Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino

(Torino)ore 11:32:00 del 26/06/2017 - Categoria: , Denunce, Editoria

Sarabanda TRUCCATO: la nostalgia PALESEMENTE costruita a tavolino

Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a tavolino. Il problema è che tutti, Papi per primo, recitano peggio che a una festa dell'oratorio. Tre ore che potrebbero stare tranquillamente in 45 minuti e una noia insostenibile.

Operazione nostalgia di una lentezza disarmante e palesemente costruita a tavolino. Il problema è che tutti, Papi per primo, recitano peggio che a una festa dell'oratorio. Tre ore che potrebbero stare tranquillamente in 45 minuti e una noia insostenibile.

Queste puntate speciali di Sarabanda sono palesemente per fare show, non c'è bisogno dei complottisti. E' palese che è tutto finto! Risposte sbagliate, notai che si sbagliano più volte, punti dati e ritolti ... ma dai!!!

Come si dice da noi a Napoli: ‘o tiramisù c’o magnamm”. Parole di Francesco Marrazzo, concorrente nell’ultima puntata di Sarabanda, il gioco musicale condotto da Enrico Papi su Italia1, che così si rivolgeva a Tiramisù, campione storico del programma contro cui si doveva battere per passare al turno successivo.

Ma Marrazzo è di Avellino, non di Napoli, e su Facebook un amico glielo ha ricordato scherzosamente: “Traditore della patria”. La risposta del ragazzo, però, fa intendere che a Sarabanda non sia tutto spontaneo come si vuole far credere: “Non le faccio io le battute!”.

A dar retta all’insinuazione di Marrazzo, dunque, gli autori del programma suggerirebbero ai concorrenti le cose da dire. E in questo caso, a voler interpretare l’accaduto, magari avrebbero invitato Marrazzo a citare la più iconica Napoli, rispetto alla natia Avellino.

Ma nel dialogo su Facebook tra il ragazzo e i suoi conoscenti c’è dell’altro: un altro amico fa notare che la domanda per colpa della quale è stato eliminato dal gioco non fosse propriamente attinente all’argomento scelto e lui si limita a rispondere con un “Ti spiego a casa” che può voler dire tutto e niente. E, ancora, un commentatore che si autodefinisce “complottista” suggerisce anche che “l’evoluzione dei programmi è scritta in partenza” e Marrazzo, pur senza rispondere al commento, ha piazzato un eloquente “mi piace” che ha fatto immaginare scenari poco chiari ai lettori più smaliziati.

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Nuovo missile della Corea? Gli USA non interverranno mai. NON C'E' PETROLIO - NON CONVIENE!!!!
Nuovo missile della Corea? Gli USA non interverranno mai. NON C'E' PETROLIO - NON CONVIENE!!!!
(Torino)
-

Se davvero la Cina volesse potrebbe mettere in ginocchio il regime di Kim Jong Un in poche settimane bloccando le forniture di petrolio e i commerci con quel paese.
Se davvero la Cina volesse potrebbe mettere in ginocchio il regime di Kim Jong...

Hai intenzione di aprire una Partita Iva? QUESTA E' UNA LETTERA PER TE..
Hai intenzione di aprire una Partita Iva? QUESTA E' UNA LETTERA PER TE..
(Torino)
-

Una interessantissima lettera che “mette in guardia” i giovani decisi a aprire la Partita Iva e a lanciarsi in attività imprenditoriali autonome in Italia.
Una interessantissima lettera che “mette in guardia” i giovani decisi a aprire...

Rino Gaetano ASSASSINATO perche' minacciava il POTERE...
Rino Gaetano ASSASSINATO perche' minacciava il POTERE...
(Torino)
-

Era amico della figlia del medico personale di Licio Gelli: era lei la fonte di tante rivelazioni che poi sarebbero finite nelle sue canzoni, in un gioco tanto pericoloso da costargli la vita?
Era amico della figlia del medico personale di Licio Gelli: era lei la fonte di...

Abbiamo smesso di pensare e di volere...
Abbiamo smesso di pensare e di volere...
(Torino)
-

Viviamo in tempi stranissimi che, oltre ad un volgare conformismo, non ci consigliano di andare. E chiamiamo questo conformismo “buon senso”, “saper vivere” e persino lealtà alla patria, o addirittura “fede”.
Viviamo in tempi stranissimi che, oltre ad un volgare conformismo, non ci...

L'abuso del termine RAZZISMO che fa MOLTO comodo ai politici...
L'abuso del termine RAZZISMO che fa MOLTO comodo ai politici...
(Torino)
-

In Italia si fa un uso scriteriato del termine “razzismo”,e lo si fa solo ed esclusivamente per pilotare le scelte politiche dei cittadini. Questo termine viene ormai utilizzato come arma di ricatto politico e sociale. Nessuno si accorge di questi pericol
In Italia si fa un uso scriteriato del termine “razzismo”,e lo si fa solo ed...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati