Riposa in pace vita sociale: ora ci sono gli smartphone

MATERA ore 22:37:00 del 31/12/2014 - Categoria: Denunce, Editoria, Sociale, Tecnologia

Riposa in pace vita sociale: ora ci sono gli smartphone

Riposa in pace vita sociale: ora ci sono gli smartphone | L’analisi di Italiano Sveglia

Mentre la maggior parte delle utenze si preoccupano per l’hacking e il criptaggio dei propri dispositivi e altre minacce alla sicurezza che stanno facendo notizia in questi giorni, gli psicologi e gli altri sono preoccupati per un altro problema altrettanto preoccupante: la crescente ossessione tra le persone per quanto riguarda la dipendenza da smartphone. "Guardare la gente che ottengono il loro primo smartphone è molto bello, il progresso tecnologico a volte fa miracoli ed è bello vedere il passaggio dai vecchi “telefonini” che servivano soltanto a chiamare e inviare sms alla “next gen”. Ma come tutti i progressi tecnologici, non è oro tutto ciò che luccica!”  ha detto Lisa Merlo, direttore della formazione psicoterapia presso l'Università della Florida.

La crescente dipendenza si presenta per gli italiani con i  loro iPad, macchine fotografiche, mappe e libri di indirizzo a favore della miriade di funzionalità di uno smartphone. Dopo tutto, le aziende hanno implementato migliaia di applicazioni che fanno tutto per monitorare la frequenza cardiaca per guidare l'utente attraverso le strade d’Italia. Mentre gli smartphone hanno reso la vita più facile per alcuni, gli psicologi dicono che l'amor loro sta diventando sempre più come una dipendenza, creando conseguenze che vanno da lievi (adolescenti che comunicano in tre lettere acronimi come LOL e BRB) a maggiori problemi (incidenti stradali causati da persone che digitano sms per la strada).

Merlo, uno psicologo clinico, ha osservato un certo numero di comportamenti tra gli utenti di smartphone etichettati come “problematici”. Tra questi, Merlo dice che alcuni pazienti fanno finta di parlare al telefono o violino con le applicazioni per evitare il contatto visivo o altre interazioni in un bar o di un partito. Altri sono così genuinamente assorti nei loro telefoni che ignorano la gente intorno a loro completamente.

Michelle Hackman, un neo-laureato di scuola superiore a Long Island, NY, ha vinto un premio di $ 75.000 quest'anno in Intel Science Talent Search, con un progetto di ricerca di osservazione dei ragazzi per la dipendenza riguardo i loro smartphone. Ha trovato che gli studenti separati dai loro telefoni sono stati stimolati sotto una frequenza cardiaca e il risultato è stato davvero sconcertante. I ragazzi che hanno ormai fatto dei propri telefoni un’abitudine non riescono a vivere serenamente senza. La maggior parte dei ragazzi a partire dalle scuole medie hanno ormai acquisito nella loro vita quotidiana questo aspetto nuovo e guai a togliergli questo vizio. Voi cosa ne pensate? Riconoscete nel vostro smartphone una dipendenza patologica?

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Distribuiti volantini in Svezia: 'SIATE PRONTI ALLA GUERRA'!
Distribuiti volantini in Svezia: 'SIATE PRONTI ALLA GUERRA'!

-

Il governo svedese ha iniziato ad inviare a tutte le 4,8 milioni di famiglie del paese un opuscolo per informare la popolazione, per la prima volta in oltre mezzo secolo, su cosa fare in caso di guerra.
Il governo svedese ha iniziato ad inviare a tutte le 4,8 milioni di famiglie del...

La tua vita? UNA FAVOLA COSTRUITA: MEDIA, LA MEDICINA, IL CIBO, LE ELEZIONI
La tua vita? UNA FAVOLA COSTRUITA: MEDIA, LA MEDICINA, IL CIBO, LE ELEZIONI

-

Viviamo in un mondo in cui tutto è FALSO e ogni istituzione è corrotta, oltre ad essere truccata in favore delle grandi imprese e dei governi.
Viviamo in un mondo in cui tutto è FALSO e ogni istituzione è corrotta, oltre...

Addio Rondini: il clima ferma i migratori
Addio Rondini: il clima ferma i migratori

-

Il problema, oggi, è che la “memoria” delle rondini potrebbe non bastare più, da quando – a causa del surriscaldamento climatico – il Sahara ha preso ad avanzare anche verso Sud, estendendo in modo pericoloso l’habitat proibitivo del deserto
Vola sulle ali delle rondini il meraviglioso romanzo “Il viaggiatore notturno”,...

Il Robin Hood ITALIANO: rubava ai ricchi per aiutare il popolo
Il Robin Hood ITALIANO: rubava ai ricchi per aiutare il popolo

-

Il 17 Maggio 2018 si è spento un eroe italiano rimasto pressoché sconosciuto al grande pubblico: Era l'Italia dei primi anni del secondo dopoguerra.
Il 17 Maggio 2018 si è spento un eroe italiano rimasto pressoché sconosciuto al...

Meta' della RICCHEZZA MONDIALE in mano a soli 8 UOMINI
Meta' della RICCHEZZA MONDIALE in mano a soli 8 UOMINI

-

Un pugno di uomini posseggono la ricchezza di oltre metà della popolazione mondiale, secondo un’analisi di Oxfam, la confederazione internazionale specializzata in aiuto umanitario e progetti di sviluppo.
Un pugno di uomini posseggono la ricchezza di oltre metà della popolazione...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati