Renzi, dimissioni solo dopo OK alla Manovra

(Milano)ore 23:07:00 del 07/12/2016 - Categoria: , Politica

Renzi, dimissioni solo dopo OK alla Manovra

Ora il presidente del Consiglio è giunto al Quirinale per incontrare il presidente della Repubblica.

Speriamo di non vedere mai più un personaggio così arrogante ,prepotente maleducato e autoritario e con lui speriamo che anche voialtri ,adoratori dell'uomo forte soccombiate malamente (in senso metaforico, sia chiaro).In Italia vogliamo una democrazia piena dove NON ci sia MAI uno solo che comanda e tantomeno uno così supponente falso ed egocentrico come Renzi ( e prima di Lui Berlusconi ) MATTARELLA HA DECISO: AVANTI CON RENZI. DIMISSIONI SOLO DOPO OK ALLA MANOVRA

Consiglio dei ministri lampo, durato una ventina di minuti. In Cdm Matteo Renzi conferma l’addio, ma le dimissioni arriveranno solo dopo l’approvazione della manovra di Stabilità. “Lo faccio per senso di responsabilità – dice il premier – e per evitare l’esercizio provvisorio”. Ora il presidente del Consiglio è giunto al Quirinale per incontrare il presidente della Repubblica. La giornata del voto è stata la più lunga, per Matteo Renzi. In mattinata si era già recato al Quirinale per un colloquio informale, durato oltre un’ora, con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

“Ci abbiamo provato e non ce l’abbiamo fatta – aveva detto ieri notte in lacrime, quando era già chiaro che il No avrebbe stravinto – mi assumo tutte le responsabilità della sconfitta”. E oggi ha riproposto sul suo profilo Facebook il video sui mille giorni del suo governo.

Il dopo-Renzi. Diverse le ipotesi in campo sulle sorti del governo post-Renzi. Mattarella potrebbe decidere di accettare le dimissioni del premier solo dopo l’approvazione della legge di Bilancio. Oppure potrebbe affidare l’incarico a Pier Carlo Padoan (che oggi non è partito per Bruxelles per partecipare all’Eurogruppo ma ha mandato al suo posto il direttore generale del Tesoro Vincenzo La Via), con l’obiettivo di traghettare il Paese fino a nuove elezioni. Una prospettiva, quest’ultima, che non dispiace all’Europa. Intanto le forze politiche sono divise tra chi vorrebbe andare subito alle urne (M5s e Lega) e chi prospetta un esecutivo di transizione senza Renzi (Forza Italia). Mentre il Pd, che ha rinviato la direzione a mercoledì pomeriggio (inizialmente era prevista per domani), non esclude l’ipotesi di un reggente prima del congresso del partito. C’è anche chi ha provato a infondere ottimismo, come il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Luca Lotti che ha twittato:

“Scadenze da rispettare”. Da parte sua il Capo dello Stato ha cercato di stemperare il clima di incertezza con parole di incoraggiameno: “L’alta affluenza al voto – ha detto in una nota – registratasi nel referendum di ieri, è la testimonianza di una democrazia solida, di un paese appassionato, capace di partecipazione attiva”. E ha aggiunto: “Vi sono di fronte a noi impegni e scadenze di cui le istituzioni dovranno assicurare in ogni caso il rispetto, garantendo risposte all’altezza dei problemi del momento”.

Autore: Carmine

Notizie di oggi
I Pacifisti? I PEGGIORI GUERRAFONDAI (quando gli fa comodo!)
I Pacifisti? I PEGGIORI GUERRAFONDAI (quando gli fa comodo!)
(Milano)
-

Ma com’è diventata smart la guerra. Davvero nice. E non è solo Donald Trump a dirlo, elogiando i suoi missiloni nuovi di pacca, ultimo modello superaccessoriato di serie
Ma com’è diventata smart la guerra. Davvero nice. E non è solo Donald Trump a...

I magistrati FURBETTI che fanno milioni con ASTE IMMOBILIARI
I magistrati FURBETTI che fanno milioni con ASTE IMMOBILIARI
(Milano)
-

Case e ville comprate per poco e rivendute a prezzi da capogiro. Così un gruppo di toghe in Sardegna lucrava sulle gare e sulle speculazioni edilizie
Magistrati proprietari di ville “vista mare” da milioni di euro o che comprano...

L'avvertimento del Giornale di B. a Salvini: non ATTRAVERSI il confine tra RINNOVAMENTO E TRADIMENTO
L'avvertimento del Giornale di B. a Salvini: non ATTRAVERSI il confine tra RINNOVAMENTO E TRADIMENTO
(Milano)
-

In un editoriale in prima pagina a firma del direttore Alessandro Sallusti, il quotidiano dell'ex Cavaliere se la prende con il leader del Carroccio
“Occhio al confine tra un legittimo rinnovamento e un tradimento. Sono certo che...

2018? Stessa SOLFA! Cresce la SPESA MILITARE, tagliato tutto il RESTO!
2018? Stessa SOLFA! Cresce la SPESA MILITARE, tagliato tutto il RESTO!
(Milano)
-

I dati dell’Osservatorio Milex: la spesa militare vale l’1,4% del Pil. Pesa, oltre ai bilanci di Difesa, l’aumento dell’importo destinato al ministero dello Sviluppo per l’acquisto di nuovi armamenti.
I dati dell’Osservatorio Milex: la spesa militare vale l’1,4% del Pil. Pesa,...

Intesa Lega 5 Stelle? DIMENTICATEVI FLAT TAX E REDDITO GARANTITO
Intesa Lega 5 Stelle? DIMENTICATEVI FLAT TAX E REDDITO GARANTITO
(Milano)
-

Il governo M5S-Lega è nelle cose e si farà, è solo questione di tempo. Ne è convinto Piero Sansonetti, ex direttore di “Liberazione” oggi alla guida de “Il Dubbio
Il governo M5S-Lega è nelle cose e si farà, è solo questione di tempo. Ne è...



Giornale di Oggi | Contatti | Sitemap articoli

2013 Giornale di Oggi - Tutti i diritti riservati