Scuola, LA TASSA OCCULTA: contributi volontari diventano obbligatori! NON FATEVI FREGARE

(Palermo)ore 09:43:00 del 22/04/2017 - Categoria: , Denunce, Economia, Sociale

Scuola, LA TASSA OCCULTA: contributi volontari diventano obbligatori! NON FATEVI FREGARE

Lo Stato vuole privatizzare la scuola liquidando quella pubblica a favore delle paritarie e private. Alla fine sarebbe più economico per lo Stato, versa una somma fissa, se la versa e la scuola si rivale sui genitori

Lo Stato vuole privatizzare la scuola liquidando quella pubblica a favore delle paritarie e private. Alla fine sarebbe più economico per lo Stato, versa una somma fissa, se la versa e la scuola si rivale sui genitori.

Chi ha soldi può provvedere all'educazione dei figli, chi non ne ha non faccia figli o non li mandi a scuola facendo la scuola a casa. E la solita storia dove la furbizia viene premiata e l'onesta punita. Il primo dei furbi è lo Stato...

L'istruzione, nel sistema economico oggi ben radicato a livello globale -ma direi in maniera più accentuata in occidente- è stato il primo mattone tolto all'impianto sociale delle civiltà che fino agli anni '80 caratterizzavano il mondo.

L'avvilimento della formazione, della professionalizzazione, della cultura strettamente legate alla struttura sociale delle masse, hanno liberato il campo alle scorribande di politiche fortemente sbilanciate verso politiche liberiste, di deregolamentazione, con l'accrescimento culturale e professionale sostituito dal profitto a "ogni costo". Il tutto accompagnato dal grimaldello dell'informazione il cui avvilimento ha prodotto dapprima la spensieratezza dei contenuti alla "Drive in", per poi riempire dello stesso vuoto format dai finti contenuti informativi come oggi i talk show. Ecco che il depauperamento intellettuale delle masse, ha fatto si che la democrazia sia rappresentativa che diretta perdesse il suo ruolo e la sua collocazione dando spazio a decisioni sovranazionali, sovra-continentali. "Se lascio pensare le masse, ne perdo il controllo": era un'affermazione di un politico cinese, tra gli anni '80 e '90, alla domanda del perché in una società tecnologicamente così avanzata, si arassero i campi ancora con i buoi e i contadini al seguito.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Abolizione Fornero? ENNESIMA PAGLIACCIATA. La verita'? LEGGI
Abolizione Fornero? ENNESIMA PAGLIACCIATA. La verita'? LEGGI
(Palermo)
-

Con la situazione che ci ritroviamo, col fischio che i giovani e anche quelli un po' meno giovani vedranno la pensione, salvo quella per decrepitezza.
Con la situazione che ci ritroviamo, col fischio che i giovani e anche quelli un...

2018: inizia l'INCUBO per 100mila lavoratori ITALIANI. Leggi e diffondi!
2018: inizia l'INCUBO per 100mila lavoratori ITALIANI. Leggi e diffondi!
(Palermo)
-

Un’incertezza che non sembra interessare la politica, non è tema di campagna elettorale e neppure fenomeno sul quale c’è la necessaria attenzione delle istituzioni.
Tempo scaduto. Quasi 100mila lavoratori dipendenti, i “primi” ad essere assunti...

Prostituzione: legalizzarla e' GIUSTO!
Prostituzione: legalizzarla e' GIUSTO!
(Palermo)
-

Qual è dunque la formula migliore per ridurre il fenomeno, o quantomeno per limitare l'appannaggio totale, e quindi il profitto, della criminalità?
Qual è dunque la formula migliore per ridurre il fenomeno, o quantomeno per...

Ecco come veniamo ingannati dalle etichette dei vini
Ecco come veniamo ingannati dalle etichette dei vini
(Palermo)
-

Crediamo che il gusto sia qualcosa che percepiamo oggettivamente, ma non è così.
Crediamo che il gusto sia qualcosa che percepiamo oggettivamente, ma non è così....

Volete cambiare il mondo protestando contro i sacchetti? CHE BRANCO DI PECORE!!
Volete cambiare il mondo protestando contro i sacchetti? CHE BRANCO DI PECORE!!
(Palermo)
-

Il cervello e l’intelligenza del gregge oramai sono un optional e un vero e proprio mistero.
L’Italia è stata trasportata in discarica e serve quanto prima un sacchetto....



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati