Scienza: scoperto a Gela un calendario megalitico di 5 mila anni fa!

(Caltanissetta)ore 18:09:00 del 12/01/2017 - Categoria: , Scienze

Scienza: scoperto a Gela un calendario megalitico di 5 mila anni fa!

IL TEAM DI RICERCATORI GUIDATO DALL’ARCHEOLOGO GIUSEPPE LA SPINA HANNO INDIVIDUATO QUELLA CHE POTREBBE ESSERE UNA ‘PIETRA CALENDARIO’ TRA LE PIÙ ANTICHE D’EUROPA.

Anche l’Italia potrebbe avere la sua Stonehenge, ma molto più antica.

IL TEAM DI RICERCATORI GUIDATO DALL’ARCHEOLOGO GIUSEPPE LA SPINA HANNO INDIVIDUATO QUELLA CHE POTREBBE ESSERE UNA ‘PIETRA CALENDARIO’ TRA LE PIÙ ANTICHE D’EUROPA.

La scoperta è stata fatta il 26 novembre 2016, a circa otto chilometri da Gela, in Sicilia, a poche decine di metri dalla Necropoli Grotticelle, di epoca preistorica.

Si tratta di un grande megalite con un foro di circa un metro di diametro, posizionato in modo tale da essere allineato con il sole nel giorno del solstizio d’inverno.

Come riporta l’Ansa, i ricercatori hanno rinvenuto il megalite forato mentre facevano un tour ricognitivo ai ‘bunker antischeggia’ della Seconda Guerre Mondiale presenti lungo la statale che da Gela porta a Catania

«Mi è parso subito chiaro che si trattava di un foro artificiale prodotto dall’uomo», spiega Giuseppe La Spina su Livescience.com. «Tuttavia, avevamo bisogno di prove empiriche per dimostrare che la pietra fu usata in epoca preistorica come un calendario per misurare le stagioni».

Così il team si è messo all’opera e, munito di bussola, macchine fotografiche e di una videocamera installata su un “drone” dotato di gps, ha condotto un esperimento nel mese di dicembre, nel giorno del solstizio d’inverno.

L’esperimento è stato un successo totale. «Alle 7:32 il sole brillava attraverso il foro con una precisione incredibile», spiega La Spina. «È stato stupefacente».

Lo scopo del megalite poteva essere quello di indicare agli uomini dell’età del bronzo l’approssimarsi della stagione fredda, in modo da potersi preparare in tempo e affrontare il lungo inverno.

Ed è anche possibile che il megalite fosse il centro anche di un qualche rituale. Infatti, ulteriori indagini dell’area hanno rivelato che alla fine del terzo millennio a.C. il sito era considerato un luogo sacro.

Non lontano dalla pietra forata, i ricercatori hanno trovato numerose sepolture intatte, note come ‘Necropoli Grotticelle’.

È interessante notare che ad est della roccia calendario, La Spina e colleghi hanno trovato quello che sembra essere un menhir. La pietra di circa 5 metri giaceva a terra, ma la presenza di un foro vicino alla sua base suggerisce che il megalite in origine doveva essere in posizione verticale. «Questo, ovviamente, rafforza la sacralità del luogo», ha spiegato La Spina

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
La Fisica conferma: i Mondi Paralleli potrebbero ESISTERE DAVVERO
La Fisica conferma: i Mondi Paralleli potrebbero ESISTERE DAVVERO
(Caltanissetta)
-

Secondo uno studio pubblicato sul Physical Review X , potrebbero esserci molti universi differenti che interagiscono tra loro, che spiegherebbero anche il misterioso mondo della quantistica.
Secondo uno studio pubblicato sul Physical Review X , potrebbero esserci molti...

Senza Zucchero per 1 anno: effetti MIRACOLOSI su pelle, salute e dieta!
Senza Zucchero per 1 anno: effetti MIRACOLOSI su pelle, salute e dieta!
(Caltanissetta)
-

Lo zucchero è onnipresente nel nostro cibo, nelle bevande e si nasconde addirittura in molti prodotti salati. E’ presente nel 60% dei prodotti del supermercato ma sempre più studi dimostrano che è estremamente dannoso per la salute.
Lo zucchero è onnipresente nel nostro cibo, nelle bevande e si nasconde...

Uragano Harvey: trovata Creatura MOSTRUOSA sulla spiaggia. Cosa cavolo e'?
Uragano Harvey: trovata Creatura MOSTRUOSA sulla spiaggia. Cosa cavolo e'?
(Caltanissetta)
-

L’utente Twitter Preeti Desai ha trovato un pesce in decomposizione su una spiaggia in Texas e ha chiesto aiuto sul social network per identificarlo.
1. UNO DEI LASCITI DELL'URAGANO HARVEY IN TEXAS E' QUESTA CREATURA APPARSA SULLA...

300 neonati morti in Italia ogni anno: 1 su 1000. La verita' sul SIDS
300 neonati morti in Italia ogni anno: 1 su 1000. La verita' sul SIDS
(Caltanissetta)
-

Morti bianche: 300 neonati ogni anno, in Italia, muoiono “in culla”. Uno su mille. Si chiama Sids, sindrome da morte infantile improvvisa (Sudden Infant Death Syndrome).
Morti bianche: 300 neonati ogni anno, in Italia, muoiono “in culla”. Uno su...

Ecco la Tecnica 4, 7, 8 per addormentarsi in soli 60 secondi!
Ecco la Tecnica 4, 7, 8 per addormentarsi in soli 60 secondi!
(Caltanissetta)
-

L’insonnia è un problema molto comune, soprattutto nei periodi di stress. Uno scienziato di Harvard ha però trovato la soluzione
L’insonnia è un problema molto comune, soprattutto nei periodi di stress. Uno...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati