazione.

Il termine scientifico è ipertermia, e tecnicamente si tratta di un innalzamento della temperatura corporea incontrollata. Ma come facciamo ad accorgerci che ne siamo vittime? Alcuni dei sintomi infatti possono essere sottovalutati in quanto assomigliano alle normali reazioni al caldo: sudorazione, a volte eccessiva, sensazione di stordimento e stanchezza. Ma il colpo di calore porta con sé anche alcuni sintomi più subdoli e che dovrebbero lanciarci una sorta di campanello d’allarme. Infatti il mal di testa che ne deriva non è una reazione normale al caldo, come non lo è la sensazione di nausea e i conati di vomito, o i crampi muscolari, mentre la temperatura corporea può persino raggiungere e superare i 40 gradi.

Quando poi il colpo di calore comincia a farsi grave, possono cominciare a comparire confusione e stordimento, difficoltà di respirazione ed infine le convulsioni. Se non si provvede subito ad abbassare la temperatura corporea, si può persino correre il rischio di morire. Per evitare tutto ciò, ci sono due vie da intraprendere, la prevenzione e la cura.

Come per ogni malattia, prevenire è meglio che curare, ed è decisamente più facile. Per prevenire i colpi di calore le possibilità sono tante e vanno dal rimanere quanto più possibile all’ombra all’utilizzare metodi di ventilazione (meglio un ventilatore che un condizionatore, in quanto il distacco tra l’aria esterna e quella interna non dev’essere radicale); ma ancora, bisogna mantenere il corpo ben idratato, dunque sono consigliate molta frutta e verdura nell’alimentazione, e bere molta acqua, evitando i cibi grassi ed elaborati.
E’ consigliabile anche lavarsi spesso, dato che una doccia al giorno può rinfrescare la pelle per ore, mentre se non è possibile, anche immergere i piedi in acqua a temperatura ambiente o mettersi un asciugamano bagnato sulle spalle può aiutare. Evitare l’alcool e la caffeina che possono favorire la disidratazione, e naturalmente cercare di evitare di affaticarsi. Inoltre evitare di esporsi direttamente al sole, oltre che contribuire a tenere bassa la temperatura corporea, evita anche il colpo di sole, una forma acuta del colpo di calore, considerata emergenza

Se qualcuno viene colpito da un colpo di calore, la cosa da fare è posizionare la vittima all’ombra, in un luogo lontano dalla folla, mantenendo sollevati da terra gli arti inferiori.

Delicatamente, strofina la pelle con un tessuto bagnato con  acqua tiepida o fresca, slacciando eventuali indumenti aderenti, in modo  da facilitare una respirazione rilassata e profonda. Somministra acqua o una bevanda ricca di sali minerali a temperatura ambiente, né fredda, né calda. L’olio di menta piperita ha un’azione rinfrescante che può essere frizionata sul corpo per contrastare febbre e sintomi dovuti a colpi di calore.

Quando dobbiamo stare attente

Il colpo di calore colpisce più facilmente bambini e anziani di età superiore ai 65 anni. Obesità e patologie cardiovascolari rappresentano fattori di rischio,  rispetto a un individuo normopeso. Un’attenzione particolare poi deve essere prestata durante il periodo mestruale e la gravidanza.

Autore: Luca

Notizie di oggi
Acqua contaminata nel tuo supermercato! Ritirati 8 lotti
Acqua contaminata nel tuo supermercato! Ritirati 8 lotti
(Roma)
-

Il ministero della Salute ha diffuso una circolare in cui chiede il ritiro dai supermercati di alcuni lotti di acqua minerale in bottiglia perchè contaminata da Pseudomonas aeruginosa.
Il ministero della Salute ha diffuso una circolare in cui chiede il ritiro dai...

Una pausa nella dieta puo' aiutare a perdere peso
Una pausa nella dieta puo' aiutare a perdere peso
(Roma)
-

Prendersi una pausa dalla dieta può aiutare a perdere peso. Più che i regimi dietetici continuativi funzionano quelli in qualche modo intermittenti, dove per qualche periodo si interrompe la rigidità imposta dalla cura dimagrante, pur senza strafare
Prendersi una pausa dalla dieta può aiutare a perdere peso. Più che i regimi...

I segnali per riconoscere l'invidioso che si nasconde
I segnali per riconoscere l'invidioso che si nasconde
(Roma)
-

COME RICONOSCERE UN INVIDIOSO - È uno dei vizi capitali. Non il più odioso forse – anche se dipende dai punti di vista – ma di sicuro uno dei più insopportabili, quando ci si trova dalla parte di chi lo subisce.
COME RICONOSCERE UN INVIDIOSO - È uno dei vizi capitali. Non il più odioso forse...

91 Americani morti AL GIORNO per overdose da Antidolorifici!
91 Americani morti AL GIORNO per overdose da Antidolorifici!
(Roma)
-

E’ ormai la prima causa di morte per gli americani sotto i 50 anni, quindi in età produttiva: 91 americani muoiono ogni giorno per overdose da Fentanyl, un oppioide sintetico, antidolorifico, che crea forte dipendenza.
E’ ormai la prima causa di morte per gli americani sotto i 50 anni, quindi in...

Come ricaricare correttamente lo smartphone?
Come ricaricare correttamente lo smartphone?
(Roma)
-

Le batterie al litio incorporate nella maggior parte degli smartphone hanno un ciclo di vita di circa due anni ma un utilizzo scorretto può ridurne notevolmente la durata.
Le batterie al litio incorporate nella maggior parte degli smartphone hanno un...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati