ROCKFELLER e la MAFIA FARMACEUTICA

(Napoli)ore 16:02:00 del 09/08/2018 - Categoria: , Denunce, Salute

ROCKFELLER e la MAFIA FARMACEUTICA

Nel corso del ventesimo secolo, l'industria farmaceutica è stata sviluppata e organizzata con l'obiettivo di controllare i sistemi sanitari in tutto il mondo attraverso la sostituzione sistematica di terapie naturali non brevettabili da sostanze sintetich

ROCKEFELLER - LA MAFIA FARMACEUTICA ..
INTRODUZIONE
Nel corso del ventesimo secolo, l'industria farmaceutica è stata sviluppata e organizzata con l'obiettivo di controllare i sistemi sanitari in tutto il mondo attraverso la sostituzione sistematica di terapie naturali non brevettabili da sostanze sintetiche brevettabili e, quindi, lucrative. Questo settore non si è evoluto in modo naturale. Al contrario, è stata una decisione adottata da una manciata di uomini d'affari ricchi e senza scrupoli che volevano fare un investimento. Hanno deliberatamente identificato il corpo umano come il loro ambito di mercato al fine di generare più ricchezza.
ROCKEFELLER E L'INDUSTRIA FARMACEUTICA
La forza trainante di questo settore degli investimenti è stata il Gruppo Rockefeller. Questo ha già controllato oltre il 90% dell'industria petrolchimica negli Stati Uniti alla fine del secolo dal XIX al XX e stava cercando nuove opportunità di investimento su scala internazionale. Un altro gruppo di investimenti attivi in ​​questo settore è stato formato attorno al gruppo finanziario Rothschild.
Dopo la Standard Oil di Rockefeller (ora Exxon), il secondo più grande conglomerato di aziende farmaceutiche e petrolchimiche nel mondo durante la prima metà del 20 ° secolo, proveniva dal gruppo IG Farben con sede in Germania. In realtà, la seconda guerra mondiale fu una guerra di aggressione preparata, avviata e diretta dai consigli di pianificazione della IG Farben. Questa era la società madre di IG Auschwitz, il più grande impianto industriale di questo cartello dell'industria chimica al di fuori della Germania.
Gran parte della ricchezza di questo cartello si accumulava con il sangue e la sofferenza degli schiavi che lavoravano nelle loro fabbriche, compresi quelli del campo di concentramento di Auschwitz. IG Farben sostenne e utilizzò senza scrupoli i governanti politici tedeschi con le loro potenti armi, al fine di ottenere il dominio economico su tutta l'Europa e il resto del mondo.


IG Farben era il principale azionista di Rockefeller's Standard Oil e viceversa. A quel tempo, la vittoria delle forze alleate sulla Germania nazista si concluse con l'intenzione di IG Farben di diventare il conglomerato farmaceutico e petrolchimico più grande del mondo. Allo stesso tempo, Standard Oil e le altre società farmaceutiche e petrolchimiche del consorzio Rockefeller sono diventate il gruppo finanziario dominante in questo settore e da allora hanno mantenuto questa posizione di leadership.
Nel 1947, il Consiglio per i crimini di guerra di Norimberga contro i direttori del cartello IG Farben, alcuni di loro furono giudicati colpevoli e condannati per aver commesso crimini contro l'umanità. Il Consiglio per i crimini di guerra di Norimberga ha anche smantellato il cartello IG Farben, che è stato sciolto nelle società Hoechst, Bayer e BASF.
Attualmente, gli Stati Uniti d'America e la Gran Bretagna sono le due principali nazioni al mondo nell'esportazione di prodotti farmaceutici. In effetti, due dei tre farmaci attualmente scambiati in tutto il mondo provengono da società di questi due paesi.
Malattie cardiovascolari, cancro e altre patologie, che avrebbero potuto essere prevenute e largamente eliminate molto tempo fa. La morte prematura di milioni di persone non è il risultato di una coincidenza o di una negligenza. È stato organizzato deliberatamente e sistematicamente a beneficio dell'industria farmaceutica e dei suoi investitori, con l'unico scopo di espandere un mercato globale di droga da trilioni di dollari.
L'ambito di mercato dell'industria farmaceutica è il corpo umano, e il rendimento del capitale investito dipende dalla continuazione e dall'espansione delle malattie. I suoi benefici dipendono dalla brevettabilità dei medicinali, il che rende questo settore il più redditizio sul pianeta Terra.
Tuttavia, la prevenzione e l'eliminazione di qualsiasi malattia riduce drasticamente o elimina completamente i mercati dei farmaci. Di conseguenza, le compagnie farmaceutiche hanno sistematicamente ostacolato la prevenzione e l'eradicazione delle malattie.
Per commettere questi crimini, le case farmaceutiche usano un labirinto di esecutori e complici nel mondo della scienza, della medicina, dei media e della politica. I governi di intere nazioni sono manipolati o addirittura guidati da membri di gruppi di pressione ed ex dirigenti dell'industria farmaceutica. Per diversi decenni, la legislazione di intere nazioni è stata corrotta e abusata per incoraggiare questo "business con malattie", del valore di migliaia di miliardi di dollari, mettendo a rischio la salute e la vita di centinaia di milioni di pazienti e persone innocenti.
Una precondizione per l'ascesa dell'industria farmaceutica come attività di investimento appariscente era l'eliminazione della concorrenza da terapie sicure e naturali, poiché queste non sono brevettabili e i loro margini di profitto sono scarsi. Inoltre, queste terapie naturali possono aiutare a prevenire efficacemente e persino eliminare le malattie, grazie alle loro funzioni essenziali nel metabolismo cellulare.
Come risultato dell'eliminazione sistematica delle terapie naturali e dello sviluppo dei sistemi di sanità pubblica nella maggior parte dei paesi del mondo, la farmacia

Da: QUI

Autore: Gregorio

Notizie di oggi
Italia DISCARICA D'EUROPA: sul Lago Maggiore secondo deposito SCORIE NUCLEARI UE
Italia DISCARICA D'EUROPA: sul Lago Maggiore secondo deposito SCORIE NUCLEARI UE
(Napoli)
-

Mentre l’Italia in anni di tentativi non riesce a decidersi sul deposito per i rifiuti nucleari ora dispersi in una ventina di stoccaggi atomici dal Piemonte alla Sicilia, la Commissione Ue ha costruito — ed è pronto, vuoto, tirato a lucido e profumato di
Mentre l’Italia in anni di tentativi non riesce a decidersi sul deposito per i...

Ma gli italiani che votano a fare?
Ma gli italiani che votano a fare?
(Napoli)
-

Bankitalia: “Non smontate la Fornero”. Salvini secco: “Non ci ferma nessuno”
In principio fu il Fondo Monetario Internazionale, che sempre attento a mettere...

Milano: il PD introduce la BEBE' CARD: contributi a mamme immigrate
Milano: il PD introduce la BEBE' CARD: contributi a mamme immigrate
(Napoli)
-

Milano, la “bebè card” del Pd: soldi agli immigrati e sostituzione di popolo 
Milano, la “bebè card” del Pd: soldi agli immigrati e sostituzione di...

Come Coca Cola, Pepsi e Nestle' inquinano il pianeta: ecco come
Come Coca Cola, Pepsi e Nestle' inquinano il pianeta: ecco come
(Napoli)
-

Appartengono a Coca-Cola, Pepsi e Nestlé la maggior parte dei contenitori e imballaggi usa e getta identificati nel corso di 239 attività di pulizia e catalogazione dei rifiuti – brand audit – condotti in 42 Paesi e sei continenti da Break Free From Plast
Appartengono a Coca-Cola, Pepsi e Nestlé la maggior parte dei contenitori e...

L'Italia nell'Ue finira' all'inferno: cosi' CRAXI 20 ANNI FA
L'Italia nell'Ue finira' all'inferno: cosi' CRAXI 20 ANNI FA
(Napoli)
-

Unione Europea uguale: declino, per l’Italia, la prima vittima dell’euro, grazie a un certo Romano Prodi.
Unione Europea uguale: declino, per l’Italia, la prima vittima dell’euro, grazie...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati