Salute: quando gli oceani muoiono lentamente

REGGIO EMILIA (Reggio Emilia)ore 15:24:00 del 31/01/2015 - Categoria: Salute, Scienze, Sociale

Salute: quando gli oceani muoiono lentamente

Salute: quando gli oceani muoiono lentamente | L’analisi di Italiano Sveglia

Come può l’uomo distruggere la sua fonte di vita? Se l’uomo distrugge la natura è inevitabile che un giorno saremo stesso noi a patire ed estinguerci. L’inquinamento da CO2 sta portando ad un’estinzione di massa negli oceani, ce lo rivela uno studio condotto dagli scienziati dell’Università della California a Santa Barbara in collaborazione con i ricercatori dell’Università di Stanford (California) e della Rutgers University (New Jersey) e pubblicato sulla nota rivista “Science”.

“Potremmo essere seduti sull’orlo di un precipizio”, cosi esordisce Douglas J. McCauley ecologo presso la California University e autore della ricerca. Le emissioni di anidride carbonica sono uno dei lati negativi dell’industrializzazione, gli impianti industriali che inquinano rilasciano nell’ambiente una quantità di CO2 superiore a quella naturale. Questo aumento non solo sta causando l’innalzamento delle temperature atmosferiche, con i pericoli che questo comporterà, ma costituisce anche una seria minaccia per gli oceani.

L’aumento di CO2, infatti, sta alterando la chimica dell’acqua di mare, rendendola più acida e provocando, per esempio, la distruzione delle barriere coralline, diminuite del 40% in tutto il mondo. Inoltre, molte specie di pesci stanno migrando, come nel caso del “black sea-bass”, un tipo di branzino che una volta era più comune al lago della Virginia e ora si sta spostando verso ilNew Jersey. L’inquinamento industriale, i rifiuti, il riscaldamento globale sono i principali antagonisti degli ecosistemi marini e derivano dall’impatto delle attività dell’uomo. Secondo gli studiosi che hanno analizzato i dati forniti da centinaia di fonti, però, a differenza dell’inquinamento della terra, quello dei mari può essere ancora fermato evitando la catastrofe

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Dieta? Lasciare le cattive abitudini
Dieta? Lasciare le cattive abitudini
(Reggio Emilia)
-

Dopo il periodo delle feste ci si ritrova, come ogni anno, con il problema di perdere il peso guadagnato in breve tempo complice un’alimentazione troppo ricca di zuccheri e grassi.
Dopo il periodo delle feste ci si ritrova, come ogni anno, con il problema di...

Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli
Come AirBnB sta uccidendo la vera Napoli
(Reggio Emilia)
-

Nei Quartieri Spagnoli il turismo gestito dalla piattaforma online sta scacciando i vecchi residenti. E gli storici “bassi” sono diventati un’attrazione folcloristica.
«I Quartieri Spagnoli a Napoli hanno goduto per anni di una cattiva nomea, ma...

GUERRE GENITORIALI: gli effetti devastanti sulla mente dei figli
GUERRE GENITORIALI: gli effetti devastanti sulla mente dei figli
(Reggio Emilia)
-

Litigare davanti ai figli: gli effetti sullo sviluppo infantile e la personalità adulta.
Liti e contro-liti capitano più spesso di quanto possiamo immaginare durante...

Lavoro minorile: Italia Paese dei PICCOLI SCHIAVI
Lavoro minorile: Italia Paese dei PICCOLI SCHIAVI
(Reggio Emilia)
-

Hanno tra i 10 e i 14 anni. Per paghe da fame si spaccano la schiena nei campi o scaricano casse al mercato. Inchiesta su una piaga sociale in aumento, che ci fa ripiombare nel passato
Mercato del pesce di Napoli, prime luci dell’alba. Giovanni,13 anni, affonda le...

Dieta o esercizio: cosa e' piu' IMPORTANTE?
Dieta o esercizio: cosa e' piu' IMPORTANTE?
(Reggio Emilia)
-

Mentre il 100% dell'apporto calorico è legato a cibo e bevande, solo una quota minima viene bruciata con l'esercizio.
Anno nuovo, soliti obiettivi. Uno di questi è senza dubbio quello di fare più...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati