San Giovanni Rotondo Comune SMART

(Foggia)ore 14:24:00 del 17/05/2016 - Categoria: Politica - Elezioni Amministrative

San Giovanni Rotondo Comune SMART

Realizzare la città “smart” (intelligente e creativa) è l'obiettivo del programma della coalizione, composta dalle liste Conservatori e Riformisti, UDC, Partito della Città, Città Attiva, Cascavilla Sindaco e Protagonisti per la Città, che sostengono la c

Realizzare la città “smart” (intelligente e creativa) è l'obiettivo del programma della coalizione, composta dalle liste Conservatori e Riformisti, UDC, Partito della Città, Città Attiva, Cascavilla Sindaco e Protagonisti per la Città, che sostengono la candidatura a Sindaco della Città di San Giovanni Rotondo di Costanzo Cascavilla.

La situazione di crisi economica del territorio, la progressiva decrescita demografica, lo stallo delle politiche di sviluppo, la migrazione di giovani per studio e lavoro impongono una forte “virata” dell'azione amministrativa verso la ricerca di soluzioni “smart” in grado di invertire i trend negativi che rischiano di far scivolare la città in un processo di disgregazione economica, sociale e culturale.

Avere come obiettivo la città “smart” significa attivare processi di innovazione, innescare cambiamenti culturali, concepire cambiamenti organizzativi, economici e sociali in grado di assicurare un riposizionamento della città nella competizione locale e globale.

Le sole iniziative dei singoli (cittadini, imprese, associazioni, soggetti intermedi) condotte separatamente non sono più in grado di generare processi di innovazione. L'innovazione è un fatto sistemico che presuppone il coinvolgimento di più soggetti (comune, imprese, enti, associazioni, singoli cittadini) che all'unisono ripensano il modello di sviluppo del territorio, ne delineano i contorni, individuano i progetti da realizzare, gli strumenti e le risorse umane, finanziarie e tecnologiche.

La città “smart” presuppone un nuovo modello di relazioni tra istituzione e cittadino, tra cittadini e tra persone e comunità basato sulla collaborazione, sulla reciprocità dei rapporti, sul comune sentire.

E' il tempo di effettuare scelte sulla base di: una visione nuova e di lungo periodo; una discontinuità con i passati modelli di gestione della pubblica amministrazione; un coinvolgimento di professionalità esperte; un profondo rispetto delle regole e della legalità; un'adozione di un codice etico per chi amministra beni pubblici; una partecipazione attiva dei cittadini ai quali si dovrà rendere conto dell'attività con il bilancio sociale.

Il presente programma amministrativo ha l'obiettivo di gettare le fondamenta sulle quali posizionare i pilastri di “San Giovanni Rotondo Città Smart” come di seguito specificati:

San Giovanni Rotondo Smart People (Comunità intelligente e creativa)

L'Amministrazione intende promuovere, con il coinvolgimento di soggetti territoriali (associazioni, laboratori urbani, istituti scolastici, enti di formazione), un piano comunale per contrastare il fenomeno del digital divide o dell'analfabetismo informatico di ritorno (fenomeno legato all'uso distorto delle tecnologie informatiche e dei social) rivolto prevalentemente alle giovani generazioni e un “piano territoriale di formazione”, nel quale far confluire tutte le varie iniziative in capo ai diversi soggetti, così da avere un maggiore livello di impatto sui diversi target di popolazione.

Un altro punto caratterizzante il programma amministrativo è la promozione della partecipazione e del coinvolgimento dei cittadini alla vita amministrativa e alla vita della città.

A tal proposito, verrà promossa la costituzione di consulte tematiche:

-       consulta delle associazioni giovanili;

-       consulta delle associazioni di volontariato, promozione sociale e sport, delle associazioni combattentistiche, delle associazioni ambientaliste, delle associazioni degli Immigrati;

-       consulta delle associazioni degli imprenditori e dei lavoratori;

-       consulta delle scuole.

L'Amministrazione intende dialogare con tali organismi consultivi in maniera costante e permanente allo scopo di orientare l'azione amministrativa verso la risoluzione di problematiche ed istanze proprie di ciascuna categoria e di promuovere progettualità congiunte ed integrate con l'obiettivo di elevare il livello di qualità della vita della nostra città (ad esempio, con la consulta della scuole si dovrà elaborare un piano di riammodernamento infrastrutturale; con la consulta delle associazioni giovanili si dovrà redigere un programma di attività per i giovani; con la consulta degli imprenditori della ristorazione sarà importante dialogare sulle attività per la promozione della cultura del “cibo” e della sicurezza alimentare).

La realizzazione di uno sportello informativo, basato sull'interazione con le nuove tecnologie, e l'introduzione di nuove forme di partecipazione e di collaborazione dei cittadini (ad esempio, baratto amministrativo) costituiranno il punto di snodo delle diverse azioni previste e da prevedere nel pilastro “smart people”

San Giovanni Rotondo Smart Economy (Sistema economico intelligente e creativo)

L'azione amministrativa deve tendere a creare le condizioni di contesto favorevoli per il riposizionamento delle imprese esistenti, per la creazione di nuove imprese, in particolare giovanili, per la promozione di nuovi modelli di collaborazione e business tra le imprese.

In tale direzione, è essenziale l'individuazione di un'area infrastrutturata (con realizzazione di infrastrutture materiali ed immateriali) all'interno della quale le imprese possano trovare i servizi indispensabili ed essenziali per promuovere le proprie attività di business e per realizzare quelle economie di scala attraverso processi collaborativi (es. “contratti di rete”) e di condivisione.

Il rafforzamento delle imprese nell'era della Tecnologia informatica e del mondo delle “app” passa anche attraverso la realizzazione di spazi e contesti “fisici” e “immateriali” da mettere a disposizione delle imprese.

A tal proposito, la promozione e realizzazione di un “hub” per il “coworking” all'interno del quale le migliori energie giovani del territorio possano realizzare progetti e servizi (es. piattaforma di e-commerce per i prodotti agroalimentari, last minute market per le mense sociali e per i centri di raccolta alimentare a favore delle fasce di incapienti, app dedicate, iniziative di sharing economy, ecc...) a supporto delle imprese costituirà un elemento portante dell'azione amministrativa rivolta al sistema imprenditoriale così come la promozione di forme di incentivazione di iniziative imprenditoriali per i giovani.

Tra le iniziative dirette al sistema al sistema imprenditoriale un'attenzione particolare va dedicata al settore turistico e al settore agricolo.

Il turismo ha bisogno di una forte azione di rilancio sia sul versante del segmento turistico religioso sia dal lato della strutturazione di differenti segmenti turistici (sanitario, enogastronomico, naturalistico-ambientale, culturale).

A tal proposito, l'Amministrazione realizzerà i seguenti interventi:

a) elaborazione, in collaborazione con gli stakeholder locali, di un piano di marketing (quanto più integrato con i piani di marketing sovracomunali), che ponga la centralità della Città dell'Accoglienza, al fine di promuovere la nostra destinazione in maniera intelligente, che evidenzi le eccellenze sanitarie e sociali e i beni storico-ambientali del centro cittadino, le peculiarità enogastronomiche, le manifestazioni tematiche (festival, eventi sportivi e culturali, mercati di settore, grandi eventi) per l’intero anno, senza dimenticare la grande attrattività del Parco e delle località litorali garganiche. Il piano di marketing dovrà chiaramente delineare il posizionamento della nostra città all'interno del Sistema Turistico Gargano e del SAC.

b) creazione di una rete europea di città religiose e di pellegrinaggi, proponendo alla Commissione UE, al Governo italiano e alla Regione Puglia di sostenerla. A titolo di esempio: San Giovanni Rotondo, San Giacomo di Compostela (Sp), Saint Michel (Fr), Monte S. Angelo, Assisi.

c) rivitalizzazione degli attuali patti di gemellaggio, come occasioni di interscambio culturale, economico e sociale, pur nella la sobrietà delle relazioni con queste città, stimolando il coinvolgimento diretto di associazioni, categorie, imprese, singoli cittadini;

d) costituzione di un Tavolo “grandi eventi” per una politica coordinata degli eventi come traino di un turismo di qualità e per la promozione unificata delle principali manifestazioni del territorio che produca una programmazione annuale unica;

e) promozione di un progetto di investimento per la realizzazione di un “attrattore culturale” di rilievo che possa intercettare nuovi flussi turistici.

Per il settore agricolo la promozione della “filiera corta” è centrale per una corretta valorizzazione del lavoro agricolo e delle nostre produzioni, anche in chiave di attrattività turistica e di accesso a nuovi mercati.

L'Amministrazione dovrà assicurare tutto il sostegno agli imprenditori agricoli per l'elaborazione di una sorta di “PSR” locale all'interno del quale possano trovare allocazione gli investimenti degli imprenditori agricoli, così da avere un maggiore impatto sull'intero sistema produttivo agricolo, ma anche i progetti a titolarità comunale.

In tale direzione, l'Amministrazione si impegna ad interloquire con le associazioni agricole con le quali concorderà le dovute forme di collaborazione.

San Giovanni Rotondo Smart Governance (sistema di governo creativo)

L'introduzione di un nuovo modello di governance della struttura comunale costituisce un elemento fondamentale per la nuova amministrazione.

C'è da semplificare il funzionamento della macchina comunale con l'introduzione di servizi di e-government a supporto degli uffici e a servizio di cittadini e imprese, semplificando per questi ultimi il rapporto con la pubblica amministrazione.

L'amministrazione 2.0, l'accessibilità alle informazioni, ai contenuti e ai servizi (anche mediante l'integrazione dei diversi canali informativi web e non), la disponibilità di open data, le nuove modalità di connessione alla rete,  dovranno costituiranno il fattore innovativo della governance comunale.

L'Amministrazione dovrà rivolgere maggiore attenzione agli strumenti di programmazione (PUG, PUT, Piano per gli insediamenti produttivi, Piano per le attività commerciali) curando la realizzazione concreta degli interventi previsti, monitorandone gli effetti e i risultati e prevedendo modalità di revisione con il contributo dei cittadini.

Centrale sarà la realizzazione del Piano di azione per l'energia sostenibile (PAES) e del Piano energetico comunale (PEC) attraverso i quali realizzare concreti interventi che possano condurre la comunità intera verso la “transizione energetica”.

Innovare i servizi di “procurement” sarà un altro caposaldo del nuovo sistema di governance. L'applicazione spinta del nuovo codice dei contratti e della normativa anticorruzione e le innovazioni (es. previsione della clausola sociale, di criteri ecologici e sociali, dei prodotti etici) da introdurre nei regolamenti comunali per l'acquisizione di beni, forniture e servizi produrranno sicuramente effetti positivi.

Particolare attenzione dovrà essere data alla governance delle reti territoriali intercomunali. In tale direzione, l'Amministrazione dovrà aprire un'interlocuzione con i comuni limitrofi per la proposizione e gestione di progettualità intercomunali e sovracomunali e per la partecipazione ad organismi per la gestione di piani di sviluppo territoriali (es. GAL, SAC).

Nel nuovo sistema di governance dovrà avere un ruolo centrale la costituzione di un “Ufficio Progettazione” in grado di redigere un parco progetti immediatamente cantierabili e da realizzare con i diversi strumenti di finanziamento.

La realizzazione di iniziative di smart working potrà rendere più efficiente la macchina comunale.

San Giovanni Rotondo Smart Mobility (Mobilità intelligente)

La questione della mobilità intracomunale impatta in maniera consistente sulla qualità della vita della nostra città.

E', perciò, necessario prevedere delle soluzioni alternative che possano ridurre l'inquinamento da traffico, rendendo progressivamente la città un'area “oil free zone”, con impatti positivi anche in chiave turistica.

A tal proposito, l'Amministrazione dovrà proporre i seguenti interventi:

-       realizzazione di percorsi ciclabili ed estensione delle zone pedonali (anche a tempo);

-       promozione della mobilità sostenibile con veicoli elettrici a due e quattro ruote;

-       realizzazione di almeno due colonnine per la ricarica di veicoli elettrici;

-       previsione di un sistema di incentivazione per l'acquisto di veicoli elettrici da parte di cittadini e imprese e di facilitazioni per gli utilizzatori di veicoli elettrici (es. aree di sosta dedicate);

-       acquisto di veicoli elettrici per le esigenze degli uffici comunali.

Una linea progettuale dovrà essere dedicata all'innovazione del sistema di trasporto pubblico locale prevedendo la sperimentazione di soluzioni green.

Tutto il sistema della mobilità sarà gestito con app per l'infomobility.

 

San Giovanni Rotondo Smart Environment (Sistema ambientale sostenibile)

Innovare il sistema di gestione dei rifiuti costituisce uno dei punti qualificanti del programma amministrativo.

Ripensare il sistema di gestione dei rifiuti in ottica integrata potrà apportare numerosi benefici alla città: maggiore pulizia delle strade e delle zone periferiche; incremento della raccolta differenziata (sia con il porta a porta sia con la realizzazione di un centro di raccolta RAEE) con riduzione dei costi di conferimento; coinvolgimento di soggetti svantaggiati nella raccolta porta a porta; produzione di energia mediante la realizzazione di un piccolo impianto di trattamento dell'umido; possibilità di considerare una diminuzione della tassazione per cittadini e imprese.

Oltre al sistema di gestione dei rifiuti è necessario ripensare l'ambiente urbano nelle sue aree, attualmente, più degradate: il centro storico e i piani particolareggiati .

Per il centro storico si dovrà da subito procedere alla iscrizione ad una delle associazioni nazionali dei borghi così da poter accedere ai finanziamenti previsti dalle normative di settore per il recupero dei centri storici.

Il progressivo recupero del centro storico è fondamentale nella direzione di rendere l'antico abitato della nostra città attrattivo sia per i cittadini sia per i turisti.

In particolare i giovani potranno trovare l'occasione per investire in botteghe, esercizi commerciali, ristoranti tipici.

In ottica turistica, il centro storico potrà contribuire alla diversificazione dell'offerta turistica.

La questione del completamento dei piani particolareggiati è fondamentale per restituire decoro e bellezza alla nostra città e per rendere più sicure e fruibili quelle aree.

In tale direzione, l'Amministrazione dovrà aprire un'interlocuzione con i diversi consorzi per studiare e proporre soluzioni per il completamento delle opere non ancora realizzate con l'utilizzo di strumenti finanziari innovativi.

Gli interventi di salvaguardia dell'ambiente rurale e montano sono indispensabili per assicurare la piena fruibilità di queste aree.

Perciò, sarà importante elaborare progetti di salvaguardia e valorizzazione del territorio con il coinvolgimento dei comuni limitrofi e di enti (es. Consorzio di Bonifica Montana del Gargano) con i quali programmare e progettare iniziative congiunte.

San Giovanni Rotondo Smart Energy (Sistema energetico intelligente e a basse emissioni)

L'attenzione alla dimensione ambientale e alle politiche energetiche dovrà costituire uno dei tratti distintivi del programma amministrativo per la città ad “emissioni zero”.

Una comunità che studia un modello per la transizione energetica e, dunque, pensa e favorisce l'utilizzo di energie da fonti rinnovabili e promuove interventi finalizzati al risparmio energetico è una comunità attenta al proprio futuro.

Pertanto, l'adozione del PAES e del PEC diventano essenziali per la costruzione del futuro energetico della nostra città.

Tra le priorità da inserire vi saranno:

-       la realizzazione di un parking fotovoltaico e di un centro dimostrativo per la sostenibilità energetica in località Pozzo Cavo;

-       la realizzazione di un impianto per la produzione di energia dalla frazione di umido.

-       la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare pubblico;

-       la promozione di interventi di riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare privato;

-       l'istituzione dello sportello Energia-Ambiente anche con la collaborazione di soggetti privati. 

San Giovanni Rotondo Smart living (Sistema di qualità della vita)

Promuovere politiche educative e dello sport e tempo libero dirette alla giovani generazioni costituirà una delle priorità preminenti del programma amministrativo.

Nell'ambito di tale settore l'Amministrazione intende:

-       valorizzare le esperienze dei Laboratori Urbani di “Bollenti Spiriti” sia potenziando l'azione dei laboratori esistenti sia promuovendo ulteriori progettualità (ad es. laboratorio teatrale);

-       promuovere un'azione di raccordo sulle politiche educative e di istruzione con il mondo della scuola, il mondo dell'associazionismo, le diverse agenzie educative, i soggetti pubblici presenti sul nostro territorio allo scopo di elaborare un piano congiunto di intervento (ad. esempio, si potrebbe redigere un piano comune sull'alternanza scuola-lavoro);

-       realizzare un laboratorio di “coworking/hub di sviluppo di impresa” all'interno del quale i nostri giovani possano trovare l'ambiente ideale per la propria crescita professionale;

-       potenziare l'offerta di servizi educativi e di socializzazione in stretto raccordo con le politiche di welfare;

-       rendere funzionali gli impianti sportivi comunali con interventi di ristrutturazione e ammodernamento;

-       promuovere la realizzazione del palazzetto dello sport e di altri impianti per altre discipline sportive;

-       elaborare un regolamento comunale sulla concessione degli impianti sportivi aderente ai bisogni e alle necessità di associazioni e utenti;

 

Nella situazione di crisi attuale le politiche di welfare rivestono una funzione importante sia come argine alle difficoltà in cui versano le famiglie sia come nuove opportunità di impiego, in particolare per giovani e donne.

La recente costituzione del Consorzio intercomunale per la gestione dei servizi sociali costituisce una nuova modalità di gestione dei servizi sociali, socio-assistenziali ed educativi e socio-sanitari.

Pertanto, l'azione amministrativa dovrà essere diretta prioritariamente a rendere il Consorzio l'asse portante del sistema di welfare locale che sia in grado di assicurare il raggiungimento degli “obiettivi di servizio” individuati dalla Regione e dai Comuni e della massima efficienza ed efficacia della spesa sociale.

Sarà necessario lavorare molto anche sull'innovazione dei servizi prevedendo specifiche progettualità. A tal proposito, l'Amministrazione favorirà forme di collaborazione con il privato sociale e con enti di ricerca e cura per la promozione e sperimentazione di servizi di cura e assistenza a favore di determinate categorie fragili con particolare riferimento agli anziani e ai diversamente abili.

Unitamente alle politiche educative saranno le politiche culturali a determinare un cambiamento di rotta della nostra comunità.

La “cultura” dovrà essere elemento trainante per determinare un cambiamento dei comportamenti e per rendere più “attrattiva” la nostra città.

Sarà, dunque, necessario:

-       incentivare le associazioni culturali presenti nella nostra città;

-       valorizzare il patrimonio bibliotecario e archivistico pubblico e privato;

-       promuovere l'organizzazione di eventi culturali prevedendo un cartellone unico annuale;

-       integrare le politiche educative e giovanili e le politiche culturali;

-       promuovere la realizzazione di un “attrattore culturale” di grande rilevanza che possa rendere la nostra città molto più attrattiva sotto il profilo turistico.

 

Le risorse

E' indubbio che la realizzazione del programma amministrativo, delineato nei suoi macro interventi e che sarà dettagliato ulteriormente sia in fase di campagna elettorale sia durante il periodo di consiliatura, è legata alla disponibilità di risorse economiche.

L'Amministrazione dovrà, dunque, prevedere una specifica azione di programmazione economico-finanziaria diretta a:

-       istituire “fondi rotativi” secondo le politiche UE e in collaborazione con la CDP;

-       prevedere in bilancio somme da destinare a interventi prioritari specifici ;

-       reperire risorse su finanziamenti regionali, nazionali ed europei (programmi a gestione diretta, fondi strutturali, finanziamenti BEI);

-       favorire l'investimento di capitali privati attraverso forme di “partenariato pubblico-privato”;

-       stimolare gli investimenti privati.

Il presente programma è aperto al contributo che ciascun Cittadino vorrà apportare per la realizzazione di San Giovanni Rotondo Città Smart.

Fonte: Cascavilla Sindaco Programma Elettorale

Autore: Alberto

Notizie di oggi
IN ARRIVO NUOVA LA TASSA SULLA CASA PER SISTEMARE I CONTI!
IN ARRIVO NUOVA LA TASSA SULLA CASA PER SISTEMARE I CONTI!
(Foggia)
-

Pagare una tassa per l'occupazione del suolo da parte dell'immobile. Non è una follia, ma l'ultima idea per mettere le mani nelle nostre tasche.
Quest'idea è pura follia. Sia dal punto di vista morale sia economico che anche...

Nuove elezioni INUTILI, come sempre: AVREMO SEMPRE IL SOLITO GOVERNO DEI PROCI
Nuove elezioni INUTILI, come sempre: AVREMO SEMPRE IL SOLITO GOVERNO DEI PROCI
(Foggia)
-

Prepariamoci: non cambierà niente, in Italia, dopo le elezioni. L’ultima volta s’è votato nell’ormai remoto 2013.
Prepariamoci: non cambierà niente, in Italia, dopo le elezioni. L’ultima volta...

Putin, l'uomo d'acciaio nato dalla FAME, DALLA PAURA E DALLA MORTE
Putin, l'uomo d'acciaio nato dalla FAME, DALLA PAURA E DALLA MORTE
(Foggia)
-

Oggi, Vladimir Vladimirovic Putin, detto Volodja, compie 65 anni. Molti sanno della sua vita politica e il recente film di Oliver Stone ne sta mettendo in luce gli aspetti più interessanti. Pochissimi sanno però della sua incredibile infanzia.
Oggi, Vladimir Vladimirovic Putin, detto Volodja, compie 65 anni. Molti sanno...

IL SUPERPOTERE UE FESTEGGIA IL ROSATELLUM!
IL SUPERPOTERE UE FESTEGGIA IL ROSATELLUM!
(Foggia)
-

Aveva ben presente, l’allora giovane rottamatore Renzi, quale fosse il cuore del problema: metter fine alla sciatteria di una farsa, recitata da partiti impresentabili. Un acquario virtuale, dentro cui c’erano mille sigle ma mancava la bandiera fondamenta
Aveva ben presente, l’allora giovane rottamatore Renzi, quale fosse il cuore del...

L'INCHIESTA SULLE BANCHE NON TOCCHERA' ETRURIA E MPS!
L'INCHIESTA SULLE BANCHE NON TOCCHERA' ETRURIA E MPS!
(Foggia)
-

In realtà c'è di tutto. Ci sono i vecchietti che vorrebbero speculare con i loro risparmi, ci sono quelli che si fidano del funzionario di banca non immaginando che le banche potrebbero anche fallire, comunque tenere i soldi sul conto corrente costa e qua
In realtà c'è di tutto. Ci sono i vecchietti che vorrebbero speculare con i loro...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati