Ricollocazione profughi? Altroche'! MEGLIO FARLI RIMANERE TUTTI IN ITALIA!

(Napoli)ore 12:45:00 del 03/10/2017 - Categoria: , Cronaca, Denunce, Economia, Sociale

Ricollocazione profughi? Altroche'! MEGLIO FARLI RIMANERE TUTTI IN ITALIA!

Solo 9mila rifugiati trasferiti, ma 26mila restano qui E Bruxelles rilancia: altri 50mila da Africa e Turchia

La UE è politicamente e fattualmente INAFFIDABILE. La politica italiana, debole ed ondivaga, resta presa nel mezzo. E noi elettori, impoveriti e disillusi come siamo, non riusciamo neppure a tirare le conclusioni quando andiamo a votare ... se andiamo a votare!

Jean-Paul Juncker e la Merkel, due cui non affideresti le crocchette del gatto! L’UE è una pagliacciata, uno schifo senza limiti! Ha fatto bene l’Inghilterra ad uscirne. E fa bene la destra a rivolere la lira! Quando riavremo la nostra vecchia, bella Italia? Siamo il fantasma di noi stessi arrivato in anticipo!!

Ricollocazione degli immigrati parte prima, fallita miseramente. Ora l'Europa rilancia e propone un nuovo piano di «reinsediamento».

Che consiste di andare a prendere i richiedenti asilo direttamente negli stati extra europei. Con un vago impegno ad occuparsi dei tanti che sono rimasti intrappolati dentro le frontiere degli stati del Sud. Altro probabilissimo flop. Non è un buon momento per l'Italia e per l'autorità di Bruxelles. Ieri la Commissione europea ha presentato il piano per riformare Schengen, il trattato che stabiliva la libera circolazione all'interno dell'Unione. In breve, hanno vinto quelli che vogliono fare tornare le frontiere.

Posizione legittima se l'esecutivo europeo fosse riuscito a fare rispettare le regole che lui stesso a stabilito. Ad esempio sul ricollocamento dei migranti approdati nelle cose di Italia e Grecia. Ma così non è stato e in questo caso hanno vinto quelli che si sono rifiutati di accogliere i rifugiati.

In tutto sono solo 9.078 i richiedenti asilo che sono stati spostati dal Belpaese verso i pochi partner europei disposti ad accettarli. Quelli ricollocati dalla Grecia sono stati 20.066. Il meccanismo, partito il 25 settembre 2015 e terminato martedì ne prevedeva 120 mila. Il risultato è stato di quattro volte inferiore alle premesse. Quelli che resteranno in Italia, visto che i richiedenti asilo presenti sono circa 35 mila, sono 26 mila.

Autore: Gerardo

Notizie di oggi
Propagare virus per alimentare il business dei vaccini: L'INCHIESTA SHOCK
Propagare virus per alimentare il business dei vaccini: L'INCHIESTA SHOCK
(Napoli)
-

L’Italia sembra uno snodo fondamentale del traffico di virus. L’indagine è stata aperta dalle autorità americane e portata avanti dai carabinieri del Nas.
L’Italia sembra uno snodo fondamentale del traffico di virus. L’indagine è stata...

Euro? UNA fake news monetaria, un ESPERIMENTO FALLITO sulla NOSTRA PELLE. SALVIAMOCI
Euro? UNA fake news monetaria, un ESPERIMENTO FALLITO sulla NOSTRA PELLE. SALVIAMOCI
(Napoli)
-

Settimanali e quotidiani hanno iniziato una campagna terroristica per descrivere come e qualmente questo paese sprofonderebbe nel più nero degli abissi se dovesse uscire dall’euro, unico scudo della nostra malandata economia.
Settimanali e quotidiani hanno iniziato una campagna terroristica per descrivere...

Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla
Deforestazione? CARTA DI CANAPA miglior alternativa per combatterla
(Napoli)
-

L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa, eppure l’umanità continua ad abbattere alberi e ad inquinare l’ambiente.
L’uso della fibra di canapa per produrre carta risale a più di 2mila anni fa,...

La faccia TOSTA di PRODI, artista della SVENDITA ITALIANA
La faccia TOSTA di PRODI, artista della SVENDITA ITALIANA
(Napoli)
-

Questo è l’uomo che ha oggi la faccia tosta di lanciare un appello (sulle pagine del “Corriere della Sera” di venerdì 5 ottobre) per salvare l’Italia che, parole sue, «rischia di diventare una democrazia illiberale».
Romano Prodi è uno dei massimi artefici della mutazione genetica della sinistra...


(Napoli)
-


Seggi aperti dalle 8 alle 20 oggi a Roma, dove si votano i due quesiti del...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati