Revisione Auto, guida

(Roma)ore 15:22:00 del 21/05/2017 - Categoria: , Motori, Nuove Leggi

Revisione Auto, guida

Per quanto riguarda la periodicità del collaudo le regole restano invariate, ovvero  il primo  fissato dopo quattro anni dall’immatricolazione e le verifiche successive con cadenza biennale.

L’ EUROPA “METTE BOCCA” ANCHE SULLA REVISIONE AUTO E IMPONE UNA NUOVA DIRETTIVA A RIGUARDO CHE DOVRÀ ESSERE RECEPITA ENTRO IL 20 MAGGIO 2017.

Manca solo la firma del ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e la nuova direttiva europea relativa al collaudo periodico obbligatorio sui veicoli (revisione) entrerà in vigore.

Il nuovo decreto contiene importanti novità, soprattutto per chi intende acquistare auto usate senza essere truffato.

Per quanto riguarda la periodicità del collaudo le regole restano invariate, ovvero  il primo  fissato dopo quattro anni dall’immatricolazione e le verifiche successive con cadenza biennale. La situazione cambia nel caso l’automobilista raggiunga i 160mila chilometri prima dei 4 anni dalla prima immatricolazione. In tal caso la prima revisione va effettuata in anticipo, al raggiungimento dei km sopra citati, e le successive con cadenza biennale.

Un’ altra novità è quella della revisione SEMPRE obbligatoria dopo la riparazione di un veicolo coinvolto in un incidente. Mentre attualmente questa viene effettuata solo su specifica richiesta da parte della Polizia Stradale.

La novità più importante consiste nell’ introduzione del Certificato di revisione, che serve a combattere le truffe. Ecco in che modo.

A tutti i mezzi sottoposti a revisione dovrà essere rilasciato un certificato da parte dell’ officina o dell’ ente che ha effettuato il collaudo, contenente tutti i risultati del controllo, compresi tutti i dati identificativi del veicolo: targa, telaio e, soprattutto, i chilometri di percorrenza.

Successivamente tale certificato così compilato, dovrà obbligatoriamente essere pubblicato sul Portale dell’automobilista online da parte dell’ officina o dell’ ente che ha effettuato il collaudo, e sarà quindi visibile per chiunque vi acceda.

Saranno impossibili quindi truffe da parte di concessionarie e privati che intendono vendere mezzi usati, i quali non potranno più ricorrere al “taglio dei km”, in quanto quelli effettivi saranno facilmente consultabili online. Un efficace sistema di prevenzione contro le truffe messe in atto nel business delle auto usate

Da: Jeda

Autore: Carmine

Notizie di oggi
Legittima Difesa sempre legittima: via libera entro FEBBRAIO
Legittima Difesa sempre legittima: via libera entro FEBBRAIO
(Roma)
-

Scaduto oggi il termine per la presentazione degli emendamenti in commissione Giustizia della Camera alla proposta di legge sulla riforma della Legittima difesa, già approvata dal Senato
La commissione Giustizia della Camera inizierà a votare gli emendamenti...

Salvini: reintrodurre GREMBIULE nelle scuole
Salvini: reintrodurre GREMBIULE nelle scuole
(Roma)
-

Il vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini, vorrebbe reintrodurre l’impiego della divisa scolastica negli istituti italiani
Si usa sempre meno. E sono in diminuzione gli istituti scolastici che richiedono...

Stop alle targhe straniere per il Decreto Salvini  : maxi multe in arrivo!
Stop alle targhe straniere per il Decreto Salvini : maxi multe in arrivo!
(Roma)
-

Maxi multa per un “furbetto” delle targhe straniere a Milano: la polizia locale ha sanzionato un automobilista che circolava su una vettura con targa romena.
Chi ha un'auto con la targa straniera farà bene a stare attento. Anche a Milano...

Cannabis libera, arriva disegno di legge del M5S
Cannabis libera, arriva disegno di legge del M5S
(Roma)
-

Il senatore del M5S Matteo Mantero ha depositato un disegno di legge in Senato per consentire la coltivazione di 3 piante e la detenzione di 15 grammi in casa e 5 fuori, oltre a dare un nuovo inquadramento alla cannabis light.
Un disegno di legge per consentire la coltivazione domestica di cannabis in...

Bancomat prelievo massimo giornaliero e mensile: dal 15 gennaio CAMBIA TUTTO
Bancomat prelievo massimo giornaliero e mensile: dal 15 gennaio CAMBIA TUTTO
(Roma)
-

Chi preleva dal conto corrente una somma superiore a mille euro in un giorno o a cinquemila euro in un mese potrà essere oggetto di indagini da parte dell’Agenzia delle entrate
Chi preleva dal conto corrente una somma superiore a mille euro in un giorno o a...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati