SCHIAFFI E CALCI AI BAMBINI: ARRESTATE 3 MAESTRE CHE MALTRATTAVANO BIMBO DIVERSAMENTE ABILE

(Palermo)ore 16:01:00 del 04/10/2016 - Categoria: Cronaca

SCHIAFFI E CALCI AI BAMBINI: ARRESTATE 3 MAESTRE CHE MALTRATTAVANO BIMBO DIVERSAMENTE ABILE

I finanzieri di Partinico, in provincia di Palermo, hanno arrestato tre maestre di una scuola elementare della cittadina per maltrattamenti nei confronti dei propri alunni, aggravati dall’aver commesso il fatto con abuso dei poteri e violazione dei doveri

SCHIAFFI E CALCI AI BAMBINI: ARRESTATE TRE MAESTRE DELLA VERGOGNA. INSEGNANTE DI SOSTEGNO MALTRATTAVA BIMBO DIVERSAMENTE ABILE

I finanzieri di Partinico, in provincia di Palermo, hanno arrestato tre maestre di una scuola elementare della cittadina per maltrattamenti nei confronti dei propri alunni, aggravati dall’aver commesso il fatto con abuso dei poteri e violazione dei doveri inerenti una pubblica funzione e di averli compiuti nei confronti di minori e all’interno di un istituto d’istruzione.

Sono stati proprio alcuni genitori dei minori che hanno permesso l’inizio delle indagini, riferendo atteggiamenti dei propri figli che lasciavano intendere comportamenti non del tutto corretti durante le attività in aula.

In effetti, le intercettazioni ambientali e le videoriprese hanno confermato come le tre maestre abbiano usato violenze fisiche e psicologiche nei confronti dei piccoli alunni. Durante la giornata scolastica le insegnanti adottavano abitualmente un linguaggio caratterizzato da minacce verbali e ingiurie, usando inoltre violenza fisica (schiaffi, pizzicotti, strattoni, calci) nei confronti di alcuni bambini. In particolare spiccano i maltrattamenti di un’insegnante di sostegno nei confronti di un bambino diversamente abile. Le tre maestre si trovano ora agli arresti domiciliari.

SOSTENIAMO IL SI ALLE TELECAMERE NELLE SCUOLE

Diciamo sì alle telecamere obbligatorie negli asili, nelle scuole materne e nei centri per disabili e anziani. Muoviamoci tutti insieme per ottenere questo grande risultato. Dopo l'ennesimo episodio avvenuto in un asilo in provincia di Modena, chiediamo che questa vergogna si fermi nel rispetto e nella tutela dei minori, dei più piccoli e degli indifesi. Gli asili e le materne devono aiutare i nostri figli a crescere divertendosi, nella spensieratezza e nella gioia che solo l'infanzia e la tenera età possono dare. I centri disabili e le strutture per anziani devono aiutare tutti i loro ospiti a vivere sereni in struttura e devono saperli accogliere nel miglior modo possibile. Un sistema di video sorveglianza può e deve inibire queste maestre e questi operatori violenti con l'obiettivo, comune, di riportare serenità negli ambienti pubblici e privati dove i nostri cari passano gran parte della loro giornata. Vogliamo anche e soprattutto PREVENZIONE: - selezione del personale con test psicologici, colloqui con psicologo, e verifica delle proprie eventuali pendenze penali - obbligo di formazione (pedagogica, psicologica, relazionale) del personale - verifica periodica della stabilità emotiva dell'operatore - supervisione nelle strutture con l’ausilio di un coordinatore pedagogico esterno, - ecc. Vogliamo anche PENA CERTA E SEVERA PER CHI COMMETTE REATO DI MALTRATTAMENTO. Le telecamere a circuito chiuso, visionabili solo dalle Forze dell’Ordine, servirebbero a: - proteggere e tutelare, in breve tempo, chi non è in grado di difendersi da eventuali maltrattamenti, riducendo i tempi di attesa, ad oggi previsti, per le indagini di accertamento; - far emergere chi il lavoro lo svolge bene e con coscienza - prevenire atti di bullismo nelle scuole elementari e medie (qualora si potessero mettere le telecamere anche in questi ordini di scuola), - proteggere gli insegnanti da eventuali contraddittori da parte dei genitori e degli stessi alunni Sosteneteci e seguiteci sul gruppo Facebook: #SIALLETELECAMERE

Autore: Carmine

Notizie di oggi
La dittatura ha prodotto maggior diritti per i lavoratori di questa FALSA DEMOCRAZIA
La dittatura ha prodotto maggior diritti per i lavoratori di questa FALSA DEMOCRAZIA
(Palermo)
-

La legge cosiddetta anti fascismo serve al PD per distrarre l'italiano credulone dai provvedimenti fascisti che il PD stesso promulga. Insomma, è uno specchio per le allodole.
La legge cosiddetta anti fascismo serve al PD per distrarre l'italiano credulone...

Agente Sisde svela tutto: DISTRUGGERE L'ITALIA IMPOVERENDO LE PERSONE! VIDEO
Agente Sisde svela tutto: DISTRUGGERE L'ITALIA IMPOVERENDO LE PERSONE! VIDEO
(Palermo)
-

Un Agente del Sisde racconta quello che accadrà presto in Italia. In questo video un Agente del Sisde racconta i retroscena di una preparazione di dittatura che esiste ormai da circa 20 anni in Italia, dalla creazione della seconda repubblica, ma che pro
Un Agente del Sisde racconta quello che accadrà presto in Italia. In questo...

Pistocchi cacciato da Mediaset! Motivo? SGRADITO ALLA JUVE!
Pistocchi cacciato da Mediaset! Motivo? SGRADITO ALLA JUVE!
(Palermo)
-

In Italia esiste solo Telejuve ... sono tutte Telejuve... tra giornalisti ed ex calciatori ora commentatori, nessuno vuole perdere il posto.
In Italia esiste solo Telejuve ... sono tutte Telejuve... tra giornalisti ed ex...

Le certezze del nuovo millennio? Il fallimento di LIBERISMO, DEMOCRAZIA E DELLE SINISTRE
Le certezze del nuovo millennio? Il fallimento di LIBERISMO, DEMOCRAZIA E DELLE SINISTRE
(Palermo)
-

Siamo giunti ad un sistema che alla luce del sole privatizza i profitti e socializza le perdite.
Siamo giunti ad un sistema che alla luce del sole privatizza i profitti e...

SMARTPHONE KILLER: incidenti mortali in aumento
SMARTPHONE KILLER: incidenti mortali in aumento
(Palermo)
-

La “distrazione da smartphone” è diventata la prima causa di incidente stradale in Italia, superando l’eccesso di velocità, e la guida in stato di ebbrezza. Siamo di fronte a una vera e propria emergenza.
La “distrazione da smartphone” è diventata la prima causa di incidente stradale...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati