Renzi umiliato negli USA: nessuno applaude! VIDEO

(Milano)ore 09:18:00 del 21/10/2016 - Categoria: Cronaca, Politica

Renzi umiliato negli USA: nessuno applaude! VIDEO

Matteo Renzi è volato negli Usa per incontrare il Presidente Barack Obama e cercare una sponda politica per il referendum. Ma, come si vede da questo video, è stato sonoramente snobbato. Ecco le immagini.

Un legame indissolubile e mai così forte come quello che ora unisce l'America a l'Italia. E un'alleanza che vede agende e impegni condivisi. A sottolinearli, davanti alle telecamere di tutto il mondo, Matteo Renzi e Barack Obama, che si incontrano alla Casa Bianca in occasione dell'ultima cena di Stato per il presidente Usa uscente. E proprio da Obama arriva a Renzi l'appoggio per il lavoro fatto in patria per le riforme e la crescita: "Il 'sì' al referendum aiuterà l'Italia. Le riforme sono quelle giuste. Spero che Matteo resti al timone, faccio il tifo per lui" Matteo Renzi è volato negli Usa per incontrare il Presidente Barack Obama e cercare una sponda politica per il referendum. Ma, come si vede da questo video, è stato sonoramente snobbato. Ecco le immagini.

Povero Matteo Renzi.

Continua a prendere sberle a destra e manca. L’ultima in ordine di tempo arriva direttamente dagli amici americani, che tanto si stanno battendo per far vincere il sì al referendum.

Il Premier è volato negli Stati Uniti, insieme alla moglie Agnese e ad una folta delegazione, per incontrare Barack Obama e rinforzare l’asse italo-americano.

L’incontro, con annessa cena, è stato tutto un susseguirsi di brindisi e parole al vento. La realtà è che il meeting non sposterà nessun voto in vista del referendum.

L’IMBARAZZANTE FIGURA DI RENZI: NESSUNO APPLAUDE

Il bullo toscano, come lo chiama Dagospia, pensava di presentarsi alla Casa Bianca e ricevere una standing ovation che nemmeno Maradona al San Paolo.

Invece, come al solito quando di mezzo c’è Renzi, la realtà è ben diversa dalle aspettative.

Quando Barack Obama ha annunciato il premier italiano dalla platea è calato il gelo.

Nessuna reazione. Nessun applauso, nemmeno di circostanza.

L’imbarazzante situazione è stata risolta dal presidente americano che per far partire un timido scroscio di mani ha dovuto fare un cenno ai presenti, invitandoli a rendere omaggio al premier italiano. Che alla fine si è auto-applaudito.

In sostanza siamo di fronte all’ennesima figura barbina internazionale, dopo quella vista in Cina (ricordate le faccine di Renzi?) e dopo il recente schieramento di truppe al confine con la Russia.

LA MANO MORTA SUL LATO B DI MICHELLE OBAMA

Dulcis in fundo, i fotografi hanno colto la manina del Premier sfiorare il prominente lato B di Michelle Obama.

Roba che nemmeno il Silvio Berlusconi dei tempi migliori avrebbe osato pensare.

Autore: Samuele

Notizie di oggi
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
Chi erano i CLIENTI di GIUSEPPE CONTE?
(Milano)
-

Una società il cui capo è finito in carcere, un gruppo energetico che sfrutta incentivi statali. E non solo: vi raccontiamo per chi ha lavorato il presidente del Consiglio
Lo aspetta un futuro da «avvocato del popolo italiano», come ha promesso in...

Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
Massoni al governo: giu' la maschera, caro DI MAIO!
(Milano)
-

Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo ad alta densità massonica», sia pure «di segno progressista»
Giù la maschera, caro Di Maio: quello presieduto da Giuseppe Conte è «un governo...

Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
Cannabis Light bocciata dal Consiglio Superiore della Sanita'
(Milano)
-

Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza”
Secondo gli esperti “non può essere esclusa la pericolosità della sostanza” Non...

Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
Partito Svedese chiede referendum per l'uscita dall'Ue!
(Milano)
-

Nuove possibili scossoni per l’Unione europea sono in arrivo dalla Svezia con il partito Sweden Democrats che lancia ipotesi referendum per condurre il Paese fuori dall’orbita di Bruxelles
Sull’Unione europea ed il suo futuro spirano nuovi venti di burrasca. Ma questa...

L'ultima lettera di Borsellino 12 ore prima della sua morte
L'ultima lettera di Borsellino 12 ore prima della sua morte
(Milano)
-

Questa è l’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta dodici ore prima che l’esplosione di un’auto carica di tritolo, facesse a pezzi lui e i suoi uomini.
Questa è l’ultima lettera di Paolo Borsellino, scritta dodici ore prima che...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati