Sei funzioni nascoste di WhatsApp

(Bari)ore 13:09:00 del 30/03/2017 - Categoria: , Tecnologia

Sei funzioni nascoste di WhatsApp

La caratteristica principale di WhatsApp è che può essere utilizzato da tutti, senza nessuna differenza di età. Dall’adolescente di dodici anni fino all’anziano di novanta, l’importante è avere un po’ di dimestichezza con gli smartphone e una connessione

La caratteristica principale di WhatsApp è che può essere utilizzato da tutti, senza nessuna differenza di età. Dall’adolescente di dodici anni fino all’anziano di novanta, l’importante è avere un po’ di dimestichezza con gli smartphone e una connessione a Internet. Il resto è veramente molto semplice, dall’inviare i messaggi a condividere un’immagine, bastano veramente pochi secondi. Ma non tutti sanno che WhatsApp, oltre a permettere di effettuare videochiamate, nasconde” delle funzioni che solamente gli utenti più esperti conoscono. Come la possibilità di citare i messaggi dei propri amici all’interno delle conversazioni e scoprire chi ha letto i vostri messaggi nei gruppi. Vediamo insieme le funzioni nascoste di WhatsApp.

Come replicare a un messaggioQuando si fa parte di gruppi WhatsApp numerosi è molto probabile che non si riesca a rispondere a un messaggio di un amico. Per questo motivo, gli sviluppatori dell’applicazione di messaggistica istantanea hanno inserito la funzione Quote. Premendo sul testo a cui si vorrà rispondere, apparirà una taskbar in alto: si dovràpremere sulla prima icona a forma di freccia presente in alto a sinistra e automaticamente apparirà il messaggio da citare. Un trucco WhatsApp che permetterà di mettere in evidenza la propria risposta all’interno dei gruppi numerosi.

Come scoprire chi ha letto un tuo messaggio nei gruppi WhatsAppUn altro problema dei gruppi WhatsApp è sapere chi ha letto i messaggi che abbiamo inviato. Le famose spunte blu di WhatsApp non sono molto efficaci all’interno di gruppi numerosi. Ma è possibile utilizzare un trucco che permette di scoprire chi ha letto il messaggio: premendo sul testo, comparirà la taskbar in alto e si dovrà premere l’icona a forma di “i”. A questo punto si aprirà una nuova finestra che mostrerà tutti gli utenti che hanno letto il messaggio che abbiamo inviato.

Ascoltare i messaggi vocali segretamenteL’introduzione dei messaggi vocali ha letteralmente cambiato l’utilizzo di WhatsApp. Sono sempre di più le persone che utilizzano la propria voce per comunicare sull’applicazione di messaggistica istantanea. L’unico inconveniente è che tutti possono ascoltare le note vocali ricevute dai propri amici o dal partner. C’è un modo per ascoltare in privato i messaggi vocali di WhatsApp: avvicinando lo smartphone all’orecchio, si potrà sentire la nota come se si stesse parlando a telefono. Il tutto grazie ai sensori di prossimità presenti nella parte superiore dello smartphone.

Una delle ultime novità introdotte da WhatsApp riguarda l’autenticazioWhatsApp permette anche di cambiare la formattazione dei testi che inviamo per dare maggior risalto ad alcune parole. Si può mettere in grassetto, in corsivo o barrare il messaggio da inviare. Per farlo è necessario utilizzare dei codici speciali: per scrivere in grassetto è necessario inserire il testo tra due asterischi (*grassetto*), invece per quanto riguarda il corsivo si dovrà mettere il testo tra due trattini bassi (_corsivo_). Per scrivere il testo barrato, invece, si dovrà inserire il messaggio tra due caratteri tilde (~barrato~).

Indirizzare il messaggio a una persona specificaQuando si vuole scrivere un messaggio a una persona specifica all’interno di un gruppo WhatsApp, è possibile farlo utilizzando la chiocciola (@). Il procedimento è lo stesso che si utilizza per le menzioni su Twitter. A inizio messaggio sarà necessario inserire la chiocciola e apparirà un piccolo menù a scomparsa con i nomi di tutti i partecipanti al gruppo. Basterà selezionare il nome della persona a cui inviare il messaggio e quando leggerà il testo capirà che è indirizzato a lei.

Autenticazione in due passaggiUna delle ultime novità introdotte da WhatsApp riguarda l’autenticazione in due passaggi. L’applicazione di messaggistica istantanea l’ha introdotta da febbraio 2017 su tutti i dispositivi Android e iOS. Per attivarla è necessario entrare nelle Impostazioni, poi premere su Account e infine su Verifica in due passaggi. In questo modo WhatsApp invierà un PIN di sei cifre sul vostro smartphone e potrete utilizzarlo per proteggere il vostro account

Da: QUI

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Migliori app per fare palestra
Migliori app per fare palestra
(Bari)
-

Quando si parla di fitness tutti concordano sul fatto che esso, attraverso l'esercizio di una costante e corretta attività fisica, offre uno stile di vita salutare e dinamico che, indubbiamente, aiuta a migliorare sia l'aspetto fisico esteriore (contribue
Quando si parla di fitness tutti concordano sul fatto che esso, attraverso...

Ecco le dritte per far durare tantissimo la batteria degli smartphone!
Ecco le dritte per far durare tantissimo la batteria degli smartphone!
(Bari)
-

Con schermi sempre più grandi e una crescente richiesta di potenza, la batteria è diventata una delle caratteristiche più importanti per ogni smartphone moderno, oltre che per tablet e portatili.
Con schermi sempre più grandi e una crescente richiesta di potenza, la batteria...


(Bari)
-


Dopo tante indiscrezioni la "Facebook Tv" arriva davvero. Il social network da...

Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
Submelius, occhio al nuovo virus in Italia
(Bari)
-

Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus pericolosi come WannaCry o Petya, i due ransomware (il virus del riscatto che cripta i dati del computer e chiede dei soldi all’utente per sbloccare l’accesso ai documenti) che hanno
Gli utenti italiani sono sotto attacco hacker. Ma non si tratta di virus...

ZenFone AR, primo smartphone per la realta' aumentata di Google
ZenFone AR, primo smartphone per la realta' aumentata di Google
(Bari)
-

Non è una di quelle novità che lasciano a bocca aperta nell’immediato ma l’uscita del primo smartphone capace di far girare Project Tango e Daydream VR va vista nel lungo periodo.
Non è una di quelle novità che lasciano a bocca aperta nell’immediato ma...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati