Renzi umiliato!

(Milano)ore 14:01:00 del 20/11/2016 - Categoria: Cronaca, Denunce, Economia, Politica

Renzi umiliato!

"La fibrillazione dei mercati è naturale - avverte - è ovvio che con il Sì va su il pil, con il No va su lo spread".

Il No continua a stare stabilmente davanti. E a testimoniarlo sono diversi sondaggi. L'ultimo è quello pubblicato oggi dall'Istituto Ipsos per il Corriere della Sera che registra lo schiacciante vantaggio del No (55%) sul Sì (45%). Eppure Renzi è disposto a tirare dritto fino al 4 dicembre. "Abbiamo visto che non sempre i sondaggi ci azzeccano - dice - confido che la maggioranza silenziosa degli italiani scelga sulla base del quesito". Nei giorni scorsi ha già messo in chiaro che, in caso di sconfitta, non accetterà alcun governo tecnico. "Ho 41 anni e non devo aggiungere una riga al mio curriculum - ribadisce oggi - sono onorato di aver governato per mille giorni ma non sono adatto a fare gli inciuci o a galleggiare. Se si vuole cambiare ci sto". Per questo, dovesse vincere il No, sarà costretto a "verificare la situazione politica". Anche se di lasciare Palazzo Chigi non ne ha alcuna intenzione.

 

Mille giorni di Matteo Renzi a Palazzo Chigi. Niente di buono.

Ma Renzi parla di "656mila occupati in più, di cui 487mila occupati permanenti". Questo perché la conferenza stampa per fare il ticket dopo mille giorni di governo diventa l'occasione per cercare di farsi uno spot in vista del referendum sulle riforme costituzionali. D'altra parte, il 4 dicembre potrebbe essere un vero spartiacque per Renzi.

Ci sono i numeri di Palazzo Chigi, e i numeri della realtà. "Registriamo 656mila occupati in più, di cui 487mila occupati permanenti". La realtà è molto diversa da quella propinata da Renzi in conferenza stampa. In Italia ci sono quasi un milione di nuovi poveri nel 2015, la pressione fiscale reale è al 49 per cento, 11 milioni di persone hanno rinunciato alle cure mediche, 479.137 immigrati sono approdati sulle coste o hanno attraversato il confine italiano.

Con questa scellerata riforma costituzionale non potrai che ricevere solo dei NO. Il trucchetto di impacchettarla con un quesito referendario accattivante non ti è servito a niente. La tua riforma è come quei pacchi ben infiocchettati che una volta aperti ti deludono profondamente. Quindi tieniti pure il tuo pacco regalo farlocco, perchè ogni giorno che passa noi siamo sempre più certi di fare benissimo a votare NO.

Lo dicono i numeri. Mille giorni in cui sono aumentate povertà e disoccupazione giovanile, mille giorni di caos in Europa, mille giorni in cui il nostro Paese ha finito per non contare più nulla. Il premier, tutto questo, non lo ammetterà mai. Non lo ammette certo alla conferenza stampa indetta per celebrare il traguardo raggiunto. "Il pil dal febbraio 2014 - dice - è aumentato dell'1,6%". E, in vista del referendum del 4 dicembre, si gioca la carta del terrorismo psicologico. "La fibrillazione dei mercati è naturale - avverte - è ovvio che con il Sì va su il pil, con il No va su lo spread".

Autore: Samuele

Notizie di oggi

(Milano)
-


ENRICO BRIGNANO "ECCO COSA FARE SE TROVI UN LADRO IN CASA" Il comico romano in...

FATE GIRARE: Ti e' arrivato questo avviso? FAI ATTENZIONE!
FATE GIRARE: Ti e' arrivato questo avviso? FAI ATTENZIONE!
(Milano)
-

NOTIZIA DI POCO FA!! QUESTO AVVISO STA ARRIVANDO A TUTTI! FATE ATTENZIONE.. DOVRETE PAGARE MOLTO!!! ECCO PERCHÈ.. ASSURDO!
NOTIZIA DI POCO FA!! QUESTO AVVISO STA ARRIVANDO A TUTTI! FATE ATTENZIONE.....

Di cellulare si muore: STUDI SCIENTIFICI LO DIMOSTRANO
Di cellulare si muore: STUDI SCIENTIFICI LO DIMOSTRANO
(Milano)
-

Dopo 10 anni di utilizzo del cellulare la possibilità di ammalarsi di tumore al cervello triplica negli adulti e quintuplica nei giovani. Le aziende commissionano falsi studi per nascondere gli effetti nefasti sull’uso del telefono, ma difendersi si può.
Dopo 10 anni di utilizzo del cellulare la possibilità di ammalarsi di tumore al...

I Bamboccioni italiani? Indipendenti a 40 anni! Colpa dello Stato o dei Genitori?
I Bamboccioni italiani? Indipendenti a 40 anni! Colpa dello Stato o dei Genitori?
(Milano)
-

IN ITALIA QUASI IL 66% DEI «GIOVANI ADULTI», OVVERO LE PERSONE TRA I 18 E I 34 ANNI VIVE A CASA CON I GENITORI, UNA PERCENTUALE DI QUASI 20 PUNTI SUPERIORE ALLA MEDIA DI TUTTI I 28 PAESI UE (48,4%), LA PIÙ ALTA DELL'UNIONE DOPO LA CROAZIA
IN ITALIA QUASI IL 66% DEI «GIOVANI ADULTI», OVVERO LE PERSONE TRA I 18 E I 34...

Pensione anticipata lavori usuranti, cosa conoscere
Pensione anticipata lavori usuranti, cosa conoscere
(Milano)
-

Vediamo dunque di riassumere in breve quali sono i requisiti e chi sono i lavoratori che possono beneficiare di tali disposizioni.
COLORO CHE HANNO SVOLTO LAVORI FATICOSI, RICONOSCIUTI COME USURANTI, AVRANNO LA...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati