Ring: ecco il Citofono smart sempre connesso

(Pesaro Urbino)ore 21:32:00 del 04/03/2018 - Categoria: , Tecnologia

Ring: ecco il Citofono smart sempre connesso

Da qualche tempo, Amazon e Google stanno duellando per assicurarsi un premio molto ambito: diventare il marchio di riferimento quando si parla di dispositivi smart per la casa, assistenti virtuali e tutto ciò che renderà le nostre abitazioni sempre più co

Da qualche tempo, Amazon e Google stanno duellando per assicurarsi un premio molto ambito: diventare il marchio di riferimento quando si parla di dispositivi smart per la casa, assistenti virtuali e tutto ciò che renderà le nostre abitazioni sempre più connesse.

Dopo la decisione di Google di riportare il termostato intelligente Nest sotto il suo ombrello, la notizia di oggi è che Amazon ha acquistato Ring: una startup californiana che produce videocamere di sicurezza, ma soprattutto un citofono connesso a internet.  

Insomma, anche il campanello diventa smart. Ring si connette infatti al vostro smartphone e vi dà la possibilità di rispondere al citofono e aprire il portone in qualunque punto della casa vi troviate. Per Amazon questa innovazione vale un miliardo di dollari , soprattutto per le possibilità di integrare Ring con Alexa e rendere il suo assistente virtuale sempre più il cuore tecnologico dell’abitazione. 

Nonostante si siano sprecate le battute (più o meno serie) su come il vero obiettivo di Amazon sia conoscere chi vi viene a trovare a casa per potergli vendere Amazon Prime, è evidente che tutti questi dispositivi intelligenti (campanelli che registrano e trasmettono il volto di chi suona alla porta, termostati che sanno quando siete o non siete in casa, serrature che si aprono via internet) pongono problemi in termini di privacy e attacchi hacker (i topi d’appartamento del futuro dovranno avere competenze informatiche molto sofisticate). 

D’altra parte, non è difficile immaginare che Alexa possa sfruttare la tecnologia del riconoscimento immagini per capire da sola chi è alla porta e comunicarvelo, lasciando a voi il solo compito di decidere se aprire o meno. In un caso del genere, sarà fondamentale sapere come vengono utilizzati questi dati.

Da: QUI

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Batteria liquida: la rivoluzionaria invenzione ITALIANA dal 2019
Batteria liquida: la rivoluzionaria invenzione ITALIANA dal 2019
(Pesaro Urbino)
-

La ricerca di fonti rinnovabili è in forte sviluppo ed è fondamentale investire in queste tecnologie per la competitività di un Paese
La ricerca di fonti rinnovabili è in forte sviluppo ed è fondamentale investire...

5G e aumento tumori: il pericolo esiste ed è fondato
5G e aumento tumori: il pericolo esiste ed è fondato
(Pesaro Urbino)
-

Mondiale, la posta in ballo è straordinariamente alta. Non solo nel business, ma nella tutela della salute pubblica
Mondiale, la posta in ballo è straordinariamente alta. Non solo nel business, ma...

Iphone XS versione MAX: il piu' grande di sempre!
Iphone XS versione MAX: il piu' grande di sempre!
(Pesaro Urbino)
-

Le dimensioni contano. Almeno quando si parla di gadget elettronici. Il primo iPhone, nato 11 anni fa, aveva uno schermo da 3,5 pollici.
Le dimensioni contano. Almeno quando si parla di gadget elettronici. Il primo...

Ecco il primo biglietto per la LUNA!
Ecco il primo biglietto per la LUNA!
(Pesaro Urbino)
-

I viaggi nello spazio alla portata di tutti, il cosiddetto turismo spaziale, diventerà mai realtà?
I viaggi nello spazio alla portata di tutti, il cosiddetto turismo spaziale,...

Cybersecurity: come avere un WIFI AZIENDALE SICURO
Cybersecurity: come avere un WIFI AZIENDALE SICURO
(Pesaro Urbino)
-

La rete Wi-Fi è una delle strutture aziendali più sfruttate dai dipendenti, ma anche dai pirati che cercano un modo per arrivare ai dati conservati su computer e server
La rete Wi-Fi è una delle strutture aziendali più sfruttate dai dipendenti, ma...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati